No, non sono solo ca**i tuoi

Pubblicità

Di

Di solito non sono tanto aggressiva ma oggi mi sento di dirlo chiaro e tondo, dopo aver sentito un miliardo di volte la frase superficiale e standard: 

“Saranno cazzi miei se non mi faccio vaccinare, se non metto la mascherina…se mi ammalo mi prendo la responsabilità, la vita è mia!”.

No, caro…. chiunque tu sia.

Non sono cazzi tuoi.

Sono cazzi anche nostri, se, durante la prossima ondata, riempirete i letti delle cure intese, impossibilitando altri bisognosi, ammalati di covid e NON covid (!!!), ad accedervi!

Ci saranno persone bisognose di cure urgenti salvavita, che non potranno essere salvate!

Il vero problema è il collasso del sistema sanitario, poiché che sia più mortale o uguale (sempre parole vostre) di un’influenza normale, non fa differenza! Una cosa è chiara: il virus si diffonde in maniera più veloce del normale.

Tanti infetti in poco tempo.

E se anche “solo” la minoranza a rischio (frase spesso usata in maniera abusiva) finirà in ospedale, con numeri del genere, questa minoranza sarà abbastanza grande per far saltare comunque il sistema.

Quindi, non lamentatevi se vi sentirete discriminati se/quando eventualmente arriverà lo scenario dove dovrete pagarvi le cure o dove non vi lasceranno accedere a questo o quell’evento.

Non vi stiamo discriminando, vi stiamo solo e unicamente dando la possibilità di dimostrare che siete gli eroi che con queste parole spesso proclamate di essere: “Non voglio vaccinarmi ma son cavoli miei, la vita è mia, mi prendo le mie responsabilità. “

Mi pare più che logico.

Inoltre vorrei sentire quale sarebbe l’alternativa che proponete, per risolvere la situazione (situazione che purtroppo, volenti o nolenti esiste e va risolta), se mascherina, vaccino, restrizioni  e tutto il resto non vi aggrada.

Solo allora, si potrà discuterne sullo stesso piano.

Neva Spreng

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!