Prezzi dell’elettricità in aumento

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇷🇺 🇺🇦 Invasione russa dell’Ucraina, giorno 100. Le forze russe premono sempre più fortemente nel Donbass. Hanno lanciato un assalto al villaggio di Berestove, lungo la strada principale che collega la città di Lysychansk, nella regione orientale di Lugansk, con il resto dell’Ucraina. Lo ha detto il generale ucraino Oleksiy Gromov, citato dal quotidiano britannico Guardian. A parte Severodonetsk, ormai quasi interamente controllata dalle forze di Mosca, Lysychansk è l’unico altro centro urbano di rilievo ancora in mani ucraine nel Lugansk. Un altro attacco, ha aggiunto Gromov, è in corso contro la città di Sviatohirsk, nell’oblast (regione) di Donetsk.

Circa il 20% del territorio ucraino è occupato oggi dalle forze russe, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy nel suo intervento al parlamento del Lussemburgo, precisando che le linee del fronte di battaglia si estendono per oltre 1.000 chilometri. 

Ha aggiunto che ogni giorno nell’est del paese muoiono circa 100 ucraini e altre 450-500 persone rimangono ferite.

Secondo il settimanale americano Newsweek, che cita tre fonti legate al controspionaggio americano, Putin sarebbe stato operato di cancro nello scorso aprile perché affetto da un tumore in stadio avanzato. Ci sarebbe inoltre stato un tentativo di assassinarlo a marzo.

Gli ambasciatori dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo sul sesto pacchetto di sanzioni a Mosca che comprende lo stop alle importazioni di petrolio russo dal prossima anno. In particolare è stato stabilito il divieto di importazione di petrolio dalla Russia via mare a partire dal 2023, che, combinato con le decisioni nazionali prese da Germania e Polonia, ridurrà le importazioni russe di petrolio del 92% entro la fine dell’anno. L’intesa lascia fuori dalla lista dei sanzionati il patriarca ortodosso Kirill, una richiesta del governo ungherese che rischiava di bloccare tutto il pacchetto.

Circa 5,3 milioni di cittadini ucraini si sono rifugiati nell’Unione Europea dall’inizio della guerra mentre il numero totale di sfollati entrati all’interno dei confini europei, compresi i cittadini non ucraini, è di 7 milioni. Sono le cifre fornite da Frontex, l’agenzia europea per il controllo delle frontiere. Nelle ultime settimane si sono registrate però più persone che rientrano in Ucraina di quelle che lasciano il Paese: tra il 25 e il 31 maggio, infatti, quasi 260mila ucraini hanno lasciato l’Ue. In totale, 2,3 milioni di ucraini sono tornati nel loro Paese dall’inizio della guerra.

🇨🇭 Inflazione in crescita più del previsto. Rispetto al maggio dell’anno scorso il rincaro è stato del 2,9%. Un’inflazione tanto elevata in Svizzera non si vedeva dal 2008. A guidare la spirale dei prezzi sono soprattutto i prodotti importati. Il dato può sembrare modesto nel confronto internazionale – il tasso di inflazione in Germania o in Italia ad esempio, è stimato tra il 7 e l’8 per cento – ma il valore per la Svizzera è rilevante.  Il fattore principale di questa impennata è l’aumento del 7,4% dei prezzi dei beni d’importazione. La situazione dei prezzi dei beni nazionali sembra migliore, pari all’1,5%. Come previsto, i prodotti petroliferi hanno registrato un forte aumento a maggio, di oltre il 40%. L’Ufficio federale di statistica (UST) cita l’aumento dei prezzi degli affitti delle abitazioni e dei generi alimentari come altre importanti ragioni della pressione inflazionistica. Anche le vacanze all’estero, le automobili (nuove o di seconda mano), il caffè, i prodotti per la cura della persona e le comunicazioni telefoniche sono diventati più costosi. La situazione tesa del mercato del lavoro sta inoltre contribuendo alla salita dei prezzi. Sempre più aziende lamentano la mancanza di lavoratori qualificati. Di conseguenza, i beni o i servizi non possono essere consegnati o possono essere consegnati solo a prezzi più alti. 

🇨🇭 Il prossimo anno i prezzi dell’elettricità aumenteranno in modo significativo per molti fornitori. Permangono inoltre incertezze sulla sicurezza dell’approvvigionamento per il prossimo inverno. Lo ha annunciato la Commissione federale dell’energia elettrica dopo aver condotto un sondaggio presso 613 aziende fornitrici, ottenendo risposte da 172. I risultati mostrano che gran parte degli operatori applicheranno prezzi più alti di circa il 47% in media. L’aumento interesserà sia i grandi consumatori che le famiglie. Per un’economia domestica con cinque locali e un consumo annuo medio di 4’500 chilowattora il prezzo dell’elettricità aumenterà da circa 21 centesimi per chilowattora nel 2022 a poco meno di 25 centesimi per chilowattora nel 2023, ossia costi supplementari di circa 180 franchi l’anno. 

🇨🇭 Il consiglio degli Stati ha confermato la decisione del Nazionale, accogliendo una mozione che chiede un aumento progressivo delle spese per l’esercito a partire dal 2023. Al più tardi nel 2030 verrà raggiunto l’1% del PIL, ciò che corrisponde a un budget di circa 7 miliardi di franchi. Il fronte rosso-verde si è opposto, ma è stato battuto in votazione (32-11). Motivazione principale per il sì: la guerra in corso in Ucraina che rende più urgente rafforzare il dispositivo di difesa. 

🇺🇸 USA. Il Presidente Joe Biden ha dichiarato che gli Stati Uniti devono vietare le armi d’assalto e i caricatori ad alta capacità per affrontare la “carneficina” della violenza da armi da fuoco. In un discorso televisivo in prima serata dalla Casa Bianca, Biden ha detto che troppi luoghi quotidiani in America sono diventati “campi di sterminio”. Se il Congresso non può mettere al bando queste armi, dovrebbe almeno cercare di innalzare l’età per acquistarle da 18 a 21 anni. Biden ha anche chiesto di espandere i controlli federali sui precedenti delle persone e le leggi nazionali che consentono alle forze dell’ordine di togliere le armi a chiunque sia ritenuto pericoloso. Il tema è tornato alla ribalta dopo le recenti stragi in Texas e Oklahoma, ma difficilmente il tabù politico delle armi liberamente in vendita verrà infranto.

🇬🇧 Gran Bretagna. La Regina non parteciperà al National Service of Thanksgiving di venerdì dopo aver avvertito un “malessere” giovedì, seguendo la parata che ha dato il via ai festeggiamenti per i 70 anni di regno. Elisabetta è apparsa sul balcone di Buckingham Palace, acclamata da una folla enorme. I festeggiamenti si articolano su quattro giorni di eventi e sono iniziati con la parata militare che si svolge ogni anno per celebrare l’anniversario di regno. La fotografia che ha dominato la scena è quella dei reali sul balcone con il piccolo Louis di quattro anni (terzo figlio  di William e Kate) che si copre le orecchie disturbato dal rumore degli aeroplani che sfrecciano in cielo. 

⚽️ Calcio. Prima giornata di Nations League. Cechia-Svizzera 2-1. Nello stesso gruppo, Spagna-Portogallo 1-1.

🎾Tennis. Sarà Swiatek (polacca, numero uno al mondo)-Gauff (giovane americana) la finale femminile del Roland Garros a Parigi. Entrambe hanno facilmente vinto in due set contro la Kasatkina e la Trevisan. Oggi si giocano le semifinali maschili Cilic-Ruud e Nadal -Zverev.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!