Il ridotto nazionale di Chiesa

Pubblicità

Di

Volete che riassuma l’idea di neutralità di Marco Chiesa? Facciamoci gli affari nostri e se qualcuno affoga problemi suoi, doveva procurarsi un salvagente.

L’idea di base dell’UDC è quella di una giungla dipinta di patriottismo, dove è la legge della natura a risolvere i problemi. Ogni debolezza, criticità e problema vanno risolti da chi se li deve grattare.

È il concetto alla base tra destra e sinistra in fondo. Mi piace sempre fare questa metafora, che distingue in due grandi filoni la società: Immaginatevi una carovana di pionieri nelle pianure del selvaggio west. C’è chi aspetta l’ultimo carro della carovana, quello più lento, quello che si impantana o che perde una ruota, e chi invece decide il ritmo e abbandona chi non ce la fa, lasciandolo a ingrassare la prateria e gli avvoltoi. Ecco, spiegato in semplici parole la differenza tra una visione di destra e una di sinistra, 

Poi c’è la neutralità. Una neutralità, che come ha detto Marco Chiesa a Coira all’assemblea dei delegati di sabato, ha bisogno di un esercito forte. E ti pareva. Forte e possibilmente che foraggia le industrie con mandati milionari, d’altronde lo sappiamo che l’esercito è una mammella succulenta dalla quale suggere franchi. Dunque una neutralità armata, perché essere neutrali mica vuol dire essere pirla. E infatti, l’UDC è l’unico partito che si è espresso a favore di un potenziamento delle forze armate. 

Secondo Chiesa, la Svizzera non deve immischiarsi nelle contese internazionali. Un po’ difficile, perché la Svizzera, seppur neutrale, non è geograficamente collocata su Marte. Ha dei vicini e vive in un mondo, condivide certi valori fondamentali che sono parte della sua cultura e che ne garantiscono la sopravvivenza.

Per questo non si può esistere isolati in una bolla di vetro armata come vorrebbero Chiesa e i suoi, una bolla dove loro possono fare quello che vogliono e ingrassare come maialetti in fattoria succhiando prebende allo stato, quello stesso stato che vogliono ridurre, ma solo nei settori dove loro non ci guadagnano.

Poi, sempre a Coira l’ecumenica tirata sull’Ucraina. A sentire Chiesa, gli UDC non è vero che sostengono Putin. forse no, ma attestati di stima da parte di numerosi membri dell’UDC verso il dittatore russo si sono sprecati in passato, e non sono insinuazioni dei media.

Poi arriviamo alle sanzioni: una catastrofe per la Svizzera! Eh si, immaginatevi invece se le sanzioni non le avessimo attuate, pragmaticamente sarebbe stato un suicidio. Alla fine, alla cassa saremmo passati noi insieme ai Russi, con un Europa che non si sarebbe fidata più nemmeno di farci portare fuori il cane a fare pipì, altro che neutralità.

E poi lo ribadiamo, Stabilire di aderire a delle sanzioni che colpiscono la Russia, un paese che ha violato le leggi internazionali sul territorio europeo (mica in Guatemala o in Zambia) non solo è un dovere, ma un atto di logica intelligenza. Perché Chiesa deve decidersi se vuole finire tra le braccia di Putin, o continuare a berciare come fa ora in un paese profondamente democratico (e che gli permette di dire quello che vuole e quando vuole anche se sono fesserie). Paese che può rimanere democratico finché aderisce a un modello globale che è condiviso perlomeno da buona parte dell’Europa. 

Sono europeista? Certo, quale sarebbe l’alternativa? Il ridotto nazionale filoputiniano di Chiesa?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!