Casco per polli e guinzaglio per pesci

Pubblicità

Di

Con presumibile e colpevole ritardo ho scoperto ieri sera, facendo zapping selvaggio nella foresta dei canali più sconosciuti, che per gran parte degli animali domestici esistono aggeggi, accessori ,ammennicoli e intrattenimenti che sembrano pescati dal cilindro dell’eccentricità, affermandosi come vere chicche  di rara originalità con però una sospettosa riserva sulla loro dubbia utilità.

Così mi sono documentato, lontano dal mio gatto che resta felinamente tradizionalista e al massimo disposto a zampettare svogliatamente con qualche topolino finto, purché sia un “mouse toy” di una discreta marca. Un ammenicolo che garantisca però  un credibile e dignitoso squittio, nel momento in cui la vittima viene compressa come una cimice dalla suola di uno stivale da bracconaggio.

Comunque ho scoperto un mondo discretamente inedito e brulicante di suggestioni bislacche ma devo confessare di essermi anche divertito in un’investigazione che mi ha introdotto nella fiera del grottesco.

L’elmetto per polli, per fare il primo esempio, mi ha perfino ipnotizzato ,inducendomi a bofonchiare e a sbuffare colto da un brivido di allucinazione. Questo casco per galli e galline protegge la testa degli inquilini del pollaio e che sia crestata alla grande o nei minimi termini poco importa.  

Il copricapo è naturalmente regolabile e pratico offrendo ampio spazio nella fase dell’espansione, contemplata per certe debordanti capocce aviarie. e si presenta come un capo di abbigliamento “divertente e interessante, perfino attraente e adatto alla personalizzazione del piumaggio “.

Una fastosa idea o una delle tante ordinarie esplosioni di follia creativa?

Prosegue il viaggio del distanziamento dalla normalità quando mi imbatto nel catalogo delle cravatte per conigli, dentro un guazzabuglio di proposte che coagulano smarrimento e sbalordimento: per la razza Fulva Borgogna si consiglia un tessuto Batista “molto leggero , icona indiscussa di eleganza per cerimonie varie” ; per l’Argentata Champagne pare sia d’obbligo un farfallino di “broccato prodotto in seta con telaio Jacquard” e per il Leprino di Viterbo, dulcis in fundo, lo stilista consiglia una regimental “a rigoni diagonali color verde selvaggio”.

Lo svalvolamento deflagra quando mi inoltro stordito nei gadget per pesci rossi fra cui mi disorienta particolarmente il campo da calcio: “Se gli animali acquatici vi appassionano davvero tanto e tenete al fatto che siano sempre in forma, perché non comprate loro un campo da calcio per l’acquario, con tanto di palla? In commercio se ne trovano di diversi tipi e una volta posizionati sul fondo non vi resta altro che fare il tifo”.

Stralunato osservo la marziana idea del guinzaglio per pesci , rossi e non rossi per par condicio : ” Per la precisione si tratta di un acquario in plastica con le ruote e un’asta fissa per portarlo in giro e non sentire più la mancanza del vostro Nemo quando siete fuori casa”.

Quando è troppo è troppo, e consultando il suggerimento per Nemo mi sento largamente scemo, raschiando il barile della mia sopportazione.

Allora vado a controllare la gabbietta dei miei due simpatici criceti e risistemo l’altalena e gli accessori per l’arrampicata, per altro consigliati pure per cincillà, furetti e roditori vari.

Intanto il mio vicino sta soffiando a tutti polmoni nella valvola della bambola gonfiabile per cani e il suo barboncino lo osserva in mistica attesa, abbaiando attizzato. 

Cavoli, il mondo è bello perché “animalosamente variegato”. 

Ma esisterà poi una chitarrina elettrica per la tigre del Bengala, così solitaria e defilata da fare paura?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!