Certificato Covid quasi ovunque in Svizzera da lunedì

Pubblicità

Di

🇨🇭 🦠 È ormai diventato un rituale: il martedì conferenza stampa dell’Ufficio Federale della Sanità, il mercoledì le decisioni del Consiglio Federale. Si dà ormai per scontata la scelta di estendere l’uso del green pass a bar, ristoranti, musei, teatri, cinema, centri fitness, piscine e praticamente tutti gli altri luoghi ed eventi al chiuso. La proporrà il ministro della sanità Berset e ci sarà la probabile opposizione dei ministri UDC Parmelin e Maurer. I dati della pandemia mostrano una certa stagnazione, anche se ad alto livello: la situazione rimane sempre tesa, ha affermato Virginie Masserey dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). C’è preoccupazione per l’autunno, perché la copertura vaccinale va assolutamente accelerata, hanno detto i dirigenti dell’UFSP.  Le nuove infezioni, ha spiegato Masserey, fanno registrare da due settimane una certa stagnazione a 2’800 casi al giorno. Per quanto riguarda le nuove infezioni, si nota un incremento marcato tra i giovani e i bambini, come ci si poteva attendere dopo il rientro a scuola e una diminuzione tra le altre fasce d’età.  In Svizzera gli adulti completamente vaccinati sono il 52%, mentre il 67% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

In Ticino il responsabile del Dipartimento dell’educazione Bertoli propone che l’uso delle mascherine nelle scuole medie sia prolungato fino alle vacanze autunnali. Decisione oggi. 

🇦🇫 Afganistan. Gli Stati Uniti si sono detti “preoccupati” dopo che i Talebani hanno presentato il nuovo governo afgano tutto al maschile con figure legate al terrorismo internazionale e allo jihadismo. Il governo provvisorio è guidato dal mullah Mohammad Hassan Akhund, che è su una lista nera delle Nazioni Unite. Un’altra figura, Sirajuddin Haqqani, è ricercato dall’FBI.

Il governo talebano – che martedì ha anche dichiarato l’Afghanistan un “emirato islamico” – è composto da rappresentanti della linea dura dei Talebani, contrariamente a quanto annunciato nei primi giorni dopo la conquista del potere.

🇧🇷 Brasile. Manifestazioni e tensione in Brasile, dove i sostenitori del presidente di estrema destra Jair Bolsonaro hanno risposto alle sue chiamate di mobilitazione.  Agenti supplementari hanno presidiato la Corte Suprema. Il presidente ha accusato la Corte Suprema e il Congresso di bloccare le sue riforme. La mobilitazione è vista come una dimostrazione di forza del presidente in netto calo di consensi. Un recente sondaggio ha dato all’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva un vantaggio di nove punti percentuali su Bolsonaro nel primo turno di voto in programma il prossimo anno.

🇫🇷 Francia. Si apre a Parigi il processo per gli attentati del 13 novembre 2015 che hanno provocato 130 morti e centinaia di feriti. Gli esecutori materiali degli attacchi sono morti, tranne uno, Salah Abdeslam, che fu catturato dalla polizia alcuni giorni dopo la notte di terrore. Gli imputati sono 20, accusati di aver dato sostegno logistico e materiale agli attentatori. Le indagini sono durate cinque anni e hanno prodotto 542 volumi di dossier e un atto di accusa di 348 pagine. Le 1.765 persone di una ventina di nazionalità che si sono costituite come parti civili saranno rappresentate da 300 avvocati durante gli otto mesi che il processo dovrebbe durare. Tra i testimoni ci sono il presidente di allora François Hollande, il suo ministro degli interni, Bernard Cazeneuve, e il procuratore, François Molins.

🇲🇽 La Corte Suprema del Messico ha stabilito che le sanzioni penali per l’interruzione di gravidanza sono incostituzionali. 

La sentenza vale per lo stato settentrionale di Coahuila.

L’aborto è attualmente fortemente limitato in tutti gli stati del paese tranne quattro. Il giudice della Corte Suprema Luis Maria Aguilar ha descritto la mossa come un “passo storico per i diritti delle donne”. La corte ha ordinato allo stato di Coahuila di rimuovere le sanzioni per l’aborto dal suo codice penale. 

La decisione potrebbe aprire la strada alla depenalizzazione dell’ aborto in tutto il paese. 

🇨🇭 Il tunnel autostradale del San Gottardo rimarrà chiuso per quattordici notti fra settembre e ottobre per lavori di manutenzione. Il traffico sarà deviato sul passo, mentre i mezzi pesanti oltre le 3,5 tonnellate verranno fermati a nord e a sud dalle 19.30. La chiusura è prevista dalle 20 alle 5. Le notti interessate: dal 13 al 17 settembre (4), dal 20 al 24 (4), dal 27 al 1° ottobre (4) e dal 4 al 6 ottobre (2).

🇨🇭 🦟 “Oltre la metà delle oltre 1’000 specie di insetti che vivono in Svizzera sono in pericolo. Ci sono però anche le eccezioni, alcuni tipi di cavallette o il bostrico, che amano il caldo. La diversità sta scomparendo”: è l’allarme lanciato dal Forum biodiversità e dall’accademia svizzera di scienze naturali, che hanno presentato il primo rapporto globale sullo stato di salute degli insetti in Svizzera. Le priorità di intervento secondo gli scienziati sono: mantenere e collegare spazi vitali particolarmente preziosi per gli insetti, ridurre i pesticidi, l’inquinamento luminoso, le emissioni di fosforo e azoto (quindi diminuire il concime sui prati).  Gli insetti, ricordano gli scienziati, non sono importanti solo per l’impollinazione, ma anche per i processi di decomposizione che formano il terreno, e perché sono cibo un tassello della catena alimentare.

🇲🇽 Messico. Almeno 17 pazienti sono stati uccisi dopo che le forti piogge hanno causato un’inondazione in un ospedale nello stato centrale di Hidalgo. Un fiume ha rotto gli argini e l’acqua ha poi tagliato l’alimentazione elettrica all’ospedale nella città di Tula.

I soccorritori hanno evacuato circa 40 pazienti. 

⚽️ Calcio. La nazionale svizzera gioca alle 20.45 a Belfast contro Irlanda del Nord nel girone per la qualificazione ai mondiali (diretta su RSI Rete Uno e su RSI La2). Nello stesso gruppo si gioca anche Italia Lituania.

🏒 Hockey è iniziato il campionato. Lo Zugo ha battuto il Davos per 5-2, lo Zurigo ha vinto 4-2 contro il Ginevra, il Friborgo ha vinto 6-3 a Berna, il Bienne si è imposto 3-1 ad asjoie. Questa sera il Lugano esordisce contro il Rapperswil, domani tocca all’Ambrì a Zurigo.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!