L’ingiustizia che brucia

Pubblicità

Di

#permattinieri🇨🇭🦠 Il Consiglio Federale propone di introdurre l’obbligo di certificato Covid per i maggiori di 16 anni all’interno di ristoranti e bar, strutture culturali e ricreative e per altri eventi al chiuso.  Il personale non sarebbe sottoposto all’obbligo, ma dovrebbe continuare ad indossare una mascherina. 

Il ministro dell’interno Berset ha detto che i ricoveri in ospedale continuano a crescere e la misura del certificato (già applicata in altri paesi) è l’unica alternativa a nuove chiusure. In Svizzera, ha detto Berset, il numero di persone non immunizzate è ancora troppo elevato: solo il 56% della popolazione è vaccinato, contro il 63% nell’Unione europea. 

Le reazioni: Partito Liberale Radicale, Verdi liberali e Verdi sono favorevoli, si oppone invece l’UDC. Negativa la reazione delle associazioni dei ristoratori, che si sentono prese di mira. 

Confermata la fine dal primo ottobre della gratuità dei test per gli asintomatici. La Confederazione continuerà invece ad assumere le spese per i test nelle scuole e nelle aziende, quelli dei visitatori di ospedali e case di riposo, dei ragazzi sotto i 16 anni e delle persone che per ragioni mediche non possono vaccinarsi. Anche per chi presenta sintomi il test sarà gratuito, ma non darà diritto a un certificato. I frontalieri, gli svizzeri residenti all’estero e i loro famigliari stretti potranno farsi vaccinare gratuitamente in Svizzera.

Le cifre di ieri: sono 3’212 i nuovi casi rilevati in Svizzera nelle ultime 24 ore. Sul fronte ospedalizzazioni, 131 persone sono state ricoverate. Nell’ultima settimana i ricoverati sono aumentati del 40%. Le persone in terapia intensiva sono aumentate di circa il 60%. La media giornaliera delle infezioni è cresciuta ulteriormente del 12%.

🇺🇸 💉USA. Delta Airlines, la terza maggiore compagnia aerea americana vuole imporre una sovrattassa mensile di 200 dollari ai dipendenti che non sono vaccinati contro il Covid-19. Inoltre, pagherà solo l’indennità di malattia ai malati di Covid che sono stati vaccinati due volte. Il direttore di Delta Ed Bastian ha detto che questo aiuterebbe ad arginare la “diffusione aggressiva” del coronavirus mentre le infezioni aumentano negli Stati Uniti.  In una nota al personale, Bastian ha detto che la sovrattassa si applicherà dal 1° novembre al personale iscritto al piano di assicurazione sanitaria, il che significa che la maggior parte dei 75.000 lavoratori sarà interessata. Ha detto che la degenza media per Covid-19 costa ora a Delta 50.000 dollari a persona, ciò che è insostenibile. “Questa sovrattassa sarà necessaria per affrontare il rischio finanziario che la decisione di non vaccinare sta creando per la nostra azienda”, ha detto.

🇦🇫 Afghanistan. Le partenze dall’aeroporto di Kabul dell’Afghanistan accelerano il passo, sono circa 82 le persone ora evacuate. Il Pentagono (ministero della difesa americano) afferma che più di 10.000 sono in attesa di partire.

Alcuni soldati americani hanno già lasciato l’Afghanistan e anche la Turchia sta ritirando le truppe. Il grande timore è che migliaia di afghani vengano lasciati nel paese dominato dai talebani. Il ministero britannico della difesa ha addirittura invitato i collaboratori afghani delle proprie truppe a raggiungere la frontiera con mezzi propri. 

La situazione all’aeroporto di Kabul resta molto tesa, anche perché i servizi di controspionaggio di diverse nazioni ritengono che ci sia una forte minaccia di un attacco terroristico degli estremisti islamici e hanno avvertito i propri cittadini di non andare nella zona. Il segretario di stato americano Blinken ha detto che i talebani si sono impegnati a permettere ai cittadini americani e agli afghani a rischio di lasciare il paese anche dopo il 31 agosto, data limite per l’evacuazione. 

🇨🇭 Svizzera. In futuro, le acquisizioni da parte di investitori stranieri statali o parastatali in tutti i settori dovranno essere annunciate e poi approvate dal governo federale. Il Consiglio federale ha deciso i parametri per l’introduzione di controllo degli investimenti, come richiesto dal parlamento con una mozione del 2020. L’obiettivo principale è quello di frenare investitori statali o affiliati allo stato cinese. Secondo il Consiglio federale, un obbligo di notifica è previsto per potenziali acquisizioni di sei tipi di società in Svizzera. Tra queste ci sono le aziende di importanza sistemica, alcuni fornitori di IT e, in determinate circostanze, i fornitori dell’esercito svizzero. La mozione è stata stimolata dall’acquisizione di Syngenta (agrochimica) da parte del gruppo ChemChina. 

🇨🇭 Ticino. Il funzionario finito sotto inchiesta per un traffico di targhe con numeri bassi è stato licenziato. Simone Orlandi, che ha ammesso i fatti e si è ritirato dagli incarichi politici (consigliere comunale dell’UDC), era stato subito sospeso. 

🇮🇳 India. Una storia terribile, riferita da BBC News dà la dimensione del dramma della condizione delle donne nel paese. È morta dopo una settimana di agonia una donna di 24 anni, che si è data fuoco dopo aver denunciato la non azione e la discriminazione da parte della polizia e della magistratura. La donna ha denunciato per stupro un deputato del suo stato, l’Uttar Pradesh. Insieme al suo compagno sono venuti a Delhi e si sono suicidati, cospargendosi il corpo di benzina e dandosi fuoco. Il loro atto disperato, compiuto davanti all’edificio della Corte Suprema, ha lasciato la gente senza fiato.

La donna ha accusato Atul Rai, un deputato del Bahujan Samaj Party (BSP) regionale, di averla violentata nella sua casa nella città di Varanasi e aveva sporto denuncia polizia contro di lui nel maggio 2019. Rai, che nega l’accusa, è stato arrestato un mese dopo ed è stato in carcere negli ultimi due anni.

Lo scorso novembre però il fratello del deputato ha sporto denuncia alla polizia accusando la donna di falsità. Un tribunale ha emesso un mandato di arresto senza cauzione contro di lei. La donna accusa il deputato di aver fatto pressione su polizia e magistratura per sottrarsi alla giustizia. “Il passo che stiamo per fare è doloroso e spaventoso. Siamo anche un po’ spaventati, ma questa paura non ha senso”, ha detto la donna su Facebook, pochi minuti prima di auto-immolarsi. 

🇲🇬 Il Madagascar è sull’orlo della prima “carestia da cambiamento climatico” al mondo, secondo le Nazioni Unite, che dicono che decine di migliaia di persone stanno già soffrendo livelli “catastrofici” di fame e insicurezza alimentare dopo quattro anni senza pioggia. La siccità – la peggiore in quattro decenni – ha devastato comunità agricole isolate nel sud del paese, costringendo alcune persone a nutrirsi di insetti per sopravvivere. L’ONU stima che 30.000 persone stiano attualmente soffrendo il più alto livello di insicurezza alimentare riconosciuto a livello internazionale – livello cinque – e ci sono preoccupazioni che il numero di persone colpite possa aumentare bruscamente mentre il Madagascar entra nella tradizionale “stagione secca” prima del raccolto.

🌏 🦟 Uno studio britannico segnala un nuovo approccio per proteggere i bambini africani dalla malaria: potrebbe ridurre le morti e le malattie del 70%. Somministrare un vaccino prima della stagione peggiore in aggiunta ai farmaci preventivi ha prodotto risultati “molto sorprendenti”, dicono i ricercatori di Londra.

Lo studio ha seguito per tre anni 6.000 bambini di età inferiore ai 17 mesi in Burkina Faso e Mali. La maggior parte dei 400.000 morti per malaria ogni anno sono bambini sotto i cinque anni. La malattia trasmessa dalle zanzare è ancora un importante problema di salute in molte parti dell’Africa sub-sahariana.

Questa sperimentazione, i cui risultati sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine, si è concentrata sulla somministrazione ai bambini molto piccoli di un vaccino collaudato e di farmaci antimalarici nel periodo dell’anno in cui sono più vulnerabili, quando le zanzare si moltiplicano. “I ricoveri ospedalieri e i decessi sono diminuiti”, ha detto il Prof Brian Greenwood, un membro del gruppo di ricerca, della London School of Hygiene & Tropical Medicine (LSHTM), che ha condotto la sperimentazione.

🎶 C’è una famosissima copertina di un disco, Nevermind dei Nirvana, che diventa un caso giudiziario. Sulla copertina è raffigurata l’immagine di un bimbo di quattro mesi nudo in una piscina, mentre afferra una banconota da un dollaro che viene fatta penzolare davanti a lui infilzata a una lenza. Spencer Elden, che è stato fotografato da bambino ed è finito sulla copertina dell’album sta facendo causa al gruppo musicale per sfruttamento sessuale. Elden oggi ha 30 anni e afferma che i suoi genitori non hanno mai firmato una liberatoria che autorizzava l’uso della sua immagine.

Sostiene anche che l’immagine di lui nudo è pornografia infantile.

“Le immagini hanno esposto una parte intima del corpo di Spencer e hanno mostrato in modo lascivo i suoi genitali da quando era bambino fino ad oggi”, affermano i documenti legali depositati in California. Le foto non sessualizzate di neonati non sono generalmente considerate pornografia infantile secondo la legge statunitense. Tuttavia, l’avvocato di Elden, Robert Y. Lewis, sostiene che l’inclusione della banconota da un dollaro (che è stata sovrapposta dopo che la fotografia è stata scattata) fa sembrare il minore “come un lavoratore del sesso”. La causa legale sostiene anche che i Nirvana avevano promesso di coprire i genitali di Elden con un adesivo, ma l’accordo non è stato mantenuto. Elden chiede un risarcimento di almeno 150.000 dollari a ciascuno dei 15 imputati, compresi i membri superstiti della band Dave Grohl e Krist Novoselic e i manager del patrimonio di Kurt Cobain, leader del gruppo, morto suicida. I rappresentanti dei Nirvana e delle loro etichette discografiche non hanno ancora preso posizione sulla denuncia.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!