L’orgoglio Maori in prima serata

Pubblicità

Di

La Nuova Zelanda, ex colonia britannica, è un Paese in cui la cultura Maori, che costituisce il 14% della popolazione, seppur minoritaria, è sempre stata forte e presente.

E recentemente, è stata la giornalista Oriini Kaipara a fare notizia diventando la prima Maori a presentare le notizie nazionali in prima serata con un tatuaggio facciale. Non è la prima volta che i Maori fanno notizia, anzi, la riaffermazione della loro cultura tribale e guerriera, soprattutto negli ultimi anni ha fatto un salto di qualità. 

I Maori, fieri e indomiti, a differenza di altri popoli indigeni, non solo hanno imposto ai colonizzatori inglesi un accordo di pace senza essere sconfitti, ma hanno permeato anche la cultura “bianca” dei loro valori, al punto che la maggioranza neozelandese e anglosassone ha spesso sposato quest’ultimi, assoggettandosi volentieri alla fierezza indigena. (leggi qui)

È stato nel 2017, all’età di 32 anni, che la anchorwoman Oriini si è tatuata la parte inferiore del viso come da tradizione, dopo che i test del DNA hanno certificato che la sua etnia era al 100% Maori. Per tutte le donne di questa cultura, il tatuaggio tā moko è un antico simbolo artistico del passaggio dall’infanzia all’età adulta, un simbolo di appartenenza forte e identitario. Solo un anno fa, scrivevamo dell’ambasciatrice neozelandese degli Esteri, Nanaia Mahuta, anch’essa di etnia Maori e tatuata.

Nanaia Mahuta, come Oriini Kaipara, rivendica con i tatuaggi tribali non solo la propria etnia, ma l’orgoglio di esistere, seppur come minoranza. Scrivevamo appunto nell’articolo:

“Nanaia, con la rappresentazione del suo moko, racconta del mare, delle montagne e dei fiumi della Nuova Zelanda, racconta della sua famiglia e della vita nella terra della lunga nuvola bianca, o Aotearoa, come i Maori chiamano il loro paese.Quale migliore ministro degli esteri ci potrebbe essere?”

È impressionante come la Nuova Zelanda abbia in effetti non solo accettato, ma fatto proprie le usanze e i costumi dei Maori, come se, in una catarsi collettiva, ammettesse che la prevaricazione coloniale era sbagliata e ridando oggi nuovo lustro alle sue popolazioni indigene che diventano a tutti gli effetti ambasciatrici (soprattutto con le donne) della loro cultura.

Quando Oniiri ha iniziato la sua carriera televisiva, nel 2019, era diventata la prima donna al mondo a condurre uno show con un moko kauae. Ma se fino ad ora non aveva avuto l’opportunità di condurre programmi in prima serata, è stato il 25 dicembre dell’anno scorso che ha fatto la storia (ancora una volta) sostituendo un collega nel programma delle 18 su Newshub Live.

La notizia si è rapidamente diffusa sui social media, rendendo Oniiri una fonte di ispirazione per il popolo Maori e spingendola a continuare a diffondere la sua cultura e le sue tradizioni in tutto il Paese.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!