Perché non è un freedom day

Pubblicità

Di

Ci sono no vax che esultano, perché ritengono di avere vinto. Come se fossero stati loro ad abbattere a spallate il regime di Ceausescu. In realtà ad avere vinto siamo tutti.

E il freedom day non esiste perché non è mai esistita nessuna dittatura sanitaria e quello che succede ora ne è la dimostrazione. Perché non si è mai sentito di una dittatura che fa una conferenza stampa e dice: ok, da domani basta dittatura.

Quello che è successo, è stato necessario per affrontare la peggiore pandemia dell’ultimo secolo, costata ad oggi, ricordiamolo, quasi 6 milioni di morti in tutto il mondo. 6 milioni non sono i 100 della “spagnola”, ovvio, ma un secolo fa il sistema sanitario non era nemmeno quello di oggi.

Se possiamo ora fare una “tana libera tutti”, è grazie a un sistema che ha vaccinato completamente almeno il 70% degli svizzeri. A livello mondiale le dosi di vaccino somministrate sono state 10, 5 miliardi e le persone completamente vaccinate sono 4,3 miliardi, equivalenti al 54% della popolazione del globo.

Se siamo a questo punto, con praticamente tutti gli ultracinquantenni e i fragili vaccinati, è grazie alla scienza e a persone responsabili e prudenti, non certo a quella pletora di pampaluga che oggi cantano vittoria come se avessero vinto il Superbowl.

Paesi come la Cina, che nonostante gli si dia la colpa dell’epidemia hanno agito con grande celerità e competenza, sono all’87% di vaccinati e hanno da tempo debellato tutti i focolai.

Poi c’è chi non si fida, ma oggettivamente, come dicevo, con la maggior parte della popolazione vaccinata o che ha contratto il covid (per la maggior parte con la variante omicron, fortunatamente più blanda) il rischio è al minimo, lo dimostrano i cali di contagi (anche perché non c’è quasi più nessuno da contagiare) e i cali delle ospedalizzazioni. Poi se uno vuole continuare a mettere la mascherina è liberissimo, ed è un suo diritto sacrosanto. 

Quello che abbiamo visto e che fa male, anche in questo giorno di gioia e liberazione, è l’apoteosi dell’idiozia, delle fake news e dell’incapacità di accettare oggettivamente delle misure volte a evitare di creare più morti. E quei poveri morti, che oggi rimangono come ombre a sussurraci nella testa, vedono probabilmente con schifo e repulsione la gioia idiota di chi gridava alla dittatura sanitaria. 

Beh, oggi la dittatura sanitaria non c’è più, ma sono convinto che certi besughi troveranno presto un altro motivo per gridare al complotto e per nutrire come cani famelici le proprie paranoie, perché la dittatura, come tante altre cose, era solo nella loro testa bacata. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!