Nonno UDC in lista, ‘mi ci hanno messo senza chiederlo’

Pubblicità

Di

In questi giorni si è fatto tanto parlare di candidati inopportuni, sull’onda dell’espulsione, dai gruppi UDC-Lega di Capriasca e Locarno, di Liliane Tami e Luca Stacchi, entrambi accusati di simpatie neonaziste e fasciste. Questi fatti, hanno posto l’accento sulla cura o sulla serietà con cui, nei comuni, si scelgono i candidati che ambiranno al ruolo di Consigliere Comunale o Municipale. Un esempio plateale lo abbiamo, sempre nel gruppo Lega UDC in cui militava Stacchi, dove troviamo il candidato più anziano alle comunali di quest’anno. Si tratta di Wolf-Dietrich Bunge, 92 anni, orologiaio in pensione. In una intervista rilasciata afferma: “Mi mettono in lista senza nemmeno chiedermelo”.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS
scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? Effettua l’accesso

Sei umano? *


Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!