Al Ciani, ferraglia a forma di balena

Pubblicità

Di

Fino al 12 ottobre, il Parco Ciani di Lugano ospiterà l’installazione intitolata “Echoes – a voice from uncharted waters”. Tradotto in italiano, “Echi – una voce da acque inesplorate”. Un’opera che il LAC, in collaborazione con altre due istituzioni culturali, ha commissionato all’artista austriaco Mathias Gmachl. In pratica si tratta della stilizzazione di una balena. Un’opera realizzata in acciaio, dal non indifferente peso di cinque tonnellate, per un totale di diciassette metri di lunghezza.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS
scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? Effettua l’accesso

Sei umano? *


Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!