Trump junior e le T-shirt guida

Pubblicità

Di

Mentre Donald Senior, a parte gli irrisolti problemucci derivanti dal sopravvalutato assalto a Capitol Hill, affila le strategie per una nuova corsa presidenziale, Donald Junior, vicepresidente della Trump Organization si sta impegnando nella lucidatura del canale “Truth Social”. 

La piattaforma in fase di debutto  per “combattere la tirannia di Big Tech” , curando nel contempo la implementazione del suo prestigio come membro della confraternita Phi Gamma Delta che contempla cinque valori indispensabili per i soci: amicizia, conoscenza, servizio, moralità ed eccellenza.

Il rampollo di cotanto padre, soprattutto ispirato dai preziosi principi della moralità e dell’eccellenza, ha pensato bene di impiantare, proprio in questi giorni ottobrini, un proficuo e virtuoso merchandising che sta sollevando molte discussioni.

Come riferito in un articolo  dell’Indipendent, il primogenito dell’ex presidente degli Stati Uniti si è dato, anima e corpo alla pubblicizzazione via social di t-shirt e felpe con la scritta: “Guns don’t kill people. Alec Baldwin kills people” che tradotto in subordinata lingua italiana suona esattamente: “Non sono le armi a uccidere le persone, ma Alec Baldwin” (leggi qui sotto)

Il colpo basso, un montante sotto la cintura sino a frantumare la conchiglia protettiva, è il grazioso dono indirizzato all’interprete del film western “Rust”, protagonista di un tragico e involontario incidente sul set dove un proiettile della pistola di Baldwin, ha purtroppo colpito a morte Halyna Hutchins, direttrice della fotografia, ferendo seriamente pure il regista.

L’odiosa speculazione commerciale, così gretta da sollecitare insulti, oltre che fruttare montagne di dollari può vantare il merito di vendicarsi con tanto di interessi di quel Baldwin, attore affermatissimo, che in un recente passato si era permesso di prendere in giro il Tycoon dal ciuffo volpino, improvvisando irriverenti quanto divertenti parodie messe in onda al Saturday Night Live, uno dei più gettonati e amati programmi tv degli States.

Il bestiale astio, ben alimentato nell’incubatrice di una buona memoria si riassume nella “operazione da Giuda” di ordinativi di nugoli di magliette vendute a 27,99 dollari ( che 28 sarebbe stato un prezzo da idioti democratici) e di sciami di felpe che vanno dai 40 ai 45 dollari, spedizione compresa.

Trump Jr ha finalmente trovato il modo per sottolineare la sua pasta d’uomo opportunamente vendicativo, mostrando all’opinione pubblica come ci si deve legare il legittimo rancore al dito, meglio se al medio.

La remunerativa operazione nell’ambito dell’abbigliamento da discredito massacra un personaggio inviso ed è l’ottima espressione di una rappresaglia magicamente sproporzionata che giunge, giusta giusta e calibrata, a infangare fra l’altro un tipo che alla recitazione amava abbinare frequenti interventi demenziali contro l’uso delle armi.

La valanga di t-shirt vendute supera all’ennesima potenza il numero dei cospiratori che attaccarono il Campidoglio e Donald Junior manifesta ghignevole compiacimento, sparando frasi alla maniera del babbo , poiché le buone scuole rilasciano diplomi di permanente debilitazione mentale : “Al diavolo tutta la santità che vedo là fuori. Se fosse successo a un altro, Alec Baldwin adesso sarebbe letteralmente la prima persona a cercare di trarne vantaggio. Fan**lo”.

E tra un fan e un altro, ecco che il Fenomeno Numero 2 riesce a individuare anche un liberatorio fan**lo.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!