Il volo malese MH17 fu abbattuto da un missile dei filorussi

Pubblicità

Di

#permattinieri 🇷🇺 🇺🇦 invasione russa dell’Ucraina. Il Presidente Volodymyr Zelensky ha dichiarato che 10 milioni di ucraini sono senza corrente dopo una nuova ondata di attacchi missilistici da parte della Russia. Almeno sette persone sono rimaste uccise negli attacchi e si prevede che il numero aumenti. “Stiamo facendo tutto il possibile per normalizzare la fornitura”, ha detto Zelensky nel suo discorso notturno. La difesa aerea ucraina è riuscita ad abbattere sei missili da crociera e cinque droni, ha aggiunto. La Russia ha bombardato l’Ucraina con una nuova raffica di missili, colpendo altre installazioni energetiche e altri edifici civili, a meno di due giorni da uno dei suoi bombardamenti più pesanti. La strategia del Cremlino, frenato sul fronte dei combattimenti al fronte, è quella di mettere in difficoltà il sistema energetico ucraino mentre sta arrivando l’inverno e le temperature si abbassano notevolmente.

🇷🇺 🇳🇱 Un tribunale olandese ha dichiarato tre uomini colpevoli di omicidio per aver abbattuto un jet passeggeri sull’Ucraina orientale nel 2014, uccidendo 298 persone e li ha condannati all’ergastolo. Il volo malese Mh17, diretto dall’Olanda a Kuala Lumpur, fu abbattuto nei cieli dell’Ucraina orientale da un missile di tipo Buk sparato da Pervomaisk, una località nel distretto di Lugansk, al momento dell’abbattimento sotto controllo dei militanti separatisti filorussi. Nell’incidente morirono tutti i 283 passeggeri — 80 erano bambini — e i 15 membri dell’equipaggio. «Frammenti del missile Buk trovati nei corpi delle vittime sono prova inconfutabile del fatto che fu questo missile a causare l’abbattimento del volo», ha spiegato la corte olandese, che ha condannato in contumacia all’ergastolo i tre sospetti – i russi Igor Girkin e Serghei Dubinski e l’ucraino Leonid Kharchenko – ritenuti colpevoli dell’abbattimento del volo Mh17 il 17 luglio 2014 in Ucraina. Nessuno degli imputati si è presentato al tribunale di massima sicurezza nei Paesi Bassi per il verdetto, mentre decine di famiglie hanno viaggiato da tutto il mondo per ascoltare la sentenza dopo un processo durato due anni e mezzo. 

Il Cremlino ha subito protestato, definendo il verdetto della Corte internazionale «un verdetto politico e scandaloso». Il premier olandese Mark Rutte ha invece commentato: «La sentenza è un passo per la verità e la giustizia».

🇰🇵 La Corea del Nord ha lanciato un sospetto missile balistico intercontinentale (ICBM), afferma la Corea del Sud. Il missile intercontinentale è stato lanciato da una zona vicina alla capitale nordcoreana Pyongyang, hanno dichiarato i capi militari di Seul. Il Giappone ha detto che il missile è atterrato nelle acque ad ovest di un’isola vicino all’isola settentrionale di Hokkaido. Giovedì il ministro degli Esteri nordcoreano Choe Son Hui ha avvertito di una risposta “feroce” ai piani degli Stati Uniti di rafforzare la propria presenza nella regione. Lo stesso giorno Pyongyang ha lanciato un missile balistico a corto raggio. 

🇮🇷 Iran. Due ragazzini sono stati uccisi dalle forze di sicurezza durante le proteste antigovernative nel sud-ovest dell’Iran, secondo fonti vicine alle loro famiglie. I media statali hanno riferito che sette persone sono state uccise da uomini armati in moto in un “attacco terroristico” a Izeh. In realtà il personale di sicurezza ha sparato i proiettili che hanno ucciso Kian Pirfalak, nove anni, e Sepehr Maghsoudi, 14 anni. Almeno 13 persone sarebbero state uccise in altre località mercoledì. Da martedì c’è stata un’ondata di manifestazioni di piazza e scioperi nelle principali città per commemorare le persone uccise nella sanguinosa repressione delle proteste del novembre 2019 per l’aumento del prezzo del carburante. Le attuali proteste contro il regime degli ayatollah sono state innescate dalla morte in custodia, tre mesi fa, di Mahsa Amini, una donna di 22 anni arrestata dalla polizia per aver infranto le rigide regole sul portamento del velo. 

🇺🇸 USA. Nancy Pelosi, che ha guidato i Democratici alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti per quasi due decenni, ha annunciato che si dimetterà dal suo ruolo. L’82enne è la più potente democratica del Congresso e la prima donna a ricoprire il ruolo di speaker (presidente) della Camera. Continuerà a rappresentare il suo distretto della California nella camera bassa del Congresso. Nancy Pelosi ricoprirà il ruolo di speaker fino a gennaio, quando si insedierà il nuovo Congresso, che sarà a maggioranza repubblicana. Il presidente della Camera è l’unico incarico congressuale previsto dalla Costituzione degli Stati Uniti. Dopo il vicepresidente, è la terza carica in linea di successione per la presidenza.

🇺🇸 🇷🇺 La cestista statunitense Brittney Griner è stata mandata in una colonia penale russa in una remota regione a sud-est di Mosca per scontare una condanna a nove anni di carcere per possesso illegale di droga. Gli Stati Uniti continuano a lavorare diplomaticamente per ottenerne la liberazione in uno scambio di prigionieri. La Griner ha perso l’appello contro la sua condanna per droga all’inizio di novembre ed è stata quindi trasferita da un centro di detenzione di Mosca a una colonia penale. Ma solo ora si sa dove si trova, ovvero nella colonia penale femminile IK-2 nel villaggio di Yavas in Mordovia, a 500 km a sud-est della capitale.

🇨🇭 🇪🇺 L’Unione europea sembra pronta a fare concessioni per rilanciare le trattative sulle future relazioni con la Svizzera.

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha informato i colleghi di Governo sui passi avanti fatti durante i colloqui tecnici. A Berna è stato organizzato un incontro per informare sindacati, organizzazioni economiche e cantoni sui progressi nel dossier e capire se sulle concessioni europee si può costruire un consenso interno sufficientemente solido. Poi il dossier europeo dovrebbe venir nuovamente discusso dal Consiglio federale, che dovrà in seguito decidere se riaprire ufficialmente le trattative con Bruxelles. Dopo il no all’accordo quadro deciso un anno e mezzo fa, la Svizzera sta cercando di rilanciare la trattative con Bruxelles. L’Unione europea sarebbe pronta a fare concessioni su due punti: i permessi di stare in Svizzera e accedere alla previdenza sociale per i cittadini dell’UE e la protezione dei salari, sui quali Bruxelles accetterebbe più controlli.

🇵🇸 Almeno 21 persone – tra cui 10 bambini – sono morte in un incendio in un edificio in un campo profughi densamente popolato nella Striscia di Gaza. Il numero di morti nel campo profughi di Jabalia in seguito all’incendio, che ora è sotto controllo, è destinato a salire, ha aggiunto un medico dell’ospedale che ha accolto i feriti. Le prime indagini ipotizzano una fuga di gas da una cucina. Jabalia è uno degli otto campi di Gaza. Il presidente palestinese palestinese Mahmoud Abbas ha annunciato una giornata di lutto nazionale.

⚽️ Calcio. Nell’ultima partita di preparazione ai mondiali, la Svizzera ha perso dal Ghana per 2-0. La nazionale di Yakin esordirà al mondiale giovedì prossimo contro il Camerun.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!