De André, il cantautore degli emarginati

Pubblicità

Di

11 gennaio 1999. Ventitré anni fa ci lasciava il grande Fabrizio De André. In quasi quarant’anni di attività artistica, il cantautore genovese ha dato voce agli ultimi: gli emarginati, le prostitute, i ribelli, gli amori finiti o quelli sfortunati. Il poeta degli sconfitti è riconosciuto per essere uno dei più grandi artisti italiani del panorama musicale, nonché compagno e complice di più generazioni. Fra le canzoni più conosciute del suo repertorio troviamo Il pescatore, La guerra di Piero, Il testamento di Tito, La canzone dell’amore perduto, Don Raffae,  Bocca di Rosa, Creuza de ma, Geordie, Fiume Sand Creek e tante altre. 

Capolavori che amiamo e ancora oggi ascoltiamo con gran piacere. E la vostra canzone preferita qual è?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!