C’erano una volta i “no tutto”

Pubblicità

Di

L’attualità esce anche di domenica (così dicono quelli de La Domenica, successori del Caffè) e oggi, anche noi siamo tornati con le notizie più succose della settimana, fra cortei no vax, cadreghini nostrani e stelle del calcio che partono. E voi come la preferite l’attualità, liscia a gassata?

Prima c’erano i “no vax”, adesso scendono in piazza i “corona scettici”. Fateci sapere quando sarà il turno dei “no spaz”, ovvero chi  contesta l’obbligo imposto ai bambini di lavare i denti con lo spazzolino. Un’altra sacrosanta battaglia per la libertà di scelta. 

In Afghanistan Stati Uniti e Gran Bretagna (e non solo) hanno fatto una figuraccia epocale. Allora, di fronte a una tragedia immane con morti, feriti e gente disperata, si premurano di farci sapere che sui voli che hanno rimpatriato gli afghani ci sono stati due lieti eventi. Guarda caso uno è avvenuto su un aereo americano, uno su un velivolo britannico. La cicogna vola solo in cieli sicuri. 

La compagnia aerea americana Delta è in difficoltà. Innanzitutto per il nome: i passeggeri si toccano ogni volta che salgono su un loro aereo. I dirigenti della compagnia sperano che presto appaia una nuova variante del Coronavirus per smettere di leggere che Delta preoccupa, Delta riempie gli ospedali, i governi combattono Delta. Un’altra problema è quello del personale non vaccinato e che si infetta, gravando sui bilanci aziendali. Ecco allora la soluzione: salario ridotto di 200 dollari per chi non è vaccinato. Lo stesso principio applicato al Consiglio di Stato ticinese inciderebbe sul quaranta per cento del personale.

C’era molta attesa in Ticino per l’uscita de La Domenica, il successore del Caffè, ora passato nel regno di Muzzano. In effetti c’è una grande novità: di ogni articolo viene indicata la durata di lettura. È molto comodo per controllare la cottura della pasta o dell’uovo sodo in mancanza di un orologio da cucina.

Il nuovo Amministratore Delegato del Casinò di Lugano (CEO in linguaggio moderno) è Paolo Sanvido, fedelissimo della Lega dei Ticinesi e già presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Ospedaliero Cantonale. Dimostrazione vivente di come per il movimento che fu di Giuliano Bignasca le poltrone diventano “cadreghe” o “cadreghini” solo quando riguardano gli altri. 

Le stelle del calcio se ne vanno: Messi lascia Barcellona per Parigi, Ronaldo se ne va dalla Juventus per accasarsi al Manchester United. Dopo tre anni in Italia Ronaldo è riuscito a scrivere un post per ringraziare i tifosi con un errore di ortografia, ha scritto “Grazzie”. “Prrrrr…ego”, hanno risposto i tifosi della Juventus. E il rumore della pernacchia ha varcato la Manica. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!