Candidato al paradiso dei grulli

Pubblicità

Di

È successo a Napoli. E come poteva succedere in un’altra città? Tutte le cose folli, gustose, divertenti e colorate capitano a Napoli. E anche questa rocambolesca storia, che come avrete sentito coinvolge una vincita alla lotteria, ha come teatro la città partenopea.

Una nonnina si reca da un tabaccaio in quel di Napoli. Sarà una di quelle che prendono 500 euro di pensione e devono succhiarsi la tomaia bollita delle scarpe se vogliono sentire un vago sapore di carne.

Ma la vecchina sogna, perché a Napoli sognare è d’obbligo. Si compra un Gratta e vinci e ovviamente lo gratta. Non ci crede neanche tanto, è più un rito che altro, come quelli che i napoletani amano tanto, legati al lotto e ai giochi d’azzardo. Invece piano piano, sotto quella moneta da 50 centesimi di euro, compare una scritta: “500’000 euro”

Mi vedo la vecchietta sbiancare, mostra il biglietto al ragazzo della tabaccheria che le dice: “Signora, ha vinto 500’000 euro!”. Oh ragazzi, mezzo milione. Che a Napoli mica vale come qua, vale almeno il doppio, se non il triplo.

Mi immagino il sorriso ebete e la nonnina che sta per urlare la sua felicità, quando arriva un tipo, si frega il biglietto, lo guarda e poi scappa in scooter.

‘Sto imbecille ladro.

Il signore, è un 57enne ex marito della proprietaria della tabaccheria. Ovviamente il genio fa tutto questo davanti a testimoni, che hanno visto la vecchina consegnare il biglietto alla ricevitoria.

Cioè, non è che l’hai menata in un vicolo e le hai rubato il biglietto, che non essendo al poratore, vale comunque. No, te lo sei fregato davanti a tutti e poi scappi.

Cosa passi per la testa di uno così è difficile dirlo. Le direttive neuronali prendono a volte strani percorsi, vie inusitate e misteriose che ci impongono di fare fesserie galattiche, quelle che poi diciamo: “Ma perché cacchio l’ho fatto?”.

Il genio, viene blindato dalla polizia all’aeroporto, dove voleva imbarcarsi per Fuerteventura, alle Canarie. Che poi alle Canarie l’estradizione c’è, è Comunità Europea, mica è il Brasile.

Ora l’uomo è agli arresti, per furto pluriaggravato e tentata estorsione. Sì, perché si ipotizza che potesse avere in mente di ricattare la nonnina (dopo averla derubata). Insomma, come diceva Totò, grande icona di Napoli: “Signori si nasce, e io modestamente lo nacqui”. Evidentemente non per tutti è così. 

Un plauso per l’astuzia va da parte nostra al povero carcerato, che diciamocelo chiaro, se rapinava una banca armato di una zucchina avrebbe avuto più possibilità di farla franca. Se c’è un paradiso dei grulli, lui è in poleposition.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!