La nausea dell’8 Marzo

Anche quest’anno non ci siamo fatti mancare nulla. Valangate di luoghi comuni. I diritti delle donne, la violenza sulle donne, la discriminazione delle donne. Manifestiamo, scendiamo in piazza, lottiamo, ribelliamoci. Tutto sacrosanto per carità, anche se le feste comandate, si sa, rischiano di essere mal digerite. E infatti a me l’8 marzo lascia sempre un leggero ma persistente senso di…nausea. Proprio nausea. Che diventa quasi vomito quando alla fine della giornata il sunto è che le donne devono fare gruppo, devono essere solidali tra di loro, devono aiutarsi, devono sostenersi. Perché loro sì che lo sanno fare! Non sono mica come gli uomini, loro! Ecco, a me qui mi parte il conàto.

Read more