Ungheria alle urne

Pubblicità

Di

#permattinieri: Invasione russa in Ucraina.Le forze ucraine hanno ripreso il controllo dell’intera regione intorno a Kiev, dice il vice ministro della difesa ucraino, mentre le forze russe si ritirano. Le truppe russe hanno abbandonato l’aeroporto di Hostomel vicino alla capitale. La Russia ha descritto il proprio ritiro delle forze vicino a Kiev come un gesto di buona volontà nei negoziati di pace, ma gli analisti occidentali dicono che le offensive erano comunque in stallo.A Irpin le autorità locali affermano che almeno 200 civili sono stati uccisi. La maggior parte delle 70.000 persone che vivevano in questa città sono fuggite.Le testimonianze più impressionanti vengono dalla località di Bucha. L’inviato dell’agenzia di stampa France Presse ha visto almeno 20 corpi in una sola strada. Il sindaco della città ha detto che 280 persone sono state sepolte in una fossa comune e che la città è disseminata di cadaveri. Dai resoconti di testimoni emergono accuse rivolte ai soldati russi che avrebbero usato i bambini ucraini come «scudi umani» sui loro mezzi per proteggere i loro spostamenti. Lo riporta il giornale britannico Guardian. Il procuratore generale dell’Ucraina sta raccogliendo un dossier di affermazioni sull’uso da parte dei russi dei bambini per evitare di essere bersagliati durante la ritirata dalla capitale ucraina e in altre zone del Paese. Testimoni hanno raccontato di passeggini piazzati davanti ai carri armati nel villaggio di Novyi Bykiv, vicino alla città circondata di Chernihiv, 100 chilometri a nord di Kiev.La Russia aprirà il corridoio umanitario da Mariupol a Berdyansk e garantirà il cessate il fuoco per l’evacuazione degli stranieri. Lo ha comunicato il ministero della Difesa russo, come riferisce la Tass. «La Russia fornirà assistenza completa nell’evacuazione degli stranieri tenuti in ostaggio dai militanti dei battaglioni nazionali a Mariupol.” Centinaia di residenti di Mariupol sono riusciti a fuggire dalla città assediata a bordo di auto private e sono arrivati in centri di accoglienza a a nord. Il terzo tentativo della Croce Rossa di far partire un gruppo di decine di autobus è invece fallito ancora una volta.Le bozze di accordo tra russi e ucraini emerse ai colloqui di Istanbul dei giorni scorsi sono pronte per le discussioni tra i presidenti. È quanto ha rivelato il capo della delegazione ucraina ai negoziati, David Arakhamia, durante una trasmissione televisiva: «La Russia ha dato una risposta ufficiale su tutte le posizioni, vale a dire che accettano la posizione ucraina a eccezione del tema della Crimea. Il ministro degli Esteri Kuleba ha detto che non c’è alcuna conferma ufficiale per iscritto, ma verbalmente, ieri, in videoconferenza, è emerso che la parte russa non obietta ad alcuna posizione». Secondo Arakhamia, citato da Interfax, «i russi hanno anche confermato la loro tesi che le bozze di documenti sono state elaborate abbastanza perché siano condotte consultazioni dirette tra i due leader del Paesi: il nostro compito è preparare il futuro incontro dei presidenti».
🇨🇭🇺🇦 Migliaia di persone hanno manifestato a Berna per chiedere un cessate il fuoco immediato in Ucraina, il ritiro delle truppe russe e un’inchiesta internazionale su crimini di guerra e violazioni dei diritti umani. I manifestanti, 10’000 secondo gli organizzatori, la metà secondo la polizia, hanno marciato con bandiere ucraine, striscioni che chiedevano la fine della guerra, ma anche sanzioni più dure nei confronti della Russia.
🇻🇦🇲🇹 Papa Francesco, nel corso della sua visita a Malta, ha lanciato un nuovo appello per la fine delle ostilità in Ucraina. Il Pontefice ha anche puntato il dito contro “qualche potente, tristemente rinchiuso nelle anacronistiche pretese di interessi nazionalisti” che “provoca e fomenta conflitti”. Accenno chiaro a a Putin, anche se il presidente russo non è stato nominato.Un altro punto toccato nei suoi discorsi è stato quello dell’emergenza migrazione, per la quale ha chiesto risposte globali e condivise per rispondere all’afflusso di persone in fuga. Il Papa, in una critica alla politica migratoria di Malta, ha affermato: “Non è possibile che alcuni Paesi si facciano carico del problema nell’indifferenza degli altri”. Francesco ha anche parlato della “corruzione che mina l’immagine di Malta”. Il paese è stato scosso dal brutale assassinio di Dafne Caruana Galizia, la giornalista che ha scoperchiato uno scandalo di corruzione che ha coinvolto le più alte cariche dello stato, assassinio per il quale ci sono sospetti sull’ex-premier Muscat , nel frattempo dimessosi, come mandante.
🇭🇺 Si vota in Ungheria e il premier Orban cerca un nuovo mandato, sarebbe il quarto consecutivo. “Pace o guerra” è lo slogan del partito Fidesz di Viktor Orban, che è sfidato da un’alleanza dell’opposizione di sei partiti che si è unita con un candidato unico: Peter Marki-Zay. L’Ungheria condivide il confine con l’Ucraina e ha accolto più di mezzo milione di rifugiati finora. Orban insiste sul concetto di aiuto ai profughi e sul rifiutodi fornire armi all’Ucraina per tenere l’Ungheria fuori dalla guerra. L’opposizione risponde con lo slogan “Orban o l’Europa”. Peter Marki-Zay sostiene che l’Ungheria dovrebbe unirsi alla Polonia, al Regno Unito e ad altri nel fornire armi all’Ucraina. E se richiesto, e solo in un quadro NATO, dovrebbe anche considerare l’invio di truppe. L’opposizione contesta a Fidesz l’isolamento dell’Ungheria in Europa. Durante questa guerra, dice l’opposizione, Orban ha perso gli alleati più stretti dell’Ungheria – Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia – gli altri membri del gruppo detto di Visegrad. L’Ungheria riceve l’85% del suo gas e il 64% del suo petrolio dalla Russia, attraverso un gasdotto che aggira deliberatamente l’Ucraina. Il partito di governo ha speso otto volte di più per la propria campagna elettorale che tutti i partiti dell’opposizione messi insieme, secondo un gruppo di organizzazioni di monitoraggio elettorale. 
🇫🇷 Francia. A otto giorni dal primo turno delle presidenziali Emmanuel Macron ha tenuto a Parigi il suo unico comizio alla presenza di 30 mila persone. Macron resta davanti agli altri candidati nelle intenzioni di voto, ma il suo vantaggio soprattutto su Marine Le Pen si sta riducendo. I sondaggi prevedono infatti per il secondo turno uno scarto fra i due di sei punti percentuali.  Fra le argomentazioni principali di Macron, il potere d’acquisto vittima “dell’inflazione galoppante” per cui ha promesso, a partire dalla prossima estate, il triplo del “bonus Macron” che vedrà cifre fino a 6’000 euro prive di oneri o di tasse. Macron ha parlato poi di istruzione e salute, due settori duramente colpiti dalla pandemia, per formulare promesse di riduzione delle tasse e di ritorno alla piena occupazione.
🇨🇭 La Neue Zürcher Zeitung am Sonntag rivela che mai prima d’ora in Svizzera ci sono stati così tanti casi sospetti di criminali pedofili su Internet. Nel 2021, l’Ufficio federale di polizia Fedpol ha trasmesso ai cantoni 1399 segnalazioni di pedofilia. Nel 2020, ci sono stati 1166 rapporti, nel 2019 693, negli anni precedenti solo qualche centinaio. In media, la Fedpol invia ora quattro rapporti ai cantoni ogni giorno con l’ordine di aprire un procedimento penale. Ma i cantoni, che dall’inizio del 2021 sono anche responsabili delle indagini sotto copertura nel settore della cyber-pedocriminalità sono sovraccarichi. Le informazioni provengono quasi esclusivamente dall’estero. Regula Bernhard Hug, capo dell’ufficio di protezione dell’infanzia Svizzera, dice alla “NZZ am Sonntag” che è “folle” che la questione sia delegata al livello dei piccoli cantoni.  In Svizzera ci sono solo 18 posti a tempo pieno che cercano contenuti di questa natura. Adesso le aziende private stanno prendendo l’iniziativa. Da domani sarà attivo, “clickandstop.ch“, il primo centro di segnalazione nazionale contro la pedofilia. Chiunque scopra materiale con immagini di abusi su Internet potrà segnalarlo al nuovo ufficio. Il centro di segnalazione è stato lanciato da Child Protection Switzerland e dalla Fondazione Guido Fluri.
⚽️ Calcio. Campionato svizzero. Zurigo-Grasshoppers 1-1, Sion-San Gallo 0-3. Campionato Italiano. Spezia-Venezia 1-0, Salernitana-Torino 0-1, Lazio-Sassuolo 2-1.
🏒 Hockey su ghiaccio. Il Friborgo batte il Losanna 5-4 e si qualifica per le semifinali del campionato. Il Davos vince a Rapperswil e si andrà a gara 6 con il Rapperswil in vantaggio 3-2. Lo Zurigo vince a Bienne e si porta sul 3-3 nella serie, deciderà la settima partita.
🏍 Moto Gp. Gran Premio di Argentina. La pole position è dell’Aprilia di Alexei Espargaro davanti alle Ducati di Martin e Marini.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!