Lumache giganti invadono la Florida

Pubblicità

Di

Giunge da Usa Today, quotidiano statunitense della Gannett Corporation, la strisciante notizia di falangi di lumache giganti che stanno invadendo la Florida, enormi chiocciolone flagello non soltanto per lattughe, cicorie e sterminati raccolti ma perfino per le strutture edilizie,  in quanto capaci di ingerire anche generose porzioni di cemento bellamente metabolizzato come in una fiaba del terrore.

Gli esagerati gasteropodi, lunghi sino a venticinque centimetri, si stanno diffondendo nello Stato americano con una progressione che evoca l’ennesima prepotenza, minacciando l’ecosistema con tracotante disinvoltura.

Pur non essendo una assoluta novità per gli Stati Uniti – abituati a proporci costantemente eventi fuori scala e ben lontani dalla miniaturizzazione di Pollicino che da ” Le Petit Poucet” rischia di convertirsi in “Big Snail” – la proliferazione dei gasteropodi pare presentarsi questa volta come una immane massiva minaccia.

Originarie dell’Africa, le orchesse bavose godono di una lunga vita e risultano sultanamente prolifiche nel loro stato di ermafrodite pronte a deporre, in virtuosa autonomia, dalle 100 alle 500 uova all’anno.

Capaci di trasmettere un micidiale parassita in grado di innescare una fatale meningite, gli invasori quasi alieni stanno togliendo il sonno ai responsabili del Dipartimento dell’agricoltura e dei servizi ai consumatori: la cittadina di Port Richey, situata a nord di Tampa, è stata messa in quarantena per il marasma provocato dagli eserciti di lumache esondanti in barbara moquette negli orti, per le strade, nei campi, nei giardini delle case e persino nelle gronde dei tetti e sugli zerbini di benvenuto.

Pare che non si sia salvata neppure l’auto dello sceriffo, fortemente danneggiata dal micidiale e sistematico brucare delle ospiti sgraditissime, golose di morbidi sedili e di gustosi cruscotti.

Circolano intanto in rete foto davvero stupefacenti con grandi mani che sorreggono a fatica questi viscidi mostricciatoli, gelatinosi ed espansi come galassie cresciute sotto gusci variopinti, dai riflessi tigrati che trasmettono messaggi disturbati.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!