Fucking, Bastardo, Femminamorta e altri bei paesi

Pubblicità

Di

C’è una località austriaca che è stata costretta a cambiare nome. Si tratta di Fucking, frazione di Tarsdorf, in Alta Austria. Fucking che inglese vuol dire “scopare”, ma non nel senso di spazzare o ramazzare. Ma nel suo significato più volgare e cioè fare sesso. Ecco perché, molto presto, Fucking cambierà nome per togliersi di dosso un’attenzione fastidiosa e imbarazzante, malgrado di esempi di località che si chiamano in modi quantomeno singolari ce ne sono più d’uno. Così Fucking diventerà Fugging, facendo tornare la località nell’anonimato e nella tranquillità che merita.

Una misura forse un po’ esagerata?  Dipende dai punti di vista. Di certo ora non ci sarà più nessuno che a Fucking ci andrà soltanto per farsi fotografare di fianco al cartello stradale che indica la località o peggio per portarselo via, quel cartello, manco fosse un trofeo da esibire agli amici, al bar, quando una birra tira l’altra. L’attenzione così finirà per smorzarsi o almeno questo è quello che sperano le autorità e i cittadini di Tarsdorf. La ragione per cui Fucking negli ultimi tempi, specialmente in Austria,  era stata presa d’assalto dai curiosi era soprattutto legata alla pubblicazione di un romanzontitolato “Bad Fucking”, dal quale era stato anche tratto un film proprio sul tema del turismo linguistico che posti come la località in questione alimentano.

Ma come recita un famoso detto, tutto il mondo e paese. E anche spulciando fra la toponomastica di località a noi linguisticamente più familiari troviamo una lunga lista di appellativi tutt’altro che scontati. E non meno imbarazzati. Restando nell’ambito squisitamente sessuale, tra i nomi di paesi un po’ hard abbiamo Trepalle, in provincia di Sondrio, Vagli Sopra e Vagli sotto, in provincia di Lucca, Gnocca, vicino a Rovigo, Sesso in provincia di Vicenza.  E poi ci sono pure Belsedere in provincia di Siena e Bellano, in provincia di Lecco, sul Lago di Como. Insomma, scherzi della toponomastica che fanno sorridere e che spesso sono accettati e dati per scontati soprattutto per chi in questi luoghi ci vive.

Così che sia Casa del Diavolo, Bastardo, Purgatorio o Femminamorta un paese che si trova vicino Pistoia, poco importa. Ciò che invece va sottolineato è come il gusto dell’assurdo a volte porti a trovarsi di fronte a nomi stravaganti e irriverenti, nomi che magari in altre lingue significano cose che noi nemmeno sappiamo o che non pensavamo potessero essere motivo di scherno. Vedi Fucking. Del resto capita anche nel bel Ticino dove nemmeno troppo tempo fa, parlando con una comitiva di americani in giro per Locarno, non hanno potuto fare a meno di farmi notare divertiti che la linea di autobus cittadina si chiama FART. Fart che in inglese significa scoreggia. Ecco. E quindi chissà se anche il buon Alain Scherrer rimedierà a questa macchia che di certo non giova al buon nome della perla del Verbano.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!