QAnon de noantri

Pubblicità

Di

Paese che vai complotto che trovi. Potrebbe essere questa la massima che meglio sintetizza la realtà dei complottisti che purtroppo non si limitano ai seguaci di Trump e ad alcune frange estremiste della destra statunitense. QAnon e la teoria del complotto è arrivata fino alle porte di casa nostra. Coinvolgendo anche persone apparentemente insospettabili. I gruppi che hanno assaltato il Congresso degli Stati Uniti sono attivi anche nella vicina Italia ed è molto probabile che abbiano qualche seguace perfino da noi. 

Tutti certi dell’esistenza di un “Deep State” (di uno Stato Profondo, in italiano) che coinciderebbe con alcuni poteri occulti. Questi poteri agirebbero contro il presidente Donald Trump e i suoi sostenitori, i quali avrebbero all’opposto l’obiettivo di scardinare il nuovo ordine mondiale, considerato colluso con reti di pedofilia e di occultismo con ramificazioni globali. Una guerra di potere, sotterranea e senza esclusione di colpi, condotta per dominare il mondo.

Da chi crede che la pandemia sia già finita o che il surriscaldamento climatico è una bufala, passando per chi invece ha le prove che la Terra sia piatta, c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta. Quel che è reale e certo però è che tutti si fomentano grazie alla rete e ai social sui quali la maggior parte di loro s’informa e crea la propria rete di contatti. Certo, Facebook e gli altri social, ogni tanto censurano e bloccano alcune delle pagine sulle quali questa gente si ritrova ma, al netto delle azioni fin qui condotte, il fenomeno è ben lontano dall’essere sradicato.

Per i seguaci delle teorie di QAnon, in Italia, le informazioni passano attraverso diversi gruppi Telegram, a sostenerlo è Gabriele D’Angelo in una recente inchiesta sui complottisti pubblicata sul mensile FQ MillenniuM. “Il ministero della Sanità sta cominciando le sperimentazioni del vaccino Pfizer sugli ospiti degli ospedali di Bologna Nord. Non sono ammessi rifiuti, o sapranno essere molto convincenti”. Questo è solo uno dei messaggi che ci restituiscono il livello delle informazioni che giornalmente si susseguono in un crescendo sempre più inquietante di tessere con le quale va chiarendosi il mosaico del complotto.

QAnon, nato tre anni fa, combatte la cosiddetta “battaglia per la luce” agli ordini del generale Q, un anonimo profeta che sul web chiarisce le trame del “Deep State” sotto forma di post. La morte di Kennedy, quella di Gheddafi e Saddam, il crollo delle Torri Gemelli, fino ad arrivare all’attuale e finta pandemia. Dietro ad ognuno di questi avvenimenti ci sarebbe il “Deep State”. Il profeta Q, del resto, aveva previsto tutto, anche i risultati delle elezioni americane, vinte in modo fraudolento dal democratico Joe Biden. 

Di più, il lockdown è stato architettato ad arte per permettere che le elezioni venissero truccate. Come? Con il voto postale. Tutto ciò al solo scopo di spodestare Donald Trump, l’unico in grado di tenere testa al “Deep State”. Per questa ragione il virus risulterebbe essere unicamente un virus mediatico, che nella realtà dei fatti non è più pericoloso di una semplice influenza. E, nella truffa del Covid, la mascherina non è altro che un bavaglio, mentre il vaccino sarebbe il modo con il quale ci potranno d’ora in poi controllare tutti. Una sorta di tatuaggio che risponde ai comandi del “Deep State” come fosse un chip.

Il malato deve presentare sintomi, altrimenti non si può considerare malato. Asintomatico è un termine che solo una mente malata può accettare”, arriva ad affermare nell’inchiesta di FQ MillenniuM uno dei sostenitori italiani di QAnon. Sostenitori per i quali Matteo Renzi, il PD e i Cinque Stelle sarebbero tutti dediti al culto di Lucifero. Satanisti e pedofili che durante i loro riti segreti sacrificherebbero anche dei bambini. Tutti complici dello Stato Profondo. Tutti parte di un enorme gigantesco complotto. Il complotto de noantri.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!