La mia opinione su Will Smith

Pubblicità

Di

La mia superficiale, non richiesta, non progressista opinione sul Will Smith punch.

Esiste anche una femminilità tossica, e la subiscono quelli che un minuto si stanno divertendo beati con una battuta che non farebbe ridere nemmeno in seconda media, e un minuto dopo aver visto la più scazzata delle espressioni sul viso della moglie (ma non faccio fatica a immaginare anche un calcio agli stinchi) si tirano su come una molla e vanno a fare un Avanger a caso sul palco degli Oscar.

Prima della battuta sulla calvizie di Mrs Smith c’è stato l’aver definito un’attrice con una carriera trentennale come Penelope Cruz “la moglie di Javier Bardem”; non ho notato strali di indignazione, post a tema o topic trend sui social, evidentemente anche la nostra capacità di intercettare miasmi di mascolinità tossica arriva fin là, oppure andiamo per priorità e la manata in faccia ne è l’espressione estrema; personalmente, rimpiango quel mondo semplice dove ancora espressioni come mascolinità tossica, muscolare,patriarcale non piovevano dal cielo come letti di rucola nei menu degli anni 80, e uno come Will Smith sarebbe stato semplicemente un coglione, e uno come Chris Rock un coglione che non fa ridere.

Sandra Milo

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!