Gli UFO esistono!

Pubblicità

Di

Ma allora Botti (redattore unico del Mattino della Domenica) e Quadri avevano ragione? Gli UFO esistono? Siamo sull’orlo di un’invasione? Anche il Pentagono rilancia dichiarando: “Una minaccia alla sicurezza”.

Mi cospargo il capo di cenere. Come un cretino qualsiasi, e gonfio di arroganza avevo dileggiato un’intervista del Mattino della domenica, dove Mauro Botti, intervistava Massimo Angelucci, esperto Ufologo Italiano. (leggi qui sotto per farti quattro risate)

Nell’intervista, dove avevo scioccamente scherzato sulla veridicità delle dichiarazioni, si svelavano segreti importanti sugli alieni, che Massimo Angelucci conosce bene. E io che pensavo a una crassa finzione, a una turlupineria da saltimbanchi, a una pagliacciata epocale, mi vedo ora sconfessato come un allocco da istanze assai più influenti.

Angelucci, nella corposa intervista a tutta pagina, parlava a ruota libera, insegnandoci che: 

“Gli alieni sono già tra noi, a volte siamo delle cavie”.

(che poi era anche il titolo dell’articolo). Ci raccontava che le loro tecnologie sono avanzatissime, che vivono tra di noi da millenni, che ci hanno insegnato un sacco di cose e che ci sono quelli buoni e quelli cattivi (riassumo velocemente).

Oggi, a dare man forte al mattino della Domenica, a Botti, Angelucci e Quadri, c’è un convitato d’eccezione, nientemeno che il Pentagono, sede dell’intelligence degli Stati uniti.

Su Repubblica, troviamo un titolo che è tutto un programma:

“L’allarme UFO del Pentagono: “Una minaccia alla sicurezza”.

Siamo ormai a questo punto? Dopo la guerra Ucraina ci attende una guerra dei mondi? Con famelici e devastanti tripodi che arano coi loro laser le ubertose terre dei nostri padri? Dovrà l’umanità armarsi per fare fronte a questa invasione inevitabile? Mostri viscidi e tentacoluti infileranno le loro sonde nei nostri orifizi come da copione?

Forse sto un po’ esagerando. Il Pentagono infatti, parla di fenomeni aerei non identificati. E l’ipotesi più accreditata e che potrebbe trattarsi di velivoli dotati di tecnologie all’avanguardia e appartenenti a paesi non proprio amici degli USA. Le ricerche del Pentagono vanno in questa direzione (leggiamo dall’articolo)

“Lo scopo era verificare se i nemici degli Usa hanno sviluppato armi che mettono a rischio la sicurezza nazionale, e quindi le minacce di Cina e Russia, ad esempio con i missili ipersonici impiegati in Ucraina.” – e ancora, gli episodi susseguitisi negli anni parlano di – “144 avvistamenti, avvenuti tra il 2004 e il 2021. Di questi solo uno era stato spiegato: si trattava di un pallone aerostatico. In 18 incidenti erano state notate “rotte inusuali”, tra cui oggetti che “restavano immobili nel vento, o compivano manovre improvvise, a velocità considerevole, senza alcun mezzo di propulsione discernibile”. Il rapporto li aveva raggruppati in cinque categorie: oggetti tipo detriti aerei; fenomeni atmosferici; programmi segreti governativi o dell’industria privata; sistemi di forze straniere avversarie, come Cina o Russia; altro, ossia anche gli alieni.”


E mettiamoci anche gli alieni, che non si sa mai. Mi domando però perché, con indescrivibile ignavia, il Pentagono non abbia consultato l’esperto di UFO Angelucci. Lui che ne sa di queste cose, avrebbe potuto facilmente ragguagliare lo spionaggio USA sull’origine di questi oggetti.

È ovvio che i poteri forti, che hanno finto lo sbarco sulla luna e continuano a farci credere che la terra sia rotonda (ah ah ah! Ma avete guardato l’orizzonte?), non hanno nessun interesse a svelare l’arcano e divulgarlo presso il grande pubblico. A tal proposito, ci permettiamo di citare nuovamente una frase profetica di Angelucci sul Mattino:

“Ci sono i potenti della terra che hanno già fatto degli accordi con loro, è palese… è palese… Io sono dell’idea che chi ricopre certi ruoli di potere permanenti abbia avuto contatti con questi esseri e li abbia tutt’ora continuamente.”

Gli Americani ci stanno evidentemente prendendo per i fondelli. Angelucci lo dice chiaro. Altro che UFI! Li conoscono benissimo e fingono! Fingono sempre, ovunque, in ogni tempo! Aaargh!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!