Il Papa è stato arrestato?

Pubblicità

Di

Hillary Clinton, Barack Obama, Joe Biden, George Soros, Bill Gates, Tom Hanks, Oprah Winfrey, la modella Chrissy Teigen e Papa Francesco sono tra le personalità che, secondo l’idiota complotto di QAnon, dirigono la baracca che ci metterà tutti nel sacco, (complotto condiviso anche dal medico mendrisiense Ostinelli, leggi qui).


Ieri era il 6 gennaio e, stando a una strampalata teoria, la prigione statunitense di Guantanamo a Cuba, avrebbe aperto le serrande per far entrare personaggi illustri, finalmente blindati dall’unico e vero paladino, Trump-Lancillotto e al defunto John Kennedy Jr., salvando così il mondo.

Che John Kennedy JR., figlio di John Fitzgerald Kennedy, sia stramorto dal 1999, dove perse la vita in un incidente aereo, è un dettaglio che per i nostri amici complottisti è l’equivalente della polvere sotto il davanzale. Il complotto ha ramificazioni interessanti e numerosi sostenitori (probabilmente per interesse) anche tra i deputati repubblicani al Congresso (leggi qui sotto).


Ma veniamo al sodo: Papa Francesco, fa parte anche lui del complotto (insieme al Dalai Lama, per essere ecumenici) e, secondo le teorie di QAnon, avrebbe dovuto essere arrestato ieri.

È ancora lì? Poveri ingenui fessacchiotti! È un sosia.

Infatti i complottisti non si fermano davanti a nulla; il ragionamento non è lineare come quello di chi cerca disperatamente di cercare una regola nei fatti.

Il bello del complottista è proprio che la narrazione, la storia che si è creato nella zucca, può essere sinuosa come un’anaconda e malleabile come uno slime alla fragola.

Ecco perché il fatto che né il Papa né altri grandi capoccioni del “Deep State” siano finiti tra le sbarre con una divisa arancione e un cappuccio in testa, nemmeno scalfisce le loro certezze.

Il Papa, appunto, è un sosia che il Vaticano ha messo lì per fregare quella massa di beoti – che saremmo noi – che si ostinano a relegare queste teorie ai film di James Bond.

Le certezze religiose di questa gente, se prese in dettaglio, un po’ spaventano. Noi scherziamo, li prendiamo in giro, un po’ come lo sfigato della classe. La percezione però è, vedendo l’abisso di insicurezza mentale e di autocertezze che lo sfigato della classe ( come è già capitato) prenda in mano un fucile mitragliatore e ci propini la sua verità a suon di pallottole. Mai come oggi, la debolezza della mente umana ha fatto capolino come un tumore maligno, una debolezza che, mischiando destre estreme senza scrupoli, razzisti e complottisti, è un vero pericolo non solo per la democrazia, ma anche e proprio per il genere umano.

Infatti, queste idee, se portate al parossismo sono distruttive come poche.

Noi intanto, cattolici o no, continuiamo a pensare che quel simpatico vecchietto che fa capolino a San Pietro sia Francesco, quello vero. Un uomo che si è inimicato, a causa delle sue idee “rivoluzionarie”, una bella fetta di cattolici, che credono in un Cristo fatto su misura, un Cristo bianco e dagli occhi azzurri, misogino, omofobo e razzista.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!