In Francia vince Macron, in Slovenia perde Jansa

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇫🇷 Emmanuel Macron ha vinto con il 58,55% dei voti contro il 41,45% andato a Marine Le Pen e sarà president3 per altri cinque anni. Cinque anni fa aveva ottenuto il 66%. Macron ha parlato ai piedi della Tournée Eiffel e, dopo i ringraziamenti di rito, ha promesso che sarà il “presidente per tutti”. In effetti la Francia esce divisa da questo voto, Marine Le Pen ha ottenuto nove punti in più di cinque anni fa e la sinistra di Melenchon ha avuto al primo turno il 21%. 

Nonostante la sconfitta, Marine Le Pen, 53 anni, battuta per la terza volta, ha detto che il suo significativo risultato ha comunque segnato una vittoria e ha chiamato i propri sostenitori alla battaglia per le legislative di giugno. Anche il leader più votato della sinistra, Melenchon, ha promesso battaglia per le legislative, attaccando Macron e dicendo che la sua vittoria è stata una vittoria del blocco anti-Le Pen. L’affluenza alle urne è stata di poco inferiore al 72%, la più bassa in un ballottaggio presidenziale dal 1969. La vittoria di Macron è stata accolta con favore dai leader europei, che avevano temuto un candidato di estrema destra con posizioni politiche anti-UE.   

🇷🇺 🇺🇦 Invasione russa dell’Ucraina. Il segretario di stato americano Antony Blinken è a Kiev e sta parlando con Zelensky, dice un consigliere ucraino, notizia confermata solo in un secondo tempo da fonte americana.

Papa Francesco ha chiesto una tregua per la Pasqua ortodossa celebrata ieri, ma la Russia ha continuato i suoi attacchi.

L’Ucraina afferma che gli sforzi per aiutare i civili a fuggire dalla devastata città portuale di Mariupol sono falliti ancora una volta e la Russia continua a sganciare bombe sulle acciaierie dove sono rintanati gli ultimi difensori della città, dice un comandante ucraino. La Russia sta pianificando un referendum nella città meridionale di Kherson per giustificare la sua occupazione, secondo il controspionaggio  britannico.

In un’intervista con l’emittente pubblica tedesca ZDF Zweites Deutsches Fernsehen, Robert Habeck, vice-cancelliere tedesco, ha detto che il sostegno all’Ucraina avrebbe dovuto iniziare anni fa. “Sicuramente avremmo dovuto sostenere militarmente l’Ucraina molto prima, e non sto parlando solo di giorni o settimane, ma di anni”. La precedente amministrazione di Angela Merkel è stata criticata per i suoi legami con la Russia, in particolare la sua dipendenza dall’energia russa.

🇩🇪 🇨🇭 La Germania non potrà fornire all’Ucraina munizioni acquistate in Svizzera: Berna ha posto il veto. La Germania intendeva inviare munizioni elvetiche all’Ucraina e ha chiesto alla Confederazione se questa consegna fosse possibile. Il Dipartimento federale dell’economia ha confermato oggi le informazioni pubblicate dalla SonntagsZeitung. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha respinto la richiesta di Berlino, adducendo la neutralità svizzera e “criteri imperativi della legislazione sul materiale bellico”. In base all’Ordinanza sul materiale bellico l’autorizzazione non viene rilasciata se “il Paese destinatario è implicato in un conflitto armato interno o internazionale”.

🇸🇮 Slovenia. Gli exit poll del voto parlamentare suggeriscono un forte vantaggio per i liberali dell’opposizione sui populisti di destra del primo ministro Janez Jansa. I sondaggi indicano che il Movimento per la Libertà (Gibanje Slovenija) di Robert Golob dell’opposizione ha ottenuto il 35,8% dei consensi rispetto al 22,5% del Partito democratico (Sds) del premier conservatore ed euroscettico al potere, Janez Jansa.

Dietro i primi due contendenti c’è il partito Nova Slovenija (NSi) con il 6,8%, seguito dai Socialdemocratici (Sd) con il 6,6% e il partito della Sinistra (Levica) con il 4,4%. Se confermato dal conteggio ufficiale, il risultato darà al Movimento per la Libertà, nuovo arrivato sulla scena politica, maggiori possibilità di formare il prossimo governo in una coalizione con i gruppi di centro-sinistra. 

🇳🇬 Nigeria. L’esplosione di una raffineria di petrolio clandestina nella zona meridionale della Nigeria ha provocato la morte di almeno 100 persone e numerosissimi feriti che presentano ustioni gravi ed estese. L’esplosione è avvenuta venerdì sera in un luogo fra gli stati di Rivers e di Imo, nella regione del delta del Niger. Nella regione migliaia di persone sono coinvolte nel furto di greggio dagli oleodotti che viene poi raffinato in impianti illegali per essere rivenduto al mercato nero. Talune fonti ritengono che all’incirca il 10% dei 2 milioni di barili di petrolio venduti giornalmente dalla Nigeria siano sottratti al circuito legale. 

⚽️ Calcio. Campionato svizzero. San Gallo-Lugano 3-0, Basilea-Lucerna 3-0, Grasshoppers-Losanna 3-1. Zurigo sempre in testa alla classifica con 13 punti di vantaggio sul Basilea. Campionato italiano. Salernitana-Fiorentina 2-1, Bologna-Udinese 2-2, Empoli-Napoli 3-2, Genoa-Cagliari 1-0, Lazio-Milan 1-2.

🏍 Moto GP. Nel gran premio del Portogallo a Portimao vittoria per il francese Quartararo su Yamaha davanti al connazionale Zarco su Ducati e allo spagnolo Alexi Espargaro su Aprilia. 

🏎 Formula Uno. Nel gran premio dell’Emilia Romagna a Imola vince Verstappen su Red Bull davanti al compagno di scuderia Perez. Terzo posto per Norris su Mc Laren. 

🚴 Ciclismo. L’olandese Evenpoel ha vinto per distacco la Liegi-Bastogne-Liegi, l’ultima delle classiche del Nord. 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!