Svizzera: no al green pass per il momento

Pubblicità

Di

 #permattinieri 🇨🇭 🦠 Non ci sarà green pass per ristoranti, bar e musei. Almeno per ora. Il Consiglio Federale ha spiegato che non ritiene che sia il momento di applicare questa misura sul piano nazionale: il numero di ricoveri ospedalieri rimane alto, ma non è aumentato nell’ultima settimana. Se si rendesse necessario, il governo potrebbe decidere la misura di alleggerimento degli ospedali in qualsiasi momento. I singoli cantoni possono comunque mettere in pratica l’estensione dell’uso del passaporto Covid e qualcuno – Basilea Città ad esempio – ci sta già pensando. La Conferenza dei direttori cantonali dei dipartimenti della sanità è delusa da questo atteggiamento temporeggiatore da parte del governo. Anche gli ospedali ritengono che la misura dovrebbe essere introdotta subito, perché le terapie intensive sono ovunque sotto pressione 

🇨🇭 🦠 In agosto, il 96% dei pazienti covid ricoverati in un ospedale in Svizzera non era completamente vaccinato: il dato, elaborato dalla RSI, emerge dalle cifre dell’Ufficio federale di sanità pubblica che si basano sulla situazione vaccinale di circa il 90% dei ricoverati. Sui 1’485 pazienti totali, 57 erano immunizzati con due dosi di vaccino a RNA messaggero, il che equivale al 3,84% del totale. Le positività tra le persone che avevano concluso il ciclo delle iniezioni da almeno 14 giorni sono state 846 su un totale di 63’415.

🇮🇹 🦠 Italia. Fallimento totale della giornata di mobilitazione degli oppositori del green pass, da ieri obbligatorio sui trasporti a lunga percorrenza e nelle scuole. Poche decine di persone si sono presentate nelle stazioni ferroviarie, presidiate dalle forze dell’ordine che temevano tentativi di blocco del traffico ferroviario.

Sul piano politico c’è grande tensione nella maggioranza di governo perché la Lega ha votato per sopprimere il green pass in commissione affari sociali. Atteggiamento che il Pd e i 5Stelle definiscono irresponsabile, visto che il green pass è stato introdotto dal governo di cui la Lega fa parte. L’emendamento non è passato , ma l’incrinatura appare profonda. 

🇦🇫 Afganistan. I talebani stanno preparando il nuovo governo del paese che hanno conquistato. Il vice capo dell’ufficio politico dei talebani in Qatar ha detto che è improbabile che le donne possano farne  parte. In un’intervista alla BBC, l’esponente del gruppo ha sottolineato che le donne “potranno continuare a lavorare” e a occupare “posti minori” nel Governo.

I talebani si apprestano a nominare il leader religioso Haibatullah Akhundzada come suprema autorità del paese. L’ha riferito il New York Times citando fonti, secondo le quali Akhundzada avrà un titolo simile a quella dell’ayatollah Ali Khamenei, guida suprema dell’Iran. Il Mullah Abdul Ghani Baradar, co-fondatore dei talebani, dovrebbe essere nominato alla guida delle operazioni giornaliere del Governo.

🇦🇫 🇬🇧 🇺🇸 Il ministro della difesa britannico Raab è stato avvertito con tre settimane di anticipo del rapido collasso del governo afgano e della conquista della potere da parte dei talebani. Lo rivela un documento del controspionaggio citato dal quotidiano online Indipendent e dal Times di Londra, che mette in difficoltà il ministro. Anche negli Stati Uniti il tema crea frizione: il Pentagono accusa i servizi di controspionaggio di non aver valutato bene lo sviluppo della situazione in Afganistan.

🇩🇰 Danimarca. Si apre un processo storico contro la ex-ministra

dell’immigrazione del governo di centro-destra Inger Stoejberg, 

accusata di aver ordinato illegalmente la separazione di giovani coppie richiedenti l’asilo nel 2016. Tra il 2015 e il 2019, la signora Stoejberg è stata ministro danese dell’immigrazione in un governo di centro-destra sostenuto dal partito populista Danish People’s Party. Sotto il suo controllo sono state introdotte più di 100 nuove restrizioni anti-immigrazione. Sono stati pubblicati annunci sui giornali libanesi per scoraggiare i rifugiati e sono state inasprite le regole sul ricongiungimento familiare, attirando le critiche dell’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati.

🇳🇬 Nigeria. Tutte le scuole hanno ricevuto l’ordine di chiudere nello stato nord-occidentale di Zamfara in seguito all’ultimo rapimento di massa di studenti. Ieri mattina (mercoledì) uomini armati su motociclette e pick-up hanno preso d’assalto una scuola secondaria. Un insegnante ha detto che 76 studenti, la maggior parte ragazze, e un membro del personale sono stati catturati. I rapporti dicono che altri bambini potrebbero essere stati sequestrati, dato che gli iscritti alla scuola erano 400.

Almeno un bambino è stato ferito gravemente quando gli uomini armati hanno aperto il fuoco, dicono i testimoni.

🇺🇸 USA. Joe Biden ha condannato una nuova legge in Texas che vieta l’aborto a partire da sei settimane e ha promesso di difendere i diritti costituzionali delle donne. La legge “estrema” ha violato “palesemente” i diritti e “compromette significativamente” l’accesso delle donne all’assistenza sanitaria, ha detto.

La Corte Suprema ha rifiutato di bloccare la nuova legge in Texas, che vieta gli aborti dopo il rilevamento di quello che gli attivisti anti-aborto chiamano un battito cardiaco fetale, un momento in cui molte donne non sanno di essere incinte. Il cosiddetto Heartbeat Act dà anche a qualsiasi individuo il diritto di citare in giudizio i medici che eseguono un aborto dopo le sei settimane.

🇺🇸 USA. Il giudice Robert Drain della U.S. Bankruptcy Court di White Plains, New York, ha annunciato che accoglierà con «piccoli cambiamenti» lo schema per la bancarotta di Purdue Pharma, il gigante farmaceutico produttore dell’OxyContin, farmaco al centro della epidemia degli oppioidi. La famiglia Sackler, proprietaria dell’azienda, pagherà 4,5 miliardi di dollari che assieme ai proventi della nuova (con la quale i Sackler non potranno avere alcun legame) finanzieranno programmi di prevenzione e trattamento delle dipendenze in tutti gli Stati Uniti. La famiglia Sackler avrà però l’immunità, mettendo così fine a migliaia di cause presentate contro l’azienda ormai fallita
Si valuta che negli Stati Uniti circa 500mila persone abbiano perso la vita per assuefazione da oppiacei.

Purdue si è dichiarata colpevole per aver minimizzato quanto l’OxyContin potesse creare dipendenza e per aver sollecitato dai medici un alto volume di prescrizioni (nel 2000 le vendite del farmaco immesso nel mercato nel ’96 valevano già 1,1 miliardi di dollari). Lo stato di Washington e quello del Connecticut hanno annunciato che faranno appello.

🌏 I livelli d’acqua del fiume Paraná, il secondo più lungo del Sud America dopo il Rio delle Amazzoni, sono al minimo dal 1944.

Il fiume è fondamentale per la navigazione commerciale e la pesca, ma fornisce anche acqua potabile a 40 milioni di persone.

Una siccità nella regione significa che i livelli dell’acqua sono scesi così in basso che i mezzi di sussistenza dei pescatori sono a rischio. Gli ambientalisti temono che la siccità sia stata resa più grave dalla deforestazione e dal cambiamento climatico. 

Il Paraná è lungo 4.880 km e scorre a sud dal Brasile sud-orientale attraverso il Paraguay e l’Argentina. 

⚽️ Calcio. Esordio vincente per Murat Yakin sulla panchina della nazionale. In amichevole la Svizzera ha battuto per 2-1 la Grecia. Serata rovinata dalla notizia della positività al COVID di Granit Xhaca, unico giocatore non vaccinato. Quasi certa la sua assenza domenica contro l’Italia, nella partita del girone di qualificazione ai mondiali. 

⚽ 🇨🇭 Il Lugano ha licenziato l’allenatore Abel Braga proprio nel giorno del suo 69esimo compleanno. Nella sua breve esperienza sulla panchina del Lugano Braga ha ottenuto due vittorie e due sconfitte in campionato e una vittoria in Coppa Svizzera.

Motivo del licenziamento: la nuova dirigenza del Lugano vuole lavorare suo medio termine e Braga non è considerata la scelta migliore. L’allenatore brasiliano ha detto che la decisione e ovviamente legittima, ma lo delude molto e gli appare incomprensibile. La guida della squadra e affidata momentaneamente a Croci Torti.

🎾 Tennis. Agli US Open Henri Laaksonen approda ai sedicesimi di finale, battendo in 4 set il numero 19 al mondo, il cileno Garin. Avanza anche Jill Teichmann, che batte la Bucsa in due set. 

🇯🇵 🇨🇭 Alle Paralimpiadi di Tokyo impresa strordinaria di Heinz Frei, che a 63 anni ha conquistato la medaglia d’argento nella prova di ciclismo su strada categoria H3, vinta dal russo Kuznesov. Frei ha conquistato così la 35 medaglia della sua carriera (15 d’oro), che è davvero leggendaria.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!