Curarsi e vivere bene grazie al bosco

Pubblicità

Di

Quali sono gli effetti sul nostro organismo di una bella passeggiata nel bosco? Malgrado la nostra sostanziale cecità di fronte al mondo vegetale, le foreste, i boschi e più in generale le piante, hanno un ruolo fondamentale nel filtrare l’aria dagli agenti inquinanti e dallo smog che produciamo con le nostre attività. 

Eppure questo non è l’unico aspetto che incide positivamente sul nostro benessere. All’interno di un bosco o di una foresta, dalla vegetazione e in particolare dagli alberi ad alto fusto (meglio ancora se conifere) vengono rilasciate anche delle sostanze che hanno un’azione positiva sul nostro equilibrio psicofisico. Ad averlo evidenziato è un recente studio condotto dall’Istituto per la bioeconomia del CNR e il Club alpino italiano.

A essere liberati nell’aria dagli alberi sono i cosiddetti terpeni dotati di proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e immunostimolanti. Gli stessi principi attivi contenuti in molti oli essenziali adoperati nell’aromaterapia. Ad avere alte concentrazioni di terpeni sono in particolare gli oli di limone, arancio, bergamotto, pepe nero, pino, noce moscata e angelica.

Così i nostri boschi risultano essere il luogo ideale per un’aromaterapia naturale efficace, per esempio, nel curare ansia e stress. Benefici che non sono frutto di una suggestione, ma che sono stati misurati sul campo attraverso precisi esperimenti. E i picchi di concentrazione dei terpeni si registrano soprattutto al mattino presto e nel primo pomeriggio.

Del resto i bagni, le immersioni nel verde e la terapia forestale non sono esattamente una novità. In Paesi come Giappone e Corea del Sud erano già di moda e praticati ben prima che molti di noi riscoprissero, complice la pandemia, il valore dei nostri boschi. Perché una bella passeggiata nel verde, oltre a ridurre lo stress, normalizza anche la frequenza cardiaca abbassando la pressione del sangue.

E dire che solo fino all’altro ieri chi abbracciava gli alberi veniva preso per uno andato un po’ fuori di testa. Camminare nei boschi fa bene, è una verità talmente elementare che sembrerebbe superfluo ricordarlo. Eppure spesso sono proprio le cose semplici, quelle più elementari che finiscono per essere dimenticate o perse per strada. 

Fortuna che c’è la scienza o, meglio ancora, la poesia. Sì, come nel caso dei preziosi versi di Henry David Thoreau citati anche nel film “L’attimo fuggente”: “Andai nei boschi per vivere con saggezza, vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto.”  

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!