Un mattino…fra pioggia e fulmini (politici)

Pubblicità

Di

Il mattino di oggi, 13 luglio 2021, si apre con la consueta panoramica inerente alla situazione epidemiologica. In Svizzera, i casi di Coronavirus sono quasi raddoppiati nel fine settimana, mentre in Francia e Grecia si procede con la vaccinazione obbligatoria del personale sanitario. Soffermandoci invece sull’attualità internazionale: a Cuba diversi manifestanti sono stati arrestati dalle forze di sicurezza, dopo aver protestato contro il governo comunista, mentre in Venezuela scattano le manette per Freddy Guevara. Il politico, rappresentante dell’opposizione e figura vicina Juan Guaidó, è stato accusato di terrorismo e tradimento.

#permattinieri 🇨🇭 🦠 I casi di coronavirus nel fine settimana sono quasi raddoppiati: dai 449 di sette giorni fa agli 822 di oggi. Aumentano anche le persone ricoverate a causa del Covid-19.

La tendenza all’aumento dei contagi in atto da fine giugno si è confermata durante il weekend anche in Ticino con 37 nuovi casi nelle ultime 72 ore. Tra venerdì e domenica due persone hanno dovuto essere ricoverate. Due i pazienti in ospedale anche nei Grigioni dove sono stati segnalati 4 nuovi contagi, che portano il totale del weekend a 17.

La responsabile del servizio di promozione e valutazione sanitaria cantonale Martine Bouvier Gallacchi ha presentato i dati di uno studio, secondo il quale il 22.3 per cento della popolazione ticinese e entrata in contatto con il virus.

🇫🇷 Francia. Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato la vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari e di assistenza. Tutti i dipendenti di ospedali, case di riposo e case di cura devono essere vaccinati entro il 15 settembre.

La Grecia ha preso la stessa misura.

Macron ha anche annunciato che da inizio agosto il passaporto sanitario sarà richiesto per entrare nei ristoranti, nei bar, salire sugli aerei, sui pullman e sui treni e ha aggiunto che dal 21 luglio il pass sarà chiesto per entrare nei cinema, nei teatri e in altri luoghi di svago. Il pass sanitario, ha precisato, significa una vaccinazione, un test negativo al coronavirus o la certificazione aver contratto la malattia entro un periodo determinato.

🇬🇧 🦠 Il numero dei nuovi contagi continua ad aumentare in Gran Bretagna: le nuove infezioni sono state 34’471, circa il 10% in più del giorno precedente. La progressione si sta manifestando da un mese, ma grazie alla protezione assicurata dai vaccini non ha avuto un influsso proporzionale sul numero dei casi gravi. Tutto ciò non ha indotto il governo a cambiare i propri piani sull’eliminazione delle restrizioni. Il 19 luglio si procederà con gli ultimi allentamenti, ha confermato di fronte al Parlamento il ministro Sajid Javid secondo il quale è possibile che nel corso dell’estate il numero dei contagi quotidiani potrebbe arrivare a 100’000, ma questo non avrà un notevole impatto sul sistema sanitario data la protezione dei vaccini. Attualmente, ha sottolineato, l’87% degli adulti britannici ha ricevuto almeno una dose di preparato e il 66% è completamente immunizzato. Aspettare a togliere le restrizioni rischierebbe invece di diffondere il virus in inverno, quando gli ospedali sono già sotto pressione.

🇺🇸 💉 La Food and Drug Administration degli Stati Uniti (l’ente regolatore in campo sanitario) ha avvertito di un aumento del rischio di un raro disturbo nervoso con una vaccinazione della società farmaceutica Johnson & Johnson. Sono stati riportati 

decine di casi della sindrome di Guillain-Barrett su circa 12 milioni di dosi di vaccino. Quasi tutte le persone sono guarite, alcune sono state ricoverate, si registra comunque una morte.

🇨🇺 Cuba. Decine di manifestanti antigovernativi sono stati arrestati dalle forze di sicurezza che erano assistite da agenti in borghese, riferisce l’agenzia di stampa Reuters. Migliaia di cubani hanno sfidato la repressione, unendosi alle più grandi proteste da decenni contro il governo comunista dell’isola.

“Non c’è cibo, non ci sono medicine, non c’è libertà. Non ci lasciano vivere”, sono le frasi più comuni tra i molti giovani che hanno partecipato alla protesta. Il presidente cubano Diaz Canel ha chiamato i suoi sostenitori a “combattere” i manifestanti.

Il presidente americano Joe Biden ha dato un appoggio ai manifestanti a Cuba nella sua prima dichiarazione sulle proteste di piazza. In una dichiarazione inviata lunedì mattina, il presidente degli Stati Uniti ha invitato l’Avana a soddisfare le richieste dei cubani. “Siamo con il popolo cubano e la sua forte e chiara richiesta di libertà e sollievo” dalle devastazioni della pandemia e “i decenni di repressione e sofferenza economica a cui sono stati sottoposti dal regime autoritario di Cuba”, ha detto. Il presidente cubano Diaz Canel ha denunciato Washington, che, ha detto, mantiene “una politica di asfissia economica per provocare esplosioni sociali nel paese”. Da quando si è insediato alla Casa Bianca lo scorso gennaio, il nuovo presidente democratico non ha toccato una sola delle sanzioni imposte dall’amministrazione repubblicana di Donald Trump.

🇻🇪 Venezuela. Arrestata una figura chiave dell’opposizione con l’accusa di terrorismo e tradimento. Freddy Guevara era nella sua auto quando è stato arrestato nella capitale Caracas. Il regime di Maduro lo accusa di avere legami con “gruppi estremisti” e governi stranieri. Guevara è uno stretto alleato del leader dell’opposizione Juan Guaidó.

La moglie di Guaidó, Fabiana Rosales, ha twittato che uomini incappucciati con armi sono entrati nel seminterrato della loro casa e hanno circondato il veicolo del marito per impedirgli di andare a sostegno di Guevara. Il procuratore generale del Venezuela, Tarek Saab, ha detto che Guevara sarebbe stato accusato dei “reati di terrorismo, attacchi contro l’ordine costituzionale, cospirazione per commettere un crimine e tradimento”.

🇿🇦 Il Sudafrica ha schierato l’esercito per affrontare i disordini scatenati dall’incarcerazione dell’ex presidente Jacob Zuma.

I negozi sono stati saccheggiati e gli edifici sono stati dati alle fiamme lunedì, quando Zuma ha impugnato la sua sentenza in un’udienza presso la Corte Suprema. Almeno sei persone sono state uccise e 200 arrestate da quando i disordini sono iniziati la settimana scorsa, dopo che Zuma si è consegnato e ha iniziato a scontare una condanna a 15 mesi. Zuma è stato condannato per oltraggio alla corte per non aver partecipato a un’inchiesta sulla corruzione durante la sua presidenza.  Il 79enne, che nega la corruzione, spera di ottenere l’annullamento o la riduzione della sentenza all’udienza della Corte costituzionale. 

🇧🇬 Bulgaria. Le seconde elezioni legislative nel giro di tre mesi non sembrano aver risolto l’impasse che in aprile aveva impedito la formazione di un nuovo Governo, costringendo quindi il Paese balcanico alla tornata elettorale di ieri. Secondo i risultati ufficiali, quando sono state scrutinate il 95% delle schede, il partito conservatore Gerb dell’ex premier Boyko Borissov, rimasto al potere per quasi dieci anni, viene accreditato del 23,9% dei voti, non sufficienti per la formazione di un nuovo Esecutivo. Infatti il nuovo partito populista e antisistema “C’è un popolo come questo” (Itn) dello showman televisivo Slavi Trifonov, salito alla ribalta nel voto del 4 aprile scorso, ha ottenuto il 23,7% dei suffragi. Superano lo sbarramento del 4% ed entrano nel Parlamento unicamerale di 240 seggi i Socialisti con il 13,6% dei voti, il partito della minoranza turca Dps con il 10,6% e il partito ‘In piedi! Fuori i criminali!’ dell’ex difensore civico Maya Manolova (indipendente), con il 5% delle schede. Il quadro politico è. Otto simile a quello della prima consultazione. 

🇳🇬 Tutti I giornali nigeriani hanno pubblicato congiuntamente la stessa prima pagina come parte di una campagna dell’industria dei media del paese per opporsi a due disegni di legge che minano la libertà di stampa nel paese. Accanto alle parole “blackout dell’informazione” c’è l’immagine di un bambino con le sbarre della prigione al posto della bocca. I progetti di legge del Nigerian Press Council (NPC) e della National Broadcasting Commission (NBC) prevedono multe fino a 5 milioni di naira (12.100 dollari; 8.700 sterline) per i giornalisti e i media che non “garantiscono servizi veritieri, genuini e di qualità”. Se i progetti di legge diventano legge, i condannati potrebbero essere incarcerati fino a tre anni. La Nigeria Union of Journalists (NUJ), la Nigerian Guild of Editors (NGE) e la Newspaper Proprietors’ Association of Nigeria (NPAN) credono che la vera ragione dietro gli emendamenti sia quella di monitorare e controllare ciò che pubblicano, “il che viola anche il diritto della società di sapere ed essere ascoltati'”, hanno detto. La campagna di oscuramento delle informazioni durerà due giorni.

🇨🇭 ⛈  Una intensa ondata di maltempo si è abbattuta su gran parte della Svizzera occidentale e centrale. In particolare a Zurigo una violenta grandinata ha inondato le strade del centro; molti gli alberi sradicati e gli allagamenti; un edificio ha preso fuoco sulla Flüelastrasse. I soccorsi, oberati, hanno ricevuto almeno mille richieste di aiuto. A causa del pericolo di piene, è decretata l’allerta – di grado quattro su 5 – per il Lago di Thun e il Lago dei Quattro Cantoni, e di terzo grado per i laghi di Brienz, Bienne e Zurigo, nonché nelle zone dell’Aare, della Reuss e del Reno. L’allerta meteo di grado 3 per il maltempo resta attiva per gran parte del versante del nord delle Alpi, ma anche nell’Alto Ticino.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!