Un mattino… senza la regina del “Tuca tuca”

Pubblicità

Di

La rassegna stampa del 6 luglio. Fra le notizie la morte della grande artista Raffaella Carrà, la situazione Covid nel mondo e la decisione – che ha attirato già diverse polemiche – della Federazione Internazionale di Nuoto di non permettere l’uso di cuffie progettate per i capelli afro.

#permattinieri🇨🇭🦠I dati del week end sul coronavirus in Svizzera fanno registrare un leggero aumento. I casi sono 449, la scorsa settimana erano 239. Negli ospedali svizzeri sono state ricoverate altre sette persone, quattro invece i decessi. In Ticino segnalati invece 26 contagi negli ultimi tre giorni. Zero i morti e nelle strutture ospedaliere non ci sono più pazienti Covid. Cala invece il tasso di vaccinazione, perché molte meno persone si annunciano. Confermato quindi che sarà quasi impossibile raggiungere il 70-8% di popolazione vaccinata. La Svizzera non è ancora inserita nel passaporto vaccinale europeo e quindi i test restano necessari, in particolare per andare in Italia. La data più probabile per il riconoscimento del passaporto vaccinale svizzero è il 14 luglio.

🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 Inghilterra. Boris Johnson conferma la fase finale dell’alleggerimento delle misure anti-COVID.  Le mascherine non saranno più richieste per legge e le regole di allontanamento saranno eliminate. Abolito anche l’obbligo di telelavoro.

La conferma definitiva di questi allentamenti a partire dal 19 luglio si avrà una settimana prima dopo una revisione degli ultimi dati.

Ulteriori aggiornamenti sulle bolle scolastiche, i viaggi e la quarantena verranno annunciati nei prossimi giorni, ha detto Johnson. Il primo ministro ha detto che la possibilità di porre fine alla stragrande maggioranza delle restrizioni è dovuta al successo del lancio del vaccino, che ha rotto il legame tra casi e morti. Johnson ha però avvertito che i casi di coronavirus aumenteranno e che dobbiamo purtroppo convivere con l’idea di “più morti da Covid”.

🇮🇱 Israele. I casi di coronavirus sono nettamente aumentati nel paese il primo ministro Naftali Bennett ha quindi invitato la popolazione a indossare le mascherine al chiuso e ad evitare assembramenti, mentre l’apertura del Paese ai turisti è stata posticipata dal primo luglio al primo agosto. Si sta pensando poi di reinserire il passaporto vaccinale per bloccare l’accesso ad alcuni luoghi pubblici ai non vaccinati. Si è inoltre notata 

una diminuzione nell’efficacia del vaccino Pfizer-BioNTech, il più utilizzato. Il ministero della sanità ha però segnalato che Pfizer-BioNTech è ancora molto valido nell’evitare ospedalizzazioni e conseguenze più serie del Covid.

🇦🇫 Afganistan. Più di 1.000 soldati afgani sono fuggiti nel vicino Tagikistan dopo uno scontro con i militanti talebani, hanno detto ufficiali di Kabul. Le truppe si sono ritirate oltre il confine per “salvare le proprie vite”, secondo una dichiarazione della guardia di confine del Tagikistan. La violenza è aumentata in Afghanistan e i talebani hanno ottenuto significativi successi nelle ultime settimane, in particolare nel nord del paese. Questa offensiva talebana coincide con la fine della missione militare ventennale della Nato. La maggior parte delle forze straniere rimaste in Afghanistan sono state ritirate prima della scadenza di settembre.

Secondo un accordo con i talebani, gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno accettato di ritirare tutte le truppe in cambio di un impegno da parte dei militanti di non permettere ad al-Qaeda o a qualsiasi altro gruppo estremista di operare nelle aree che controllano.

🇳🇬 Nigeria. Uomini armati hanno rapito almeno 140 studenti nel nord-ovest del paese, dice la polizia.  Almeno otto persone sono state rapite anche dal Centro nazionale per la tubercolosi e la lebbra a Zaria domenica mattina presto. Due infermiere e un bambino di 12 mesi erano tra i sequestrati, ha detto un lavoratore dell’ospedale. C’è stata una recente ondata di rapimenti da scuole e università con conseguenti richieste di riscatto. 

In una dichiarazione, la polizia ha detto che  uomini armati “hanno sopraffatto le guardie di sicurezza della scuola e si sono fatti strada nell’ostello degli studenti dove hanno rapito un numero imprecisato di studenti”.

🇪🇹 Etiopia. Gli etiopi sono in lutto per un’icona umanitaria affettuosamente conosciuta come “Madre Teresa d’Africa”, si chiamava Abebech Gobena. Ha fondato uno dei primi orfanotrofi in Etiopia. Abebech, 85 anni, era in cura per il Covid-19 in un ospedale della capitale Addis Abeba dall’inizio di giugno.

Abebech ha detto una volta in un’intervista alla CNN che il marito le aveva a un certo punto dato un ultimatum e lei ha scelto il lavoro umanitario invece del matrimonio. L’organizzazione da lei fondata, Agohelma, aiuta non solo gli orfani, ma anche molti altri bambini attraverso vari programmi. Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha descritto Abebech come “l’icona etiope della compassione”.

🇮🇹 🎶 Italia. È morta a 78 anni Raffaella Carrà, certamente una delle figure di maggior spicco nella storia della televisione e dell’intrattenimento italiani. Lo ha annunciato il compagno Sergio Iapino: “Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”, ha scritto.

Raffaella Carrà  (all’anagrafe Raffaella Pelloni) era nata a Bologna il 18 giugno del 1943. È morta di una malattia che lei non aveva annunciato. “L’ennesimo gesto d’amore verso il suo pubblico e verso coloro che ne hanno condiviso l’affetto, affinché il suo personale calvario non avesse a turbare il luminoso ricordo di lei”, ha scritto Iapino. Raffaella Carrà ha esordito giovanissima in cinema e in teatro (anche alla RSI) è diventata popolarissima come cantante e ballerina con Canzonissima, poi ha costruito una carriera di showgirl e conduttrice completa. Ha condotto innumerevoli volte i grandi show del sabato sera è una volta il festival di Sanremo. È stata protagonista di programmi di enorme successo da Pronto Raffaella a Carramba che sorpresa. Raffaella Carrà ha ottenuto grande successo anche in Spagna e Sudamerica. Nelle ultime stagioni televisive è stata giudice in alcuni talent show. Ultimo suo programma nel 2019 “A raccontare comincia tu”, una serie di interviste.

🎬 🇺🇸 È morto Richard Donner, il regista di Hollywood che ha realizzato film come Superman e I Goonies (1985). Aveva 91 anni. Il suo primo grande successo arrivò con The Omen del 1976, e in seguito produsse Free Willy. Nato nel Bronx, New York, Donner ha iniziato a lavorare in televisione nei primi anni ’60. Ha iniziato a lavorare a Hollywood a metà degli anni settanta e Superman con Christopher Reeve è del 1978. 

🇮🇳 India. I pagamenti della dote nei villaggi sono stati in gran parte stabili negli ultimi decenni, secondo uno studio della Banca Mondiale. I ricercatori hanno esaminato 40.000 matrimoni avvenuti nell’India rurale tra il 1960 e il 2008. Hanno scoperto che la dote è stata pagata nel 95% dei matrimoni, anche se è illegale in India dal 1961. La pratica, spesso descritta come un male sociale, continua a prosperare e lascia le donne vulnerabili alla violenza domestica. Pagare e accettare la dote è una tradizione secolare nell’Asia meridionale, dove i genitori della sposa regalano denaro, vestiti e gioielli alla famiglia dello sposo. 

Lo studio si è basato sui dati della dote di 17 stati indiani che contengono il 96% della popolazione dell’India. Si è concentrato sull’India rurale, poiché la maggioranza degli indiani continua a vivere nei villaggi. 

⚽️ Euro2020. Si gioca questa sera la prima semifinale degli Europei di calcio. In campo alle 21 a Londra, stadio di Wembley Italia e Spagna (cronaca diretta su RSI La2). L’altra semifinale si gioca domani tra Inghilterra e Danimarca. In Sudamerica prima semifinale della Coppa America: il Brasile ha battuto il Perù per 1-0, nella notte su domani seconda semifinale tra Argentina e Colombia. 

🎾Tennis. Victorjia Golubic si è qualificata per i quarti di finale del torneo di Wimbledon: ha battuto l’americana Keys per 7-6, 6-3. Nei quarti giocherà contro la Plischkova. Si è qualificato per i quarti di finale anche Roger Federer. Ha battuto in tre set (7-5, 6-4, 6-2) l’italiano Sonego. Nel prossimo turno affronterà il vincitore della partita tra Medvedev e Hurkacz, che è stata sospesa sul 6-2 6-7, 6-3 3-4 nel quarto set.

🏊‍ Nuoto. La decisione della Federazione Internazionale di non permettere l’uso di cuffie progettate per i capelli afro nelle competizioni internazionali ha suscitato una tale reazione negativa che la FINA ha deciso di riconsiderarla.  Secondo l’organo di governo mondiale degli sport acquatici, queste cuffie non seguono “la forma naturale della testa”. La critica è partita dalle atlete afroamericane è di origine africana che hanno definito la decisione discriminante. La FINA ha affermato di aver capito “l’importanza dell’inclusività e della rappresentazione”. La cuffia prodotta dall’azienda Soulcap è fatta per adattarsi e proteggere dreadlocks, capelli afro, intrecci, trecce e capelli spessi e ricci.

Le fonti di questo piccolo riassunto sono RSI.ch, BBC.com, Corriere del Ticino, La Regione, Corriere.it, El Pais.com, Theguardian.com, NZZ.ch, tagesanzeiger.ch.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!