Un mattino (futuro) senza…elettricità?

Pubblicità

Di

#permattinieri🇨🇭Un rapporto sulla sicurezza dell’approvvigionamento energetico ha messo in luce che – nello scenario peggiore – la Svizzera dal 2025 potrebbe soffrire una penuria di elettricità a causa di un disaccordo con l’Unione Europea. Lo ha rilevato il presidente della confederazione Parmelin in un videomessaggio pubblicato sul sito dell’Organizzazione per l’approvvigionamento di corrente elettrica in situazioni straordinarie (OSTRAL). Questa penuria, ha detto Parmelin, potrebbe portare a una disponibilità limitata di corrente elettrica per giorni o forse mesi. In questo contesto si inserisce l’iniziativa del governo che ha informato 30 mila aziende  su come prepararsi a un’eventuale scarsità di energia. Un messaggio che contempla anche la possibilità di interventi del governo per imporre la riduzione del consumo.

🇨🇭 L’esercito si trova inaspettatamente di fronte a un grande deficit finanziario. Nell’anno in corso, il suo budget informatico, che ammonta attualmente a 460 milioni di franchi, sarà superato di 100 milioni. Lo riporta il Tages Anzeiger. Poiché il bilancio complessivo non cresce, il capo dell’esercito Thomas Süssli ha dovuto prendere misure drastiche negli ultimi mesi.

Süssli ha recuperato circa 60 milioni risparmiando sugli acquisti programmati di munizioni e altro materiale di sostituzione. Ha risparmiato altri 40 milioni fermando diversi progetti informatici pianificati. Süssli ha dovuto persino annullare i contratti conclusi con i fornitori. Il problema finanziario però non è stato risolto: secondo le previsioni interne dell’esercito, i costi dell’informatica dovrebbero addirittura salire a più di 600 milioni nei prossimi anni e solo in seguito diminuire nuovamente. 

🇩🇪 Germania. Strada spianata alla coalizione di governo tra socialisti, verdi e liberali, definita “semaforo”.  I Verdi hanno approvato a stragrande maggioranza il documento emerso dai colloqui preliminari con SPD e liberali e dato il via libera alle trattative per il governo. Oggi tocca ai liberali esprimersi e il sì è dato per scontato. Obbiettivo: arrivare alla formazione del governo prima di Natale. 

🇮🇹 Italia. Seconda giornata di voto per il ballottaggio delle comunali con fari puntati su Roma e Torino, dove le sfide tra centro-destra e centro-sinistra definiranno i sindaci che succederanno a Virginia Raggi e Chiara Appendino dei 5Stelle. 

Ancora una volta affluenza al ribasso: alle 23 di ieri sera era al 33% nei 63 comuni in cui si vota, sei punti percentuali in meno rispetto al primo turno. Si vota oggi fino alle 15.

🇪🇸 Spagna. Il primo ministro Pedro Sanchez si è impegnato a mettere fuori legge la prostituzione. Lo ha fatto nel discorso di chiusura del congresso del partito socialista (PSOE), che ha segnato la pacificazione tra lo stesso Sanchez e l’ex-leader e primo ministro Felipe Gonzales. Sanchez ha detto che la prostituzione “schiavizza” le donne. La prostituzione è stata depenalizzata in Spagna nel 1995 e nel 2016 l’ONU ha stimato che l’industria del sesso del paese muove 3,7 miliardi di euro. Uno studio delle Nazioni Unite del 2011 ha citato la Spagna come il terzo più grande centro di prostituzione nel mondo, dietro la Thailandia e Porto Rico. Non c’è nessuna punizione attualmente per coloro che offrono servizi sessuali a pagamento di propria volontà, purché questo non avvenga in spazi pubblici. È invece illegale fare da tramite tra una lavoratrice del sesso e un potenziale cliente. Si stima che circa 300.000 donne lavorino come prostitute in Spagna. Il PSOE ha annunciato l’intenzione di mettere fuorilegge la prostituzione in un manifesto elettorale del 2019, ma per ora nessun progetto di legge è stato presentato. 

🇭🇹 Haiti. La banda criminale conosciuta come 400 Mazowo è l’autrice del  rapimento di un gruppo di missionari nordamericani vicino alla capitale di Haiti, Port-au-Prince. I cinque uomini, le sette donne e i cinque bambini stavano tornando da una visita a un orfanotrofio quando sono stati rapiti sabato. Haiti ha uno dei più alti tassi di rapimento nel mondo. Quest’anno ci sono stati più di 600 rapimenti registrati nei primi tre trimestri del 2021, rispetto ai 231 dello stesso periodo dell’anno scorso, secondo un gruppo locale della società civile. Secondo Gedeon Jean, direttore del Centro di analisi e ricerca sui diritti umani, con sede a Port-au-Prince, la stragrande maggioranza dei rapimenti è stata effettuata dalla banda dei 400 Mawozo.

🇮🇳 India. Almeno 26 persone sono morte nelle inondazioni nel sud dell’India dopo che le forti piogge hanno fatto straripare i fiumi, tagliando fuori città e villaggi. Cinque bambini sono tra i morti. Si teme che il bilancio delle vittime possa aumentare ulteriormente, dato che molte persone sono disperse. Diverse case sono state spazzate via e la gente è rimasta intrappolata nel distretto di Kottayam nello stato del Kerala. Giorni di forti piogge in Kerala hanno causato frane mortali e l’esercito indiano si è unito agli sforzi di salvataggio. In un tragico incidente, è confermata la morte di una famiglia di sei persone – tra cui una donna di 75 anni e tre bambini – dopo che la loro casa a Kottayam è stata spazzata via, ha riferito l’agenzia di stampa indiana PTI.

⚽️ Calcio. Il Basilea batte 1-0 il Sion e torna in testa alla classifica con due punti di vantaggio sullo Zurigo e quattro sullo Young Boys, che ha una partita in meno. Vincono anche Losanna (3-1 al Grasshoppers) e San Gallo (2-1 al Servette). In Italia Napoli batte Torino 1-0 per l’ottava vittoria consecutiva. Altri risultati: Juventus-Roma 1-0, Empoli-Atalanta 1-4, Cagliari-Sampdoria 3-1, Genoa-Sassuolo 2-2, Udinese-Bologna 1-1.

🇷🇺 🚀 Una troupe cinematografica russa è tornata sulla Terra dopo aver concluso la ripresa delle scene del primo film girato nello spazio. Il regista Klim Shipenko e l’attrice Yulia Peresild hanno lasciato la Stazione Spaziale Internazionale e sono atterrati in Kazakistan per essere accolti da una troupe che filmava le scene del ritorno. Le riprese sulla ISS non sono state prive di problemi. Venerdì la ISS si è inaspettatamente inclinata dopo un guasto ai propulsori, mettendo in pausa le riprese. Non si è trattato di un elemento della sceneggiatura. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!