Sulle vite non si discute

Pubblicità

Di

Dopo che il presidente ucraino ha aperto alla possibilità di perdere definitivamente Donbass e Crimea, leggo cose un po’ fuori luogo.

Tipo che Kiev avrebbe bombardato il Donbass per anni, tipo che ai danni dei filo-russi della zona ci sarebbe stato un genocidio. Tipo che quella sarebbe stata una guerra ignorata dai media.

Bene: dai media non so, ma la RSI non l’ha ignorata di certo. Avremo fatto almeno un centinaio di servizi. Pierre Ograbek nel Donbass ci è stato almeno tre volte (adesso è a Leopoli). Perciò, cortesemente, se la ignoravate la colpa non è sicuramente della rsi.

Secondo: nel Donbass non ci stanno solo filo-russi, conosco personalmente due coniugi (ormai anziani) che ora vivono in Italia. Non dico altro per evitargli problemi, ma di sicuro non sono ammiratori di Putin.

Terzo: il “referendum” che avrebbe decretato la volontà delle repubbliche di Lugansk e Donetsk è stato indetto, organizzato e approvato solo dai filo-russi. Persino da Duma ha riconosciuto le due repubbliche solo 2 settimane fa. Poi può anche essere che nella zona siano in maggioranza filo-russi o indipendentisti, io non lo so. Ma di certo entrambe le parti hanno sparato e ucciso. Le vittime sono da entrambi i lati.

Quarto: mettiamo pure che le ragioni di Putin abbiano un minimo di senso. Era necessario mandare missili e carri armati? Non bastava chiudere il rubinetto del gas? Perché non lo ha fatto? Forse perché gas e petrolio rendono tanti soldoni e la vita della gente no?

Quinto. La Nato. Se aveva tutta sta paura della Nato, a voi sembra logico andare a inzigarla invadendo un paese alle porte d’Europa? Se l’ha fatto è perché sapeva che non avrebbe reagito per paura di una guerra nucleare. Ma quello spauracchio sarebbe tale anche se la Nato avesse avuto l’intenzione di annettere la Russia. O sbaglio?

Sesto. “Eh ma gli USA” “eh ma l’’UE”… basta cazzate. Quando bombardarono Belgrado io ero in piazza insieme a molte più persone di quelle che adesso manifestano per l’Ucraina. Ve le ricordate le bandiere della pace appese a una finestra su 10? Io sì. Basta dire che le guerre americane non sono state contestate. Andate a vedere i miei post. Io sono sempre stato e sempre sarò contrario a OGNI guerra.

Settimo, e chiudo. È una buona idea mollare Donbass e Crimea ai russi in cambio della pace? Sì, secondo me lo è. E pure la neutralità dell’Ucraina. E, se la vuole, Putin per me può pure annettere Piazzogna. Basta che non venga più ammazzata gente. 

Qualsiasi cosa salvi delle vite è buona. Poi se sia anche giusta è discutibile e opinabile. 

Ma le vite no. Non sono né discutibili né opinabili.

Gino Ceschina

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!