Il divorzio british di Melinda e Bill

Pubblicità

Di

Son sempre cose che lasciano l’amaro in bocca. Vedere belle coppie, di lunga data, che finiscono per lasciarsi ci vede delusi e tristi. Bill e Melinda Gates si separano.

Per fortuna lei non chiede gli alimenti. Anche perché ha un patrimonio personale di 70 miliardi di dollari o giù di lì, che a quel punto se uno ti dà 300 franchi a cranio per figlio un po’ anche te ne freghi. Onorevole la separazione, anche se un po’ asettica. Bill delega a Twitter i suoi scarni comunicati:

“Non crediamo di poter crescere insieme come coppia in questa prossima fase della nostra vita.”

Papale papale. Noi poveri mortali quando divorziamo diamo di solito spettacoli pietosi: “E vaffanculo…ti ho dato i migliori anni della mia vita…e tu mi hai reso la vita un inferno…stronza…bastardo…”

Bill no. Lui e Melinda sorridono, guardano in camera e dicono: “Non crediamo di poter crescere insieme come coppia in questa prossima fase della nostra vita”

Al che deduco sono dei cyborg e non degli esseri umani, consolidando teorie complottare.

I Gates-cyborg proseguono nel loro asettico e tranquillizzante comunicato:

“In questi anni abbiamo costruito una fondazione che lavora in tutto il mondo per permettere a tutte le persone di condurre una vita sana e produttiva. Continueremo a condividere il credo in quella missione e continueremo il nostro lavoro insieme alla fondazione”

E questo onestamente ci fa piacere. Le paccate di miliardi che i Gates investono in tutto il mondo, servono, anche perché quello che investono loro è equivalente al Pil di un paese di media grandezza dell’America latina. Solo in relazione alla pandemia, i Gates hanno speso 1, 7 miliardi di dollari. Quisquilie in confronto ai 53 miliardi spesi per altre iniziative. Che poi, al saldo delle fesserie sui microchip e sul fatto che vorrebbe dominare il mondo, il vecchio Bill è un grande. Ricordiamo solo quando chiese a Trump di fargli pagare più tasse (leggi qui sotto).


Oggi l’amministrazione Biden rischia di accontentarlo, anche se a lui va bene, prevediamo lacrime di sangue dei ricconi Usa e delle società, che con leggi compiacenti di tasse non ne pagavano nemmeno un centesimo. E che dire del suo ultimo progetto? Il gabinetto che funziona anche senza fognature e che produce concime? 200 milioni ci ha investito (leggi qui sotto).


Ribadisco, un grande. E chissenefrega se è miliardario e se sul suo yacht ci starebbe tutto il mio paese. Spende un sacco di soldi per cose buone, e ciò mi basta. Poi vuole dominare il mondo? Va bene, basta che continui su questa falsariga. Comunque noi siamo con Bill e Melinda, che hanno rassicurato tutti, il lavoro della fondazione proseguirà. E chapeau per il divorzio, che ha un aplomb britannico che ormai i reali d’Inghilterra si sognano.

Per cui buon divorzio Bill e Melinda continuate a crescere in solitaria e continuate a distribuire soldi come concime sui prati, a noi va benissimo. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!