Al torno di Wimbledon se sei russo o bielorusso non giochi

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇷🇺 🇺🇦 Invasione russa in Ucraina. Fallisce il tentativo di aprire un corridoio umanitario a Mariupol, anche se  alcuni civili sono stati in grado di andarsene. Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha detto che il corridoio di uscita non ha funzionato come previsto perché la Russia ha una “mancanza di controllo” sulle proprie truppe.

Il negoziatore ucraino Mykhailo Podolyak offre “colloqui speciali” con la Russia a Mariupol senza alcuna condizione. Il controspionaggio britannico dice che le forze ucraine hanno respinto diversi attacchi nel Donbass.

La Russia ha rilasciato un video che mostra un test di un missile balistico intercontinentale. Gli Stati Uniti hanno detto di essere stati avvisati del lancio in anticipo, secondo il protocollo internazionale. Il presidente Putin ha detto che il lancio del razzo a lungo raggio Sarmat farà pensare due volte coloro che minacciano il suo paese. Il Pentagono ha descritto il test come “di routine”.

David Malpass della Banca Mondiale lancia l’allarme: il mondo sta affrontando una “catastrofe umana” per una crisi alimentare derivante dall’invasione della Russia, ha detto in un’intervista alla BBC. La crisi nella crisi’ sta arrivando, avverte la Banca Mondiale

Come la pandemia di Covid-19, ha detto Malpass, la crisi alimentare colpirà le persone più povere del mondo più duramente perché “mangeranno meno e avranno meno soldi per qualsiasi altra cosa, come la scuola”. Il capo della Banca Mondiale ha anche sollevato la preoccupazione di una “crisi all’interno di una crisi” derivante dall’incapacità dei paesi in via di sviluppo di pagare i propri grandi debiti contratti durante la pandemia di fronte all’aumento dei prezzi degli alimenti e dell’energia.

🇺🇸 🇨🇳 Il segretario alla difesa statunitense Lloyd Austin e il ministro cinese della difesa nazionale, il generale Wei Fenghe, hanno avuto una telefonata mercoledì, la prima da quando il presidente Joe Biden è entrato in carica più di un anno fa. La telefonata è durata circa 45 minuti, ha detto a Reuters un funzionario statunitense. Nella telefonata, Austin ha ribadito l’importanza di non fornire armi alla Russia per aiutarla nell’invasione, ha continuato il funzionario.

Il portavoce del Pentagono John Kirby ha detto che i leader hanno discusso “questioni di sicurezza regionale, e l’invasione non provocata della Russia in Ucraina”. Wei ha ribadito la posizione cinese che Taiwan è parte della Cina, secondo Pechino. “Se la questione di Taiwan non fosse gestita correttamente, avrebbe un impatto dannoso sulle relazioni sino-americane”, ha detto.

Gli Stati Uniti hanno fornito armi a Taiwan per aiutare la nazione insulare a respingere un potenziale conflitto con la Cina continentale.

🎾Tennis. Gli organizzatori del torneo di Wimbledon a Londra hanno deciso di bandire quest’anno i giocatori russi e bielorussi. Esclusi dunque, tra gli altri, Daniil Medvedev (numero 2) e Andrey Rublev (numero 8) in campo maschile e Aryna Sabalenka (numero 4). Il Cremlino ha definito inaccettabile questa scelta. Critici sulla scelta inglese anche le associazioni dei tennisti, sia quella femminile WTA sia quella maschile ATP.

🇫🇷 Francia. Dibattito televisivo di oltre due ore e mezza tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen. Clima meno elettrico rispetto a cinque anni fa. Macron giudicato più preciso e preparato, ma sempre con tono professorale. Marine Le Pen, piuttosto sulla difensiva, ha tentato di rassicurare gli elettori, apparendo la candidata più vicina al sentimento popolare. Sul potere d’acquisto, tema forte della Le Pen, Macron ha dimostrato maggiore padronanza e la candidata del Rassemblement National non ha convinto. Capitolo guerra in Ucraina. Le Pen riconosce gli sforzi di Macron, condanna l’invasione, ma dice no al blocco di gas e petrolio. Macron attacca: non dice così il suo partito. E lei ha ottenuto un prestito dalle banche russe. Le Pen risponde: perché le banche francesi non ci facevano prestiti.

Sul tema Europa di fronte due visioni:  europeismo spinto di Macron, visione di un’alleanza di nazioni per dare indipendenza alla Francia. Pensioni, tema molto caldo. Macron difende il suo progetto di pensione a tappe a 65 anni, Marine Le Pen è più morbida: pensione scaglionata a 62 anni, ma fatica a convincere sulle cifre di finanziamento. Capitolo sicurezza. Marine Le Pen propone di regolare l’immigrazione incontrollata, vuole rigore nella giustizia e riarmare la polizia. Macron risponde: ho aumentato i poliziotti sul terreno e i mezzi della giustizia. Continuerò su questa strada. Scontro aperto tra i due candidati sul divieto del velo islamico negli spazi pubblici. Le Pen: lo introdurrei. Macron: lei propone un misura da guerra civile. 

🇬🇧 🇺🇸 Gran Bretagna. La Westminster Magistrates Court di Londra ha emesso l’ordine di estradizione negli Stati Uniti per Julian Assange, fondatore di WikiLeaks. Salvo un ricorso dell’ultimo minuto all’Alta Corte, spetta ora alla ministra degli Interni, Priti Patel, dare il via libera finale (ritenuto scontato) al trasferimento. Il termine per la decisione è di 28 giorni.

Assange è bloccato da 12 anni in Gran Bretagna: dapprima agli arresti, poi come rifugiato all’ambasciata dell’Ecuador e dal 2019 nuovamente in prigione dove un mese fa ha sposato una delle sue  ex avvocatesse. Negli USA rischia una pesantissima condanna per aver contribuito dal 2010 a diffondere documenti riservati su crimini di guerra commessi dalle forze americane in Iraq e Afghanistan. In teoria la pena potrebbe arrivare a 175 anni di prigione, dato che, oltre al reato di complicità nell’hackeraggio dell’archivio del Pentagono, gli viene imputata anche la violazione della legge sullo spionaggio.

🇨🇭L’Unione sindacale svizzera (USS), alla luce del rincaro e del preannunciato aumento dei premi per l’assicurazione malattia, teme una sensibile perdita del potere d’acquisto delle famiglie. L’organizzazione mantello dei lavoratori ha chiesto quindi miglioramenti salariali e la compensazione del rincaro. In assenza di contromisure, sostiene, le famiglie saranno esposte ad un calo di entrate di circa 2’200 franchi e ad una caduta del potere d’acquisto sui 1’000 franchi, dovuta ai premi più onerosi.

Secondo l’organizzazione sindacale l’aumento dei premi, che potrebbe raggiungere il 10%, minaccia in particolare le famiglie del ceto medio: esse non hanno infatti diritto a sussidi e versano per l’assicurazione malattia più del 10% dei loro redditi.

L’Unione svizzera degli imprenditori ha replicato alle dichiarazioni sindacali facendo notare che aumenti generalizzati non sono possibili, dal momento che anche le aziende devono fare i conti con l’inflazione.

🇺🇸 🎬 USA. La compagnia di produzione del film “Rust” è stata multata per 137’000 dollari, il massimo possibile, per le falle nella sicurezza che hanno portato alla morte della direttrice della fotografia in quello che le autorità del New Mexico hanno definito un incidente evitabile, avvenuto sul set. Un’indagine dell’ufficio della salute professionale dello Stato è giunto alla conclusione che i produttori sapevano che le procedure di sicurezza per le armi da fuoco non erano seguite e hanno dimostrato indifferenza sul problema. La compagnia respinge però queste conclusioni e intende opporsi alla decisione. Halyna Hutchins, direttrice della fotografia, è stata uccisa in ottobre, quando un colpo di pistola vero, invece che a salve, è stato sparato da Alec Baldwin, che ha sempre respinto una sua responsabilità. 

🏒 Hockey su ghiaccio. Seconda partita della finale del campionato. Zurigo-Zugo 2-1. Lo Zurigo è in vantaggio nella serie 2-0. Il Kloten torna in National League, ha vinto in cinque partite la finale contro l’Olten.

⚽️ Calcio. Seconda semifinale di Coppa Italia. Juventus-Fiorentina 2-0. Juventus in finale contro l’Inter, che ha battuto il Milan 3-0. Questa sera si giocano le semifinali della Coppa Svizzera con Lugano-Lucerna e San Gallo-Yverdon.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!