A metà novembre i primi richiami per il vaccino agli anziani

Pubblicità

Di

#permattinieri🇨🇭🦠 Da metà novembre richiamo anche in Svizzera per il vaccino anti-covid. L’autorizzazione vale per gli ultra-65 enni e per chi ha patologie gravi. Priorità agli ospiti delle case per anziani. Secondo gli esperti dell’Ufficio Federale della Sanità Pubblica questo richiamo permetterà di evitare tra i dieci e i ventimila decorsi gravi e ricoveri in ospedale. In prima battuta l’obbiettivo è quello di vaccinare gli over 75 entro Natale.

🇨🇭🦠 Le cifre quotidiane testimoniano la crescita dei contagi, che sono 1’491, 26 invece le ospedalizzazioni e 9 i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Il tasso di riproduzione si fissa a 1,24: la soglia di 1 segna il discrimine fra un arretramento della pandemia e un aumento della diffusione del coronavirus. La media settimanale è di 1’237 infezioni giornaliere, il 35% in più di una settimana fa.

🇧🇷 Brasile. Una commissione del Senato ha votato per raccomandare che il presidente Jair Bolsonaro affronti le accuse sulla sua gestione della pandemia di Covid.Sette degli 11 membri della commissione hanno appoggiato un rapporto che chiede di presentare nove accuse contro Bolsonaro, compresa quella di crimini contro l’umanità. Il presidente della commissione, il senatore Omar Aziz, invierà i risultati al procuratore generale in giornata.Più di 600.000 persone sono morte in Brasile, paese secondo solo per numero di morti per Covid agli Stati Uniti. Il rapporto sostiene che il governo di Bolsonaro ha perseguito una politica che ha permesso al virus di diffondersi nella speranza di ottenere l’immunità di gregge. Le raccomandazioni del rapporto devono ora essere valutate dal procuratore generale del Brasile, un alleato di Bolsonaro. Oltre ai crimini contro l’umanità, la commissione del Senato ha raccomandato di accusarlo di altre otto infrazioni, tra cui l’incitamento al crimine, la falsificazione di documenti e la violazione dei diritti sociali. Il rapporto di 1.300 pagine, giunto dopo sei mesi di inchieste, raccomanda anche di presentare accuse contro due società e altre 77 persone, tra cui tre dei figli adulti del presidente.

🇨🇭🏦 UBS ottiene risultati trimestrali che sorprendono in positivo gli analisti. Per molti aspetti si tratta del miglior trimestre dalla crisi finanziaria del 2008. L’utile netto ammonta a 2,3 miliardi di dollari, perché tutte le linee hanno fornito guadagni da buoni a molto buoni e allo stesso tempo la banca ha tenuto sotto controllo i costi. A livello di gruppo, UBS aveva 4432 miliardi di dollari di patrimoni in gestione alla fine di settembre, un leggero calo dovuto in particolare agli sviluppi in Asia.

🇸🇩 Sudan. Il capo dei golpisti, il generale Abdel Fattah al-Burhan, ha detto che i militari hanno preso il potere lunedì per prevenire la “guerra civile”. Ha aggiunto che il deposto primo ministro Abdalla Hamdok è stato tenuto in custodia “per la sua sicurezza”, ma ora è tornato a casa. Le proteste di piazza continuano per il secondo giorno nella capitale, Khartoum, con strade, ponti e negozi chiusi. Anche le linee telefoniche e quelle internet sono interrotte. Almeno 10 persone sono state uccise dall’inizio dei disordini. “I fatti a cui abbiamo assistito la scorsa settimana avrebbero potuto portare il paese alla guerra civile”, ha detto il generale Burhan in una conferenza stampa.

🇪🇬 Egitto. Il presidente al Sisi ha annunciato la revoca dello stato d’emergenza imposto da anni nel paese, ufficialmente per meglio combattere il terrorismo islamico. Abdel Fattah al Sisi ha parlato di “stabilità” raggiunta. La misura che restringe diverse libertà fondamentali era stata reintrodotta per reazione agli attentati dinamitardi rivendicati dallo Stato islamico contro chiese copte che causarono decine di morti nell’aprile 2017. Da allora vi erano stati sempre rinnovi trimestrali, l’ultimo nel luglio scorso. L’Egitto ha vissuto in stato di emergenza per quasi 50 degli ultimi 55 anni. Fu dichiarato per la prima volta durante la guerra arabo-israeliana del 1967, per rimanere in vigore fino al 1980 ed essere reintrodotto a causa dell’assassinio del presidente Anwar Sadat l’anno dopo. In seguito, fu prolungato ogni tre anni fino al 31 maggio 2012, tre mesi dopo la caduta del presidente-autocrate Hosni Mubarak. Vi fu una sua reintroduzione per un mese nel 2013, in occasione della sanguinosa repressione delle proteste (anche armate) dei sostenitori del presidente Mohamed Morsi destituito da una rivoluzione popolare appoggiata dall’esercito.

🌏 Alla vigilia del vertice sul clima delle Nazioni Unite a Glasgow la prossima settimana, diversi governi hanno aggiornato i propri impegni nell’ambito dell’accordo sul clima di Parigi per ridurre le emissioni che riscaldano il pianeta entro il 2030. I piani sono molto al di sotto di ciò che è necessario per evitare un pericoloso aumento delle temperature globali, secondo un nuovo rapporto delle Nazioni Unite. Anche se le promesse fossero rispettate, il mondo sarebbe sulla via per riscaldarsi di circa 2,7 gradi entro il 2100 rispetto ai livelli preindustriali, rileva il rapporto. Tale riscaldamento aumenterebbe drasticamente il rischio di ondate di calore, siccità, inondazioni e incendi in tutto il mondo negli anni a venire, hanno avvertito gli scienziati. L’obbiettivo fissato dagli scienziati è un aumento di 1.5 gradi entro il 2050. Non è nemmeno chiaro se ogni paese sarà in grado di mantenere gli impegni, il rapporto ha scoperto che molti governi non hanno ancora messo in atto politiche o leggi per raggiungere gli obiettivi. L’UE, per esempio, ha proposto una nuova legislazione sul clima, che deve ancora essere approvata da tutti i 27 stati membri. “Il mondo deve svegliarsi di fronte al pericolo imminente che affrontiamo come specie”, ha detto Inger Andersen, la direttrice esecutiva del Programma Ambiente delle Nazioni Unite.

🌏🇬🇧 La regina Elisabetta non parteciperà alla conferenza COP26 sul clima di Glasgow che comincerà lunedì prossimo. Lo ha annunciato Buckingham Palace, precisando che la rinuncia è stata decisa in base alle prescrizioni dei medici. “Successivamente alla raccomandazione di restare a riposo”, si legge nel comunicato, la sovrana continua a limitarsi per il momento a svolgere “impegni ufficiali leggeri nel castello di Windsor”. Una settimana fa i medici le avevano già vietato una visita in Irlanda del Nord. La regina è comunque apparsa in buone condizioni durante un’udienza via web.

🇮🇹⛈ Ci sono almeno tre morti, oltre a pesanti danni e a una situazione di emergenza per il maltempo a Catania e nel Catanese. Un uomo è annegato in un fiume in piena creato dal nubifragio. Secondo una prima ricostruzione la vittima sarebbe scesa da una vettura invasa dall’acqua e sarebbe stata travolta. Domenica una coppia di coniugi era stata trascinata via da un’ondata di piena a Scordia, sempre nel Catanese. Catania è invasa dall’acqua, le attività commerciali non essenziali e le scuole sono chiuse, alla gente è stato chiesto di non uscire di casa se non per motivi urgenti e gravi. In giornata è atteso un peggioramento delle condizioni meteo.🏒 Hockey su ghiaccio. Doppia vittoria per le ticinesi. L’ Ambrì ha battuto il Langnau per 3-1, il Lugano si è imposto sull’ Ajoie per 4-1. Il Bienne ha vinto lo scontro al vertice con il Friborgo per 1-0.

⚽️ Calcio. La nazionale Svizzera femminile ha vinto la quarta partita consecutiva nel gruppo di qualificazione ai prossimi mondiali. Ha battuto la Croazia per 5-0. Con lo stesso risultato l’Italia ha battuto la Lituania ed è a punteggio pieno come la Svizzera. In Coppa Svizzera Zurigo eliminato ai rigori dall’Yverdon. Qualificati Losanna e Bienne. Questa sera in campo Lugano (contro lo Young Boys, 19.00, diretta su RSI La2) e Chiasso (contro il San Gallo, 19.30). Campionato italiano. Vincono Salernitana e Milan, pareggio tra Spezia e Genoa.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!