Quel maltempo che rovina le nostre mattine

Pubblicità

Di

La pioggia, la grandine e le forti raffiche di vento per il Ticino (per il momento) sono un brutto ricordo. Non si può dire lo stesso invece per Germania e Belgio, dove il bilancio delle vittime causate dal maltempo è di 70, e le persone ancora disperse sono circa un migliaio. Le immagini che ci arrivano dalle zone colpite sono impressionati. Il punto della situazione, e tanto altro, nella nostra rubrica mattiniera.

#permattinieri 🇩🇪 🇧🇪 ⛈ Sono impressionanti le cifre delle vittime del maltempo in Germania e Belgio. Almeno 70 persone sono morte dopo che le piogge record hanno fatto uscire dagli argini i fiumi. Ci sono ancora un migliaio di persone definire tecnicamente come “disperse”, visto che alcune località non sono raggiungibili.  

La maggior parte delle vittime sono state in Germania, ma nove persone sono morte in Belgio, compresa una ragazza di 15 anni.

Gli stati tedeschi della Renania-Palatinato e del Nord Reno-Westfalia sono stati i più colpiti, ma anche i Paesi Bassi sono stati duramente toccati. Altre forti piogge sono previste in tutta la regione per oggi (venerdì).

Armin Laschet, il presidente della Renania-Vestfalia, ha attribuito  tempo estremo al riscaldamento globale durante una visita a una zona duramente colpita.

“Ci troveremo di fronte a tali eventi più e più volte, e questo significa che abbiamo bisogno di accelerare le misure di protezione del clima.”, ha detto.

Gli esperti affermano che il cambiamento climatico dovrebbe aumentare la frequenza degli eventi meteorologici estremi, ma collegare ogni singolo evento al riscaldamento globale è difficile.

La cancelliera tedesco Angela Merkel, che si trova negli Stati Uniti in vista di un incontro con il presidente Joe Biden, ha definito l’inondazione una “catastrofe” e ha detto di essere “addolorata per coloro che hanno perso la vita”. 

In Germania, elicotteri della polizia e centinaia di soldati sono stati dispiegati nelle aree colpite per aiutare i residenti bloccati. 

Decine di persone hanno aspettato sui tetti per essere salvate. Le scuole sono state chiuse in tutta la Germania occidentale, mentre i collegamenti di trasporto sono stati gravemente interrotti.

Circa 25 case sono in pericolo di crollo nel distretto di Schuld bei Adenau nella regione montuosa dell’Eifel, dove è stato dichiarato lo stato di emergenza.

La polizia di Colonia ha riportato almeno 20 decessi nella regione, mentre altre 18 persone sono morte nella regione di Eifel, dove il fiume in piena ha causato il crollo di diverse case e decine di persone sono ancora date per disperse. Sono almeno cinque le vittime finora accertate delle inondazioni che hanno colpito il Belgio, in particolare la provincia di Liegi, la Vallonia ma anche alcune aree delle Fiandre

🇨🇭 ⛈ Svizzera.  Le forti piogge hanno aggravato la situazione delle inondazioni sui laghi di Lucerna, Thun e Bienne. C’è un livello di pericolo 5 (pericolo molto grande). Il lago di Zurigo, l’Aare sotto il lago di Thun, il lago di Brienz, la Reuss e l’Alto Reno hanno raggiunto il livello di allarme 4. La navigazione è stata sospesa sul lago dei Quattro Cantoni e sul Reno, così come sui laghi di Biel, Neuchâtel, Thun e Brienz. A causa delle continue precipitazioni, c’è una minaccia di inondazioni, frane e colate di detriti in tutta la Svizzera. La Axenstrasse è stata chiusa dopo un allarme di caduta massi nel cantone Uri venerdì sera. Secondo il governo cantonale, il tratto tra Flüelen e Sisikon è interrotto fino a nuovo avviso.

🇨🇭 🦠 Il numero di nuovi contagi da coronavirus in Svizzera ha fatto segnare un nuovo aumento con 582 infezioni, mentre altre 7 persone sono state ricoverate  in ospedale e sono due i morti legati al Covid-19.

Nei Grigioni vengono segnalate altre 11 infezioni, mentre negli ospedali del cantone resta un solo paziente Covid. In Ticino sono invece 5 le persone ricoverate a causa della malattia, una delle quali nei reparti di terapia intensiva, mentre sono 37 i nuovi casi di coronavirus.

Un terzo dei contagi è attribuito alla variante Delta.

🇮🇹 🦠 Italia, il governo pensa al green pass obbligatorio in tutti i luoghi a rischio assembramento: negli stadi e nelle palestre, per partecipare agli eventi e ai convegni, per salire su treni e aerei, assistere agli spettacoli, ballare nelle discoteche. Resta in sospeso la possibilità che il passaporto vaccinale venga richiesto anche per bar e ristoranti, ipotesi che preoccupa molto i rappresentati di categoria.  

🌏 🦠 Il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha esortato la Cina ad essere più cooperativa con la seconda fase dell’indagine dell’OMS sulle origini del Covid-19. 

Il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus ha chiesto più accesso ai dati e trasparenza.

La prima fase dell’indagine dell’OMS si è conclusa a febbraio, affermando che era altamente improbabile che il virus provenisse da un laboratorio di Wuhan, in Cina, e che probabilmente ha avuto origine dai pipistrelli. 

Parlando a Ginevra giovedì, il dottor Tedros ha detto che l’OMS ha bisogno di accedere ai dati grezzi dei pazienti da poco prima dell’inizio della pandemia. La Cina non ha condiviso questi dati con il team dell’OMS durante la prima indagine, ha aggiunto.

🇨🇳 Cina, Il forte rimbalzo dell’economia cinese dopo la pandemia di coronavirus è ora rallentato, secondo i dati ufficiali. Il prodotto interno lordo (PIL) è aumentato del 7,9% nel secondo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Questo è stato meno della metà del tasso visto nel trimestre precedente e ha mancato le previsioni degli economisti di una crescita dell’8,1%.

Il PIL è una misura – o un tentativo di misurare – tutte le attività di aziende, governi e individui in un’economia.

I dati ufficiali cinesi di giugno hanno anche mostrato una crescita migliore del previsto per le vendite al dettaglio e la produzione industriale.

🇨🇭🏦 Nuovo cambiamento ai vertici del gruppo bancario Raiffeisen: il presidente del consiglio di amministrazione, Guy Lachappelle, lascia a sorpresa l’incarico alla fine di luglio.

Il vicepresidente Pascal Gantenbein gestirà gli affari correnti e agirà come presidente ad interim fino alla prossima assemblea generale. Gantenbein aveva già presieduto il cda di Raiffesen nel 2018, in seguito alle dimissioni di Johannes Rüegg-Stürm, a sua volta travolto dallo scandalo che ha coinvolto l’ex CEO di Raiffeisen Pierin Vincenz.

Nella nota si precisa che fino alla fine del mese il presidente resterà “a disposizione dell’azienda per assicurare una transizione senza problemi”. Guy Lachappelle ha recentemente fatto pressione con successo sull’editore Ringier ed aver fatto ritirare un articolo che lo riguardava.

Nei confronti del presidente dimissionario sono state sporte due denunce penali, ha riferito giovedì il “Tages Anzeiger” poco prima che Lachappelle si presentasse davanti ai media a Basilea per prendere posizione sulle dimissioni. In entrambi i casi vale il principio della presunzione di innocenza, sottolinea il quotidiano zurighese.

🇪🇺 La Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione nei confronti dell’Ungheria e un’altra nei confronti della Polonia per la violazione dei diritti fondamentali delle persone Lgbtiq (Lesbiche, gay, bisessuali, trandgender, intersex, queer).

Bruxelles ha inviato una lettera di messa in mora e ora Budapest e Varsavia hanno due mesi di tempo per rispondere ai rilievi della Commissione, trascorsi i quali l’esecutivo comunitario potrà decidere di inviare pareri motivati e successivamente deferire i casi alla Corte di giustizia dell’Ue. Continua, quindi, lo scontro tra la Commissione da una parte e Polonia e Ungheria guidate da forze di destra nazionaliste dall’altra. La Commissione ha anche deferito alla Corte di giustizia dell’Ue l’Ungheria per aver illegittimamente limitato l’accesso alla procedura di asilo e l’Italia per lacune nella condivisione delle informazioni per combattere il terrorismo e la criminalità.

🇿🇦 Sudafrica. Il governo prevede di schierare 25.000 soldati dopo giorni di saccheggi e violenze diffuse.

Il dispiegamento militare – per contrastare le rivolte scatenate dall’incarcerazione dell’ex presidente Jacob Zuma – sarebbe il più grande dalla fine dell’apartheid.

Almeno 117 persone sono morte e più di 2.000 sono state arrestate nei peggiori disordini del Sudafrica da anni. Centinaia di negozi e imprese sono stati saccheggiati e il governo dice che sta agendo per prevenire la scarsità di cibo in alcune zone. I cittadini si stanno armando e formando gruppi di vigilanti per proteggere le loro proprietà dalle violenze diffuse.  Le due province colpite dalla violenza sono lo KwaZulu-Natal, dove si trova Durban, e il Gauteng, che comprende Johannesburg.

🇪🇹 Etiopia. Si ha notizia di  un numero crescente di truppe che si stanno mobilitando in tutta l’Etiopia per unirsi alla lotta contro i ribelli del Tigray nel nord del paese.

Questo potrebbe indicare che il conflitto prende una nuova forma con il coinvolgimento di forze di altre regioni.

I media locali affermano che le forze si stanno raccogliendo dalle regioni Oromia, Sidama e Southern Nations, Nationalities and Peoples (SNNP). Il primo ministro Abiy Ahmed e un alto funzionario militare, il tenente generale Bacha Debele, hanno lanciato un appello affinché la popolazione mostri sostegno all’esercito e al governo.  Mercoledì, le autorità dell’Amhara – che confina con il Tigray – hanno annunciato un’offensiva, richiamando soldati in pensione e milizie locali.

C’è la preoccupazione che i combattimenti intensificati e diffusi possano ulteriormente ostacolare gli sforzi per consegnare gli aiuti a centinaia di migliaia di persone sull’orlo della fame nel Tigray. La settimana scorsa, i funzionari delle Nazioni Unite hanno detto che i combattimenti nel Tigray hanno già portato a una carestia che sta colpendo più di 400.000 persone.

🇱🇧 Libano. Il primo ministro designato Saad Hariri ha rinunciato a cercare di formare un nuovo governo dopo nove mesi di stallo.

Hariri ha detto che era chiaro che non sarebbe stato in grado di concordare le posizioni con il presidente Michel Aoun.

L’ultimo governo si è dimesso sulla scia della massiccia esplosione che in agosto a Beirut ha ucciso 200 persone.

Da allora, la grave depressione economica del Libano è peggiorata. Un crollo della valuta ha causato un’inflazione alle stelle e ha lasciato la gente incapace di comprare cibo, mentre le forniture di carburante, elettricità e medicine sono in esaurimento. La Banca Mondiale ha dato la colpa della situazione all’incapacità dei politici libanesi di trovare un accordo su come procedere. Altri paesi hanno rifiutato di fornire miliardi di dollari di aiuti fino a quando non si formerà un nuovo governo che possa attuare le riforme e affrontare la corruzione.

🇨🇺 Cuba dice che permetterà ai viaggiatori che arrivano nel paese di portare cibo, medicine e altri beni di prima necessità senza pagare dazi all’importazione. L’annuncio è stato fatto dopo le più grandi proteste antigovernative sull’isola governata dai comunisti. VMigliaia di persone sono scese in strada domenica per protestare contro la carenza di cibo e medicine, l’aumento dei prezzi e la gestione del governo del Covid-19.

Dalla prossima settimana a a non ci saranno limiti a tali beni portati dai viaggiatori. Tuttavia, la misura è solo temporanea ed è stata definita come “troppo poco, troppo tardi” dai critici del governo. Il primo ministro Marrero Cruz ha detto che l’abolizione dei dazi all’importazione “era una richiesta fatta da molti viaggiatori ed era necessario prendere questa decisione”.

I viaggiatori a Cuba possono attualmente portare fino a 10 kg di medicine nel paese senza tasse. Tuttavia, devono pagare dazi doganali sulla quantità limitata di cibo e prodotti per l’igiene personale che possono portare. L’effetto della misura sarà comunque molto limitato. La pandemia ha infatti portato a una forte restrizione del numero di voli in arrivo sull’isola.

🇳🇱 Olanda. L’importante giornalista di cronaca nera olandese Peter de Vries, che è stato colpito nel centro di Amsterdam nove giorni fa, è morto.

“Peter ha combattuto fino alla fine, ma non è stato in grado di vincere la battaglia”, ha detto una dichiarazione dei suoi parenti.

Il 64enne è stato colpito alla testa pochi minuti dopo aver lasciato uno studio televisivo. 

La sparatoria ha scioccato i Paesi Bassi, dove il de Vries era noto per le sue indagini giornalistiche su mafiosi e signori della droga. Due sospetti sono stati arrestati.

🚴 Ciclismo. Tour de France. Nell’ultimo arrivò in salita dei Pirenei nuova vittoria di tappa della maglia gialla, lo sloveno Pogacar. 

In classifica generale Pogacar ha 5’45” di vantaggio sul danese Jonas Vingegaard e 5’51” sull’ecuadoregno Richard Carapaz. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!