L’ingegneria genetica è donna

A vincere quest’anno il Premio Nobel per la chimica sono state due donne: Jennifer Doudna e Emmanuelle Charpentier, per aver “scoperto uno degli strumenti più utili per la tecnologia genetica, le forbici molecolari CRISPR/Cas9. Usando questo strumento i ricercatori possono modificare il DNA di animali, piante e microorganismi con grande precisione. Questa tecnologia ha avuto un impatto rivoluzionario sulle scienze della vita, sta aiutando a trovare nuove terapie per il cancro e può far avverare il sogno di curare le malattie ereditarie”.

Read more

Il virus creato in provetta che fa il gioco della destra

Proprio come un tarlo, l’idea che il Coronavirus sia stato creato artificialmente in laboratorio continua a tornare trovando ogni volta l’esperto di turno pronto a fare da sponda, a giurare che sia davvero andata così. Che qualcuno abbia deliberatamente giocato al piccolo chimico e da maldestro apprendista stregone abbia combinato un gran casino.

Read more

H&M spiava i suoi dipendenti

In Germania, la nota azienda d’abbigliamento svedese, è stata multata della cifra record di 35 milioni di euro per aver spiato in maniera illegale i propri dipendenti. Stando a quanto hanno affermato le autorità tedesche, H&M si è intrufolata nella sfera privata dei propri impiegati almeno a partire dal 2014, forse anche da prima, raccogliendo le registrazioni di colloqui da cui sono emersi problemi famigliari, credo religioso e stato di salute sia fisico che mentale, tutte informazioni utilizzate dall’azienda a suo favore.

Read more

Mai così pochi morti sulle strade

Fortuna vuole che di tanto in tanto ci s’imbatta anche in una qualche buona notizia. Per la prima volta da quando vengono raccolti i dati statistici sul numero di incidenti sappiamo che nel corso del 2019 ci sono state in assoluto, sulle strade ticinesi, meno morti di sempre. Il dato, reso noto dall’Istituto RASS (ricerca, aggiornamento, sicurezza stradale) è in linea con l’andamento positivo degli ultimi anni che ha visto una costante diminuzione degli incidenti mortali, sia sulle nostre strade che nel resto della Svizzera.

Read more

Quella plastica al profumo di canapa

A partire dal gennaio prossimo, la normativa europea vieterà gran parte della plastica monouso. Un divieto che però potrebbe finalmente dare una spinta al settore delle bioplastiche e in particolare alla filiera agroindustriale della canapa. Proprio così, a sostituire la plastica potrebbe esserci la canapa che, all’inizio del Novecento, era coltivata in tutta Europa e dalla cui pianta si ricavavano fibre tessili, corde, carta e oli commestibili. Una pianta tanto preziosa e versatile quanto demonizzata nei decenni successivi al punto da proibirne la coltivazione. È infatti solo negli ultimi anni che l’atteggiamento riguardo alla canapa è radicalmente mutato.

Read more

Banche e riciclaggio, la storia infinita

La Svizzera lava più bianco, così s’intitolava un libro di qualche anno fa del sociologo e politico ginevrino Jean Ziegler diventato un best seller a livello mondiale. Un vizietto, quello del riciclaggio di danaro di dubbia provenienza, che continua imperterrito a livello mondiale malgrado le regole e le normative imposte agli istituti finanziari per arginare il fenomeno. Alcune grandi banche, malgrado tutto, continuerebbero a ripulire ogni tipo di soldi sporchi.

Read more

Bolsonaro e Trump: dal Nobel all’Ig-Nobel

C’è un premio che ogni anno viene assegnato alle ricerche scientifiche più improbabili fatte nel mondo. Ha un nome che fa il verso al più blasonato Nobel, ma che con quest’ultimo ha davvero poco a che fare. Più che un premio assegnato ad un fine nobile, segnala le ricerche che hanno soddisfatto le curiosità più strane che, seppur pubblicate su riviste riconosciute internazionalmente per il loro prestigio scientifico, non spiccano granché per eleganza. Casomai ci troviamo più nei paraggi dell’ignobile e del volgare.

Read more

Ebru Timtik, martire per i diritti umani

Dopo 238 giorni di digiuno Ebru è morta. Si è spenta nella cella di un carcere turco dove, giorno dopo giorno, rifiutandosi di toccare cibo ha rivendicato fino alla fine il sacrosanto diritto ad un processo equo che però non è mai arrivato. Condannata a 13 anni per terrorismo, Ebru Timtik era un’avvocata che si occupava di diritti umani. Una donna tenace che con il suo sciopero della fame non chiedeva altro che un giusto processo per sé e per altre diciassette persone tutte accusate di avere legami con il Fronte rivoluzionario della liberazione popolare, un gruppo di estrema sinistra ritenuto illegale dal governo turco, dagli Stati Uniti, ma anche dall’Unione Europea.

Read more

Svizzera, la paura sotto la lente

Scovare la paura e darle un nome. Non è sempre così facile riuscirci. In Svizzera, ad averci provato grazie ad uno studio voluto dall’assicurazione malattia CSS, è l’Istituto demoscopico Sotomo. Dopo aver interrogato la popolazione il dato più sorprendente, almeno all’apparenza, riguarda il coronavirus. Nonostante la pandemia e il lockdown dei mesi scorsi, non è la malattia più temuta e neppure una tra le prime preoccupazioni. Le grandi paure sono altre. Già. Ma quali?

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more