Come può essere un complotto?

Pubblicità

Di

Premettendo che sono a favore della vaccinazione, penso che si tratta di un discorso veramente complesso, un dilemma etico. Da una parte chi è a favore del vaccino, vede in quest’ultimo la soluzione alla prigionia che il Covid ci sta infliggendo e di fatto contesta coloro che non si vaccinano come un limite alla propria libertà. D’altra parte, chi è contro la vaccinazione, si vede privato delle proprie libertà con regole che limitano molte attività. Quindi, in qualsiasi modo la vedi, coloro che sono contrari alla tua opinione, sentono che tu li stai privando della propria libertà e chiaramente viceversa. 

Ciò che però mi rattristisce, al di là delle decisioni politiche di questo momento, è la mancata fiducia da parte delle persone verso le competenze. Si sta perdendo la fiducia nelle persone che studiano e lavorano in un campo, che magicamente non capiscono nulla del loro ambito, perché un influencer o un medico su 10’000 ha detto il contrario. 

Il 100% dei Governi sono a favore del vaccino; pure il 99% di medici, virologi, chimici, politici, consigliano il vaccino. La Swissmedic, l’OMS, l’UE promuove insistentemente la vaccinazione definendola sicura.

Come può essere un complotto così ben orchestrato da mettere d’accordo qualsiasi persona competente del campo nel mondo? 

Certo, c’è chi ci mangia su questo episodio, come del resto in qualsiasi calamità mai successa nella Storia dell’uomo (guerre, povertà, malattie, …), una lista infinita. 

Come disse qualcuno: non è la ricetta del polpettone. Se mi dicono l’ingrediente K12bh58, non sono in grado di capire cosa sia. Come del resto i farmaci che somministro tutti i giorni contengono sostanze che non sarei in grado di capire o spiegare, non sono un chimico farmaceutico. Ogni medicamento ha degli effetti collaterali come il vaccino. In questo caso sono talmente difficili da riscontrare, tanto che lo definiscono “sicuro”.

Un’altra riflessione, stiamo parlando della vita di tutti.

Damiano Selcioni

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!