Un mattino…con una medaglia d’oro

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇨🇳 Olimpiadi. Medaglia d’oro per Beat Feuz nella discesa libera, secondo posto per il francese Clarey, terzo l’austriaco Mayer. È la prima medaglia svizzera alle Olimpiadi di Pechino ed è la più prestigiosa. Feuz era stato terzo ai giochi del 2018 in Corea. Nel gigante femminile la svedese Hector è in testa dopo la prima manche, davanti all’austriaca Truppe e all’italiana Brignone. Migliore svizzera Lara Gut-Behrami, ottava. La seconda manche inizia alle 7.30, ora svizzera. Nell’hockey femminile la Svizzera è stata battuta per 8-0 dagli Stati Uniti.

🇨🇭🦠Unico dato domenicale sul covid quello del Ticino, dove i contagi sono 879, erano 1’095 una settimana fa. C’è un morto e i ricoveri in ospedale sono stabili. Tutti gli esperti del settore sono concordi sul fatto che la situazione svizzera sia in netto miglioramento e dunque le prospettive per un allentamento globale a metà febbraio appaiono più solide. 

🇺🇦 Crisi Ucraina. Giornata di incontri diplomatici. Il presidente francese Emmanuel Macron sarà a Mosca. Ha detto che pensa che un accordo per evitare la guerra in Ucraina sia possibile e che è legittimo per la Russia sollevare le proprie preoccupazioni di sicurezza. Prima dei colloqui di lunedì a Mosca con il presidente russo Vladimir Putin, ha chiesto un “nuovo equilibrio” per proteggere gli stati europei e placare la Russia.

Ha ribadito che la sovranità dell’Ucraina non è in discussione.

La Russia ha ammassato le truppe sul confine dell’Ucraina, ma nega di pianificare l’invasione, anche se le rilevazioni satellitari indicano spostamenti di truppe russe, che sono sempre più vicine al confine con l’Ucraina. Mosca ha fatto una serie di richieste, tra cui quelle che l’alleanza di difesa della NATO escluda l’Ucraina come membro e riduca la sua presenza militare in Europa orientale. I paesi occidentali hanno respinto queste richieste, suggerendo invece altre aree di negoziazione, per esempio i colloqui sulla riduzione degli armamenti nucleari. A Washington colloquio tra il presidente Biden e il cancelliere tedesco Scholz. Biden chiederà a Scholz solidarietà con la NATO. La Germania ha per ora avuto una posizione piuttosto defilata nella crisi ucraina e non si è mai esposta apertamente in chiave anti-russa.

🇨🇦 Canada. Il sindaco della capitale Ottawa ha dichiarato lo stato di emergenza in risposta a più di una settimana di proteste dei camionisti contro l’obbligo di vaccinazione per i trasportatori che viaggiano negli Stati Uniti. Jim Watson ha detto che la città è completamente fuori controllo”, con i manifestanti che superano in numero i poliziotti. Le proteste rappresentano una minaccia per la sicurezza dei residenti, secondo il sindaco. I camionisti hanno paralizzato il centro di Ottawa con veicoli e tende che bloccano le strade. 

🇹🇳 Tunisia. Il Consiglio Giudiziario si oppone allo scioglimento decretato dal presidente Saied, che – sostengono i magistrati – sta conducendo il paese verso un regime autoritario. Il presidente accusa i giudici di parzialità e corruzione. “Il loro posto non è dove siedono ora, ma dove stanno gli accusati”, ha detto Saied dei membri del consiglio nel discorso che ha annunciato la decisione. 

I membri del Consiglio Giudiziario hanno affermato che continueranno a lavorare per l’organo istituito nel 2016 per garantire l’indipendenza della magistratura. Il presidente Saied nello scorso luglio ha estromesso il primo ministro e congelato il parlamento. In seguito è passato a governare per decreto e ha promesso di riscrivere la costituzione. 

🇲🇬 Madagascar. Almeno 10 persone sono morte e quasi 50.000 sono state sfollate dopo che il ciclone Batsirai ha portato forti venti con raffiche oltre i 200 orari. Il Madagascar era già alle prese con le conseguenze della tempesta tropicale Ana, che ha provocato 55 morti. Il ministro dell’ambiente Vahinala Raharinirina ha affermato che molti villaggi sono quasi completamente distrutti, alcuni sono stati spazzati via dalla tempesta. 

🇨🇳 La giocatrice di tennis cinese Peng Shuai ha negato di nuovo di aver subito un’aggressione sessuale, nella sua prima intervista con i media occidentali da quando ha accusato un alto leader del partito cinese di averla costretta a fare sesso. Peng Shuai ha parlato al giornale francese L’Equipe. “Non ho mai detto che qualcuno mi ha aggredito sessualmente”.

La 36enne ha detto di non essere mai “scomparsa”, ma di essere stata contattata da così tante persone dopo il suo post sui social media che era “impossibile” per lei rispondere a tutti. Ha detto di aver scelto di cancellare il post subito dopo la pubblicazione.

La nota di 1.600 parole pubblicata da Peng Shuai sui social media era indirizzata a Zhang, ex-vicepresidente del partito, e sosteneva che i due avevano avuto una relazione romantica e che lui l’aveva anche costretta a fare sesso. “Perché sei tornato e mi hai cercato, mi hai portato a casa tua e mi hai costretto a fare sesso con te”, si legge in una parte del testo. Peng Shuai ha anche avuto un incontro con il presidente del Comitato Olimpico Bach, che le ha garantito sostegno e appoggio.

⚽️ Calcio. Il Senegal ha vinto per la prima volta la Coppa d’Africa. Ha battuto in finale l’Egitto ai calci di rigore. Tempi regolamentari e supplementari si erano chiusi sullo 0-0. Campionato svizzero. Lugano-Lucerna 2-1, Basilea-Sion 3-3, San Gallo-Young Boys 3-3. In classifica Zurigo in testa con 9 punti di vantaggio sul Basilea, dieci sullo Young Boys, 13 sul Lugano. Campionato italiano. Atalanta-Cagliari 1-2, Bologna-Empoli 0-0, Sampdoria-Sassuolo 4-0, Venezia-Napoli 0-2, Udinese-Torino 2-0, Juventus-Verona 2-0. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!