Andy che fa soldi dormendo

Pubblicità

Di

Guadagnare col web è il sogno di ogni grattone.  Farsi pagare per dormire è addirittura il sogno proibito di orde di pigri. E, ammettiamolo, la realtà virtuale ha aperto abissi di opportunità altrimenti impossibili da cogliere, dove anche personaggi insulsi o insignificanti riescono a fare pacchi di soldi praticamente… dormendo.

Asian Andy, ovvero Andy l’asiatico è uno youtuber e blogger. Un tipo paffuto e occhialuto con i capelli tinti di bianco e blu. Un ragazzotto qualunque di una città dell’immensa Asia, uno qualunque con problemi di peso e una faccia non certo tra le più espressive e intelligenti che abbiate visto. Perché parlare di Andy con la miriade di blogger, influencer, instagrammer e che capperer altro ci sono in giro? Non è notizia proprio di oggi ma vale la pena parlarne. Perché Andy non è così scemo come sembra e si è fatto pagare per dormire. O meglio, i suoi follower su YouTube, che sono un milioncino o giù di lì, potevano guardarlo dormire in diretta e cercare di svegliarlo interagendo con lui via etere.

Un business che con questa modalità, coinvolge spesso anche ragazzine che si esibiscono in spettacolini più o meno spinti e che vivono proprio con le donazioni degli spettatori che pagano per spingerle a esibirsi. Tanto è più alta l’offerta tanto può essere più estremo il gioco. Ne abbiamo un fantastico esempio in un recente film Horror, una pellicola pregevole e fuori dalle righe, che si intitola proprio “Cam”, ovvero videocamera. È la storia di una ragazzina che vive (bene) facendo spettacolini erotici in diretta video, a supportare quasi del tutto in solitaria la recitazione, una bravissima Madeline Brewer, 28enne attrice statunitense che però dimostra effettivamente una ventina d’anni. Vale la pena vederlo perché al di fuori delle metafore che contiene, ha una sceneggiatura intrigante e fresca, cosa rara di questi tempi dove va per la maggiore il riciclaggio e l’usato sicuro.

Questo per mostrarvi, anche se all’estremo, le due facce del web, che è foriero di denaro facile a volte, ma anche vettore di perdizione e degrado. Ecco perché vi conviene continuare a dormire male gratis e a non stressarvi troppo. In fondo il mondo del web è come l’alta finanza: non è per tutti ed è spesso un tritacarne.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!