La speranza di Stefano Ferrari

Pubblicità

Di

Il regista Stefano Ferrari è tante cose. E molte sono le sue passioni. Curioso della vita, Stefano è un appassionato giocatore di basket, ma anche un assiduo frequentatore di Castellinaria che considera un po’ come se fosse casa.
Nel febbraio dello scorso anno, durante il secondo lockdown, tre attori, rinchiusi all’interno del Teatro Sociale di Bellinzona, lavorano al riallestimento dello spettacolo “Il dolore” per la regia di Margherita Saltamacchia, tratto dall’omonimo romanzo di Marguerite Duras. L’aria che si respira è surreale. Si crea per un pubblico che non si sa se e quando potrà mai vedere lo spettacolo.
Stefano Ferrari ha documentato quel tempo sospeso che è diventato poi un cortometraggio intitolato “La speranza vive intera”, una riflessione sul senso e sul bisogno di fare teatro, presentato in anteprima a Bellinzona, nel corso della 34esima edizione del festival internazionale del cinema giovane.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS
scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? Effettua l’accesso

Sei umano? *


Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!