Depositata la richiesta per la terza dose in Svizzera

Pubblicità

Di

#permattinieri🇨🇭🦠 Swissmedic sta valutando se dare via libera a una terza dose dei vaccini Covid-19 di Pfizer/BioNtech e Moderna. Secondo la Commissione federale per le vaccinazioni per il momento non c’è bisogno urgente di somministrare un richiamo. 

Nessun nuovo decesso è stato registrato in Svizzera, è la prima volta dal 7 agosto che succede. Sono stati registrati 2’262 nuovi contagi e 61 ospedalizzazioni. I pazienti Covid negli ospedali svizzeri occupano attualmente il 30,9% dei posti disponibili nei reparti di terapia intensiva, attualmente pieni al 77,6%.

🇨🇭 🦠 La polizia di Berna ha usato cannoni ad acqua, gas lacrimogeni e proiettili di gomma per disperdere una manifestazione contro le misure del governo sul coronavirus. Secondo la polizia cantonale di Berna, i manifestanti hanno scosso la recinzione di metallo davanti a Palazzo Federale e hanno cercato di sollevare la recinzione dai suoi ancoraggi. I manifestanti hanno anche fatto esplodere fuochi d’artificio e lanciato oggetti. Una persona è stata ferita in uno “scontro tra gruppi di persone”. In precedenza, diverse migliaia di persone avevano marciato attraverso il centro della città, bloccando i trasporti pubblici. La manifestazione è stata infine dispersa.

🇮🇹 💉 Italia. Il decreto legge che rende obbligatorio il green pass su tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati entrerà in vigore il 15 ottobre. È stato approvato all’unanimità dal Consiglio dei Ministri. In totale il provvedimento riguarda 23 milioni di lavoratori. 

Per chi non ha il Green pass ci sarà la sospensione dello stipendio: dal primo giorno nel settore privato, dal quinto in quello pubblico. Non è consentito il licenziamento, i controlli sono a cura del datore di lavoro. Per quanto riguarda i tamponi, il governo ha accolto la richiesta degli enti locali sulla durata di validità del tampone che sarà di 72 ore. Il prezzo del tampone sarà calmierato: otto euro per i ragazzi, quindici i per gli adulti. Previste multe salate (fino a 1500 euro) per chi si trova in un luogo di lavoro senza greenpass.

🇫🇷 💉 Francia. Circa 3.000 operatori sanitari sono stati sospesi perché non sono stati vaccinati contro il Covid-19.

La nuova regola, entrata in vigore mercoledì, ha reso la vaccinazione obbligatoria per i 2,7 milioni di operatori sanitari, case di cura e vigili del fuoco del paese. Ma il ministro della Sanità francese Olivier Véran ha detto giovedì che “la maggior parte delle sospensioni sono solo temporanee”. Molti stanno ora accettando di farsi vaccinare perché “vedono che l’obbligo di vaccinazione è una realtà”, ha detto. La regola si applica a tutti i medici, infermieri, personale d’ufficio e volontari.

Il presidente Emmanuel Macron ha avvisato per la prima volta i lavoratori del cambiamento della regola il 12 luglio, avvertendoli che dovevano farsi almeno un vaccino entro il 15 settembre o dimettersi dal posto di lavoro. Con migliaia di persone che ancora si rifiutano di fare il vaccino, si teme un’interruzione dei servizi sanitari. In un solo ospedale a Nizza, nel sud della Francia, per esempio, quasi 450 lavoratori sono stati sospesi – scatenando proteste fuori dall’edificio.

🇨🇭 🎬 Le piattaforme di streaming, come Netflix o Disney, devono investire il 4% del reddito lordo generato in Svizzera nella produzione di film elvetici indipendenti oppure pagare una tassa equivalente. Il Consiglio nazionale si è allineato oggi a quello degli Stati nella revisione della legge sul cinema. Il progetto è stato voluto dal Governo per proteggere il settore. Secondo la maggioranza l’obbligo dovrebbe contribuire a creare condizioni analoghe per i fornitori svizzeri ed esteri e rafforzare l’industria cinematografica svizzera. Il consigliere federale Alain Berset ha sottolineato come i Paesi vicini dispongano di norme analoghe con obblighi di investimento molto più elevati.

Una minoranza di destra – formata dall’UDC e da parte del PLR – era contraria, ma la proposta di non introdurre nessun obbligo di investimento è stata bocciata con 121 voti a 65 e 5 astensioni. Allo stesso modo è stata respinta una richiesta di ridurre il contributo dal 4 al 2%, con 119 voti a 71. 

🇨🇭 La disoccupazione secondo le statistiche ILO (Organizzazione internazionale del lavoro) resta elevata in Svizzera: nel secondo trimestre il tasso si è attestato al 5,0%, contro il 5,8% registrato nei primi tre mesi dell’anno e il 4,6% dello stesso periodo del 2020. Un disoccupato secondo i dati dell’Ufficio internazionale del lavoro (ILO) è una persona che non ha un impiego, che ha cercato un lavoro nelle quattro settimane precedenti ed è disponibile a lavorare. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) calcola invece le persone iscritte agli uffici regionali di collocamento: in giugno il tasso di disoccupazione SECO era del 2,8%, in maggio del 3,1% e in aprile del 3,3% (vedi correlati). Nei dati ILO del secondo trimestre, emerge inoltre la netta progressione annua delle donne senza lavoro (+0,8 punti al 5,2%) e la ancora più sensibile avanzata dei disoccupati stranieri (+1,6 punti al 9,2%). 

I dati ILO, rispetto a quelli prodotti dalla SECO, hanno il vantaggio di poter essere confrontati a livello internazionale. La disoccupazione in Svizzera (5,0%) è più elevata che in numerose altre nazioni come Germania (3,7%), Cechia (3,0%), Ungheria (4,1%), Paesi Bassi (3,3%), Polonia (3,7%) o Slovenia (4,4%). La Francia è al 7,6%, l’Italia al 9,6%; l’UE nel suo insieme è al 7,2%, l’Eurozona al 7,9%.

🇺🇸 🇦🇺 🇬🇧 🇨🇳 🇫🇷 La Cina reagisce con stizza allo storico patto di sicurezza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia, descrivendolo come “estremamente irresponsabile” e “di vedute ristrette”.

L’accordo vedrà gli Stati Uniti e il Regno Unito dare per la prima volta all’Australia la tecnologia per costruire sottomarini a propulsione nucleare. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha detto che l’alleanza rischia di “danneggiare gravemente la pace regionale e intensificare la corsa agli armamenti”. Reazione negativa anche da parte della Francia che si sente tradita perché esclusa dal patto. I funzionari francesi hanno accusato il presidente Biden di agire come il suo predecessore Trump, dicendo che non sono stati consultati sull’accordo e descrivendo la decisione come una “pugnalata nella schiena”. La Francia ha anche annullato un gala che doveva celebrare le sue relazioni con gli Stati Uniti. L’amministrazione Biden ha detto che non aveva anticipato la notizia ai leader francesi perché era chiaro che sarebbero stati scontenti dell’accordo.

🇺🇸 USA. Migliaia di migranti sono ammassati sotto un ponte fuori dalla comunità di confine di Del Rio in Texas. Fanno parte di una massiccia ondata di migrazione attraverso il fiume Rio Grande che questa settimana ha sopraffatto le autorità e causato ritardi significativi nel trattamento degli arrivi. La U.S. Border Patrol (guardie di frontiera) ha detto che più di 9.000 migranti, per lo più da Haiti, sono stati tenuti in un’area di sosta temporanea sotto il Del Rio International Bridge mentre gli agenti hanno lavorato il più velocemente possibile per analizzare le loro posizioni.

Il campo temporaneo è cresciuto con una velocità impressionante negli ultimi giorni, da poche centinaia di persone all’inizio della settimana. Le autorità e i funzionari della città hanno detto che si aspettano che altre migliaia attraverseranno il fiume tra il Messico e Del Rio nei prossimi giorni. Il governatore Greg Abbott del Texas ha ordinato alla polizia di stato e alla Guardia Nazionale di assistere gli agenti di frontiera a Del Rio, dicendo che la risposta federale non è stata sufficiente a frenare l’ondata di attraversamenti. “L’amministrazione Biden è in completo disordine e sta gestendo la crisi di confine male come l’evacuazione dall’Afghanistan”, ha detto Abbott, critico da sempre della politica migratoria e non solo del presidente Biden.

🇳🇱 🇦🇫 La ministra degli Esteri olandese Sigrid Kaag si è dimessa a causa della gestione della crisi dell’evacuazione dall’Afganistan. È il primo funzionario di governo occidentale a dimettersi per il caos che ha seguito la presa di potere dei talebani.

I deputati olandesi hanno approvato una mozione di censura contro di lei, dicendo che il governo è stato troppo lento a rispondere e ha lasciato indietro molti afgani che avrebbero dovuto essere aiutati a fuggire. La signora Kaag ha difeso la propria azione, ma ha accettato il verdetto dei deputati.

Ha però riconosciuto che il governo è stato lento e confuso nel reagire agli avvertimenti su un’ondata di talebani. I Paesi Bassi sono riusciti ad evacuare circa 2.000 persone dall’Afghanistan nelle ultime due settimane di agosto. Ma centinaia di personale locale e persone che avevano lavorato come interpreti con le truppe olandesi sono rimaste in Afganistan.

🇩🇪 Germania. Un ragazzo siriano di 16 anni e altre tre persone sono state arrestate per un sospetto complotto islamista contro una sinagoga. Le autorità dicono di aver ricevuto “una informazione molto seria e concreta” su un piano per attaccare la sinagoga di Hagen durante la festa ebraica di Yom Kippur.

La polizia ha circondato l’edificio mercoledì e i cani da fiuto hanno cercato delle bombe, ma non hanno trovato nulla. La Germania ha vissuto un sensibile aumento degli attacchi antisemiti negli ultimi anni. L’adolescente, che è residente nella città, a sud di Dortmund, è stato arrestato giovedì mattina. La polizia ha arrestato le altre tre persone durante un raid in un appartamento dove il ragazzo alloggiava.

⚽️ Calcio. Sono iniziate le fasi a gironi della Europa League e della neonata Conference League. Il Basilea (Conference League) ha pareggiato a Baku contro il Quarabag (0-0). Le italiane: in Europa League, Leicester-Napoli 2-2, Galatasaray-Lazio 1-0. In Conference League Roma-CSKA Sofia 5-1. Coppa Svizzera. Questa sera il Lugano gioca alle 20.00 a Neuchâtel per i sedicesimi di Coppa Svizzera (diretta su Rete Uno e su RSI La2).

Crisi migrazione in Texas. 9000 persone vivono in condizioni pietose sotto un ponte, in attesa che le loro richieste di asilo vengano trattate. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!