Verdi e Forum a sostegno di Branda

Pubblicità

Di

Non giunge a sorpresa il comunicato dei Verdi e del Forum Alternativo che, contrariamente all’MPS che ha mostrato ben poco senso civico invitando a disertare le urne il 16 maggio, indicano ai propri elettori di sostenere Mario Branda.

Un sostegno non ovvio, visti i dissapori (spesso anche montati ad arte) tra le due compagini. Bellinzona infatti, anche se non è una giungla amazzonica è una città che ha dato parecchia attenzione al verde e all’ambiente molto di più rispetto, ad esempio, a Lugano. Citiamo solo la rinaturazione di diversi corsi d’acqua e del fiume Ticino o il previsto parco di fronte al neoedificato IRB o ancora il gigantesco spazio verde previsto nel sedime delle ex officine. Per non parlare del miglioramento decisivo dei trasporti pubblici e l’implementazione di ciclopiste. Riproduciamo integralmente il comunicato:

“I Verdi e il ForumAlternativo di Bellinzona hanno optato nelle recenti elezioni comunali per una lista di opposizione alle politiche portate avanti in maniera concertata e a braccetto dalle forze politiche che compongono il Municipio di Bellinzona. Vi è pertanto poco ottimismo che la nuova compagine municipale abbia la volontà di trattare i temi a noi cari, come la lotta al cambiamento climatico, la giustizia sociale e una pianificazione territoriale equilibrata con la giusta attenzione e urgenza. Tuttavia, in una votazione di tipo maggioritario come quella di un ballottaggio per il sindacato, risulta per i Verdi e per il ForumAlternativo importante sostenere il candidato che in qualche modo manifesta una maggiore sensibilità sui temi a noi cari e che costituisca una migliore garanzia nel sostenere le rivendicazioni di una società più equa, più attenta alle persone e al nostro territorio. Nelle discussioni all’interno delle rispettive sezioni è risultato da subito evidente che fosse assolutamente impensabile sostenere Simone Gianini nella sua personalissima scalata al sindacato. Questo per arginare un’ulteriore deriva neoliberista, antisociale antiambientalista all’interno dell’Esecutivo cittadino. Nel corso di questi anni Gianini è stato il volto e l’immagine di una politica fatta a favore degli speculatori immobiliari, a favore dei grossi capitali e molto distante dai valori verdi e sociali. Oltretutto ancora oggi appaiono aperti alcuni suoi conflitti d’interesse in ambito professionale e associativo che risultano estremamente problematici.
Su Mario Branda per contro, dopo la sua elezione a Sindaco della Città aggregata, vi erano grandi aspettative che in parte sono rimaste disattese. Branda tuttavia, pur risultando talvolta carente nella sua visione ecologica e sul mondo del lavoro, ha un percorso personale ed una storia che lo portano ad essere sicuramente più sensibile ai molti temi sociali cari ai Verdi e al ForumAlternativo.
Da Mario Branda ci attendiamo in effetti le dovute attenzioni ai temi che i consiglieri comunali hanno portato avanti nella scorsa legislatura, in particolare si pensi all’insediamento della Casa della Cultura in tempi brevi, l’implementazione del bilancio sociale ed ambientale, la realizzazione degli orti comunali (votata ben 9 anni orsono dal Consiglio Comunale), un’attenzione reale alla questione di genere, maggior considerazione delle questioni del lavoro e la creazione di maggiori aree verdi nei nuclei cittadini.
Per queste ragioni i Verdi e il ForumAlternativo invitano a maggioranza, tra una passeggiata al lago o sulle montagne, a preferire nel ruolo di sindaco Mario Branda.”

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!