Votazione del 28 novembre: due sì e un no

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇨🇭Due sì (alla legge Covid e all’iniziativa per cure infermieristiche forti) e un no (iniziativa sulla giustizia): è il risultato del voto federale. Partecipazione piuttosto alta per gli standard svizzeri: 65%. La legge Covid è stata approvata con il 62% di sì. Cinque mesi fa la prima legge era stata approvata con il 60.2% di voti. Due soli cantoni l’hanno respinta: Svitto e Appenzello Interno.L’iniziativa che chiede di fissare nella costituzione alcun elementi legati alle professioni sanitarie ha ottenuto il 61% di consensi.L’approvazione di un’iniziativa è evento piuttosto raro, anche se l’ultima volta è stato in marzo con il sì all’iniziativa che vieta di dissimulare il viso. Dal 1893 (divieto della macellazione rituale) sono state approvate solo 23 iniziative. L’iniziativa che chiedeva di designare per sorteggio (dopo selezione delle competenze) i giudici federali è stata nettamente respinta con il 68% dei voti.In Ticino è stato approvato a Lugano il progetto del Polo dello sport e degli Eventi con il 56% di voti favorevoli. Il progetto prevede la creazione di un Centro Sportivo al Maglio nel 2024, un nuovo stadio a Lugano Cornaredo nel 2025 e il completamento della parte urbanistica e immobiliare nel 2029.
🇨🇭 Il Consiglio Federale ha accolto con soddisfazione il risultato del voto sulla legge Covid. “È la dimostrazione che la nostra democrazia funziona”, ha detto il ministro degli Interni Berset,“Non prolungheremo inutilmente le misure contro la pandemia, ma le manterremo fino a quando sarà necessario, in particolare il sostegno alle aziende e agli operatori culturali”, ha detto. “Siamo l’unico paese al mondo nel quale il popolo ha deciso sulla politica del governo sulla pandemia.” A Berna si sono comunque riuniti gli oppositori della legge e alcuni hanno cercato di forzare i blocchi preparati dalla polizia in Piazza Federale (una prima assoluta in Svizzera), lanciando petardi e fumogeni. La polizia ha effettuato sette fermi.
🇨🇭 Rinnovo del Consiglio di Stato del Canton Friborgo.  La destra conserva la maggioranza, il Partito socialista perde uno dei due seggi che deteneva dal 1981 in favore dei Verdi. Eletti al secondo turno sono Didier Castella, Olivier Curty, Romain Collaud, Jean-Pierre Siggen e Philippe Demierre, dell’alleanza di destra, l’ecologista Sylvie Bonvin-Sansonnens e il socialista Jean-François Steiert. Da segnalare anche l’entrata in Governo dell’UDC dopo 25 anni di assenza, con Philippe Demierre
🇨🇭🌏🦠 La variante Omicron potrebbe essere arrivata in Svizzera. L’ufficio federale della sanità pubblica su Twitter ha comunicato che il primo probabile caso sarebbe riconducibile a una persona tornata dal Sudafrica circa una settimana fa. Il sequenziamento darà risposte più precise nei prossimi giorni. La Svizzera ha inserito altri quattro paesi, Angola, Australia, Danimarca e Zambia, nella lista dei Paesi per cui vige un obbligo di quarantena di 10 giorni. Oltre all’isolamento serve un test del Covid negativo.”È una corsa contro il tempo per capirne di più e adottare le contromisure giuste”, ha detto la presidente della Commissione UE Ursula von der Leyen. Molti paesi intervengono bloccando le frontiere. Lo hanno fatto Israele e Marocco. Sulla variante appena scoperta gli scienziati lavorano per capire come si sia sviluppata, quanto sia pericolosa e quanto possa aggirare gli attuali vaccini. Per i medici sudafricani, che per primi l’hanno studiata, i sintomi dei contagiati sono “lievi”, ma le sue numerose mutazioni la rendono un ibrido mai visto prima.
🇿🇦🦠 Il Sudafrica non chiude le frontiere, ma valuta l’ipotesi di un obbligo vaccinale. Il presidente Ramaphosa ha condannato i divieti di viaggio emanati contro il suo paese e i suoi vicini per la nuova variante del coronavirus Omicron. Ha detto di essere “profondamente deluso” dall’azione, che ha descritto come ingiustificata e ha chiesto che i divieti siano revocati con urgenza.Il Regno Unito, Unione Europea,gli Stati Uniti e la Svizzera sono tra coloro che hanno imposto divieti di viaggio, un grande problema per il Sudafrica, in piena stagione turistica.
🇦🇹🇮🇷 Vienna. Partono oggi i colloqui per resuscitare un accordo per impedire all’Iran di ottenere una bomba nucleare. Sarà un’impresa complessa. Questo giro di trattative permetterà di capire se ci sono possibilità di rilanciare l’accordo, abbandonato da Trump nel 2018.  All’incontro formale di Vienna parteciperanno  l’Iran, insieme a Russia, Cina e ai tre paesi europei Gran Bretagna, Francia e Germania.
🇦🇫 Afganistan. Si moltiplicano le testimonianze di un paese allo stremo per mancanza di cibo e medicine e al collasso sociale dopo la presa del potere da parte dei talebani.(riproduzione parziale di un articolo di Lorenzo Cremonesi su corriere.it). I volti dei neonati che muoiono di fame sembrano quelli dei vecchi. Pelle rugosa, occhi semichiusi, pochi capelli sul cranio ormai ben visibile. Una volta le loro foto venivano dalle carestie africane. Le più recenti però sono quelle dei bambini afghani, piccole vittime innocenti del collasso del loro Paese dopo il ritiro della coalizione a guida americana lo scorso agosto e il ritorno del regime talebano. Guardiamo quelle che ci giungono dalla clinica di Herat, dove opera l’organizzazione umanitaria Medici Senza Frontiere.  C’è il piccolo Jawad, nato un mese e mezzo fa e ricoverato già da nove giorni. Pesa solo un chilo e mezzo, talmente debole che polmonite e setticemia lo stanno devastando. Nel letto vicino si trova Farzana, 8 mesi, pesa poco più di tre chili, la mamma è troppo malnutrita per poterla allattare. Il padre faceva il macellaio, ma a causa della crisi economica la gente non compra più carne, così mancano i soldi per acquistare il latte in polvere per la figlia. Poco lontano ecco Imran, tre anni, un’altra vittima della mancanza di cibo. È affetto da gravi disfunzioni neurologiche, gli mancano le energie per camminare. «La fame aggrava ogni patologia. Ci sono al momento 75 piccoli ricoverati le cui malattie dipendono sostanzialmente da insufficienza di nutrimento. Le mamme non hanno latte e i bambini diventano troppo deboli per poterlo succhiare. Ne muore almeno uno al giorno», spiegano i medici.
🇫🇷 È morto di cancro a 41 anni Virgil Abloh, direttore artistico di Louis Vuitton e fondatore del marchio di moda Off-White. Era uno dei personaggi di spicco del mondo internazionale della moda.La società Louis Vuitton lo ha salutato come un “genio” e un “visionario”. Lo stilista statunitense è salito alla ribalta come direttore creativo di Kanye West, ma in seguito ha fatto la storia come primo afro-americano a guidare Louis Vuitton. Abloh lascia la moglie Shannon e due figli.
🇺🇸 USA. Si apre a New York il processo contro Ghislaine Maxwell, britannica, amica di Jeffrey Epstein, accusata di traffico sessuale, per aver fornito ragazze per le feste e le perversioni di Jeffrey Epstein, condannato per abusi sessuali e pedofilia e morto in carcere nel 2019.  Ghislaine Maxwell, 59 anni, figlia del magnate dei media, è stata in un carcere statunitense dal suo arresto l’anno scorso, in attesa del processo che dovrebbe durare sei settimane. Si è dichiarata non colpevole di tutte le accuse contro di lei. Gli avvocati della signora Maxwell, così come i membri della famiglia, si sono ripetutamente lamentati delle sue condizioni di detenzione e il suo gruppo di legali ha fatto diverse richieste di uscita su cauzione senza successo. Epstein è morto in una cella della prigione di New York il 10 agosto 2019 mentre attendeva, senza possibilità di cauzione, il suo processo per le accuse di traffico sessuale.
🏎 Lutto nel mondo della Formula 1. È morto a 79 anni Frank Williams, fondatore dell’omonima scuderia. “Dopo essere stato ospedalizzato venerdì, Sir Frank è deceduto pacificamente questa mattina circondato dalla sua famiglia”, ha comunicato la Williams. Il britannico fondò la sua prima squadra nel 1966. Prima attivo in F2 e F3, arrivò nel 1969 alla F1. Costretto a vendere la squadra nel 1976, ne fondò subito un’altra, quella poi arrivata fino ai giorni nostri e che ha ceduto nel 2020. A regalargli il primo successo nel campionato mondiale fu Clay Regazzoni nel 1979 a Silverstone. Dal 1986, a causa di un incidente stradale, era costretto su una sedia a rotelle.
⚽️🇨🇭🇮🇹Calcio. Campionato svizzero. Lo Zurigo vince lo scontro al vertice con lo Young Boys (1-0), il Basilea batte 3-1 il Lucerna. In classifica Zurigo in testa con 31 punti (ma una partita in più), Basilea secondo a 28, Lugano terzo a 26. Campionato italiano. Udinese-Genoa 0-0, Milan-Sassuolo 1-3, Spezia-Bologna 0-1, Roma-Torino 1-0, Napoli-Lazio 4-0.
⛷ Sci. Annullato il super G maschile di Lake Louise, si è corso a Killington uno slalom speciale femminile. Vittoria dell’americana Schiffrin davanti alla slovacca Vlhova. Terza la svizzera Holdener.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!