Ehi Putin… ridacci la nostra zeta

Pubblicità

Di

Che tu ti senta autorizzato a fare i porci comodi, comunque giri la banderuola dei tuoi ondivaghi umori, resta cosa ormai largamente acclarata, ma vedi perlomeno di non scipparci pure la “Zeta” – così bella e stimolante pur se ultima nell’alfabeto – monopolizzandola come glorioso simbolo a tuo favore nella invasione dell’Ucraina.

Deviandola dai binari del cirillico la stai accaparrando sventolandola sulle durissime scorze dei tuoi mille e mille carriarmati, disegnandola accanto alle asole dei cappotti che marciano nell’inverno e persino sulle magliette dei ginnasti che salgono sul podio, dopo i volteggi sul cavallo rimasto senza sella.

Vedi Vladimir ,al mondo non puoi pretendere di sottrarre una lettera fondamentale, così ricca di evocazioni assai lontane dal tuo inarrestabile fanatico pragmatismo. Alla prosopopea del dittatore preferisco contrapporre la grazia della Zeta Jones che annienta i cingolati della bruttezza, dentro le scene de “La Maschera di Zorro”.

E la tua inquietante cupezza la voglio seppellire sotto il “Viva Zapata” di John Steinbeck , dove è cosa preziosa ritrovare pagine con temi fondamentali quali la velenosità corruttiva del potere, l’esigenza storica della coraggiosa lotta che si esercita nel nome della speranza, la salvifica traccia dell’orma dell’integrità morale.

A te che da ragazzino povero lottavi con un bastone contro gli sgattaiolanti topi vorrei ora chiedere di riconsiderare la profittevole terapia della danza di Zorba il greco, omettendo la squallida riedizione del Sirtaki dell’arrogante tank che polverizza i sogni di chi vorrebbe vivere nella normalità.

Se la tua Zeta sta solo a significare e a urlare “vittoria” , tu Zar del marasma lasciati andare dentro le affettuose iniziali dello Zabaione fatto dalle mamme, delle Zucche intagliate per farci lanterne da serate che scorrono dolci come i miele, delle Zip che emettono un complice “uipuip” scatenando il pacifico uragano dei sensi, dello Zufolare dello Zappatore pacifista fra le Zolle, dello Zircone che è una pietra  perfino raziocinante dentro i suoi riflessi rosso-arancio-bruno , emanando le sue proprietà che rendono le persone sagge e ragionevoli.

E prendi nota, autocrate dai tratti raggelanti, che anche a Zero Zero Sette, dopo le tante e troppo coreografiche piroette, risulta scadutissima la licenza di uccidere.

Lascia perdere gli Zerbini delle case altrui e prova a mettere la tua Zizzania sotto Vodka : non ammansirà l’alta maschia gradazione di etanolo, nel contempo non infestando le pacifiche intenzioni altrui.

Ehi, Putin, ridacci questa benedetta Zeta! 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!