Oggi hai già sorriso?

Pubblicità

Di

Giornata d’estate, la mattina in coda per portare la figlia alla stazione. Nell’aria, il sentore dei polllini, una bella luce e una leggera afa sono in fondo piacevoli. In fondo un lunedì come tanti, quelli dove c’è comunque anche un nervosismo latente da inizio settimana.

Davanti a me un SUV nero, anonimo. La coda va avanti abbastanza scorrevole e tra la mia auto e il SUV si crea quel balletto a molla, dove uno si avvicina, l’altro si allontana. Guardo il portellone posteriore dell’altro e vedo un adesivo. 

Quando sei in queste circostanze il gioco è avvicinarsi abbastanza da poterlo leggere. E dopo un paio di tira e molla riesco a decifrare le lettere bianche su fondo nero:

“Oggi hai già sorriso?”

Una folgore nel mattino assolato, sorrido per l’adesivo e nel frattempo penso. Ho già sorriso stamattina? Sì, a colazione, con mia moglie e mia figlia ho riso, ridiamo spesso. E allora mi rendo conto di essere fortunato e vorrei anche ringraziare quella o quell’autista naîve che ha i coraggio, in un mondo frenetico e divoratore, di mettere un adesivo del genere sulle chiappone della sua auto.

In quel momento avrei voluto conoscere quella persona, stringerle la mano sorridendo, certo che avrebbe fatto altrettanto. Una persona che ha capito l’estetica della vita, che non è solo una questione di profumo, dress code, figaggine, ma anche di bellezza emotiva e sociale. 

Ci sono piccoli gesti che magari non cambiano vite, ma predispongono meglio alle giornate e quella, di giornata, per me certo è cominciata bene. Poi non so dirvi come è proseguita, ma se vi racconto questa sciocchezza è perché in fondo sono queste piccole tessere di mosaico che concorrono a costruire giornate belle, creare connessioni e, magari esagero, migliorare il mondo.

Forse dovremmo sostenere un’interrogazione parlamentare che obblighi al sorriso mattutino. Inevitabilmente ci sarebbero le proteste dei no-smile ( quelli contro a priori ci sono sempre), a loro andrebbe comminata una bella multa, che andrebbe a costituire un fondo per acquistare adesivi con scritto “oggi hai già sorriso?” da regalare agli automobilisti insieme alla vignetta autostradale.

Mi immagino già i titoli del Mattino della domenica: “Uella! Adesso paghiamo anche per ridere!”, sottotitolo: “i brozzoni allegrotti impongono la loro dittatura felice ai ticinesi!”. E di certo Quadri sarebbe tra quelli che pagano, visto che l’ultima volta che ha riso solo per il gusto di farlo, aveva ancora in mano un sonaglio e se l’era appena fatta addosso.

A noi che del sorriso facciamo bandiera, da sventolare come simbolo di vita e gaiezza, a noi che la risata non è mai fuori luogo anche in una riunione di impresari di pompe funebri, dedico questo articolo.

E ricordatevi ogni mattina di pensare: “Oggi hai già sorriso?”

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!