Zuckerberg: a pensar male…

Pubblicità

Di

4 ottobre 2021: Frances Haugen pubblica sul Wall Street Journal rivelazioni su una serie di schifezze commesse da Facebook, in particolare che il social network ha sistematicamente preso una serie di scelte in favore dei propri interessi commerciali (leggi: profitto).

Questo a scapito degli interessi del pubblico, ossia la sicurezza dei suoi utenti e la lotta alla disinformazione (le “fake news”, le notizie false e tendenziose che fomentano violenza, xenofobia e complottismi) con impressionanti ricadute sociali e politiche. Il giorno seguenti la Haugen conferma quanto rivelato in una testimonianza davanti al Senato USA, e l’indomani anche Mark Zuckerberg è convocato per prendere posizione, ovviamente negando tutte le accuse.

5 ottobre 2021: Tutti i servizi Facebook, inclusi quelli di Whatsapp e Instagram, sono disattivi e irraggiungibili dalle 18 alle 24 circa (orario svizzero). 

Non so voi, ma quando mi metto a far pulizie a casa mia, in sei ore riesco a tirar giù un bel po’ di ragnatele. 

Di Pietro Martini

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!