È la Giornata della Terra

Pubblicità

Di

Ammettiamolo, non è stato un anno facile quello appena trascorso e che ci separa dal cinquantesimo anniversario dell’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra che si è celebrata il 22 aprile 2020. E oggi, ancora una volta, a un anno esatto di distanza, la maggior parte degli eventi in programma per la Giornata della Terra saranno virtuali. Eppure, malgrado tutto, guardando alla situazione generale, il futuro è un po’ meno grigio.

In molte aree del mondo la pandemia continua a mietere vittime, ma almeno adesso abbiamo i vaccini che, qualche spiraglio di ottimismo, lo hanno aperto. Quindi, vivere la giornata di oggi con un briciolo di ottimismo in più, è lecito. Nel frattempo poi, a Washington, l’amministrazione Biden non se n’è stata con le mani in mano, ma ha varato una serie di provvedimenti in favore dell’ambiente rimettendo così gli Stati Uniti in carreggiata. Di nuovo sulla retta via.

Ed è stato proprio il presidente americano Joe Biden ad aver invitato quaranta leader mondiali a un vertice sul clima che si terrà tra oggi e domani. A causa della pandemia il summit avverrà in diretta streaming. All’ordine del giorno le solite questioni rimaste troppo a lungo inevase, incluso come ridurre o azzerare le emissioni di gas serra e proteggere la popolazione dai cambiamenti climatici ormai già in atto. 

La Giornata Mondiale della Terra mobilita ogni anno milioni di persone in tutto il mondo, ponendo l’attenzione sulle azioni urgenti da attuare per salvare la nostra casa. Il primissimo Earth Day è del 1970 e nacque negli Stati Uniti per sottolineare l’importanza di acqua e aria pulita, dopo la fuoriuscita di petrolio verificatasi l’anno prima in California. L’evento vide ben 20 milioni di persone, il 10% dell’intera popolazione americana dell’epoca, mobilitarsi scendendo in strada per manifestare la propria preoccupazione.

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è “Restore Our Earth” e, come si legge sulla pagina web di Earth Day,“si concentra sui processi naturali, sulle tecnologie verdi emergenti e sul pensiero innovativo in grado di ripristinare gli ecosistemi del mondo. (…). Spetta a ciascuno di noi ripristinare la nostra terra non solo perché ci preoccupiamo del mondo naturale, ma perché ci viviamo. Abbiamo tutti bisogno di una Terra sana per sostenere il nostro lavoro, i mezzi di sussistenza, la salute, la sopravvivenza e la felicità. Un pianeta sano non è un’opzione, è una necessità.”

Tutte le informazioni del caso sono disponibili all’indirizzo: www.earthday.org 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!