L’incazzatura di Piero Angela

Leggo di una eclatante sfuriata di Piero Angela – incisivo divulgatore compassato ed educato – nella marea di amatriciane e di code alla vaccinara di un ristorante romano. L’anziano divulgatore scientifico si è alterato nei confronti di un cameriere che si era bellamente impippato del dovere di chiedergli il green pass. Un chiacchieratissimo caso che resta comunque la punta dell’iceberg della superficiale e quasi irrisa applicazione di certi comportamenti fondamentali per la pubblica salute.

Read more

Morto il macellaio di Gwangju

Giunge dalla Corea del Sud la notizia della morte dell’ex dittatore militare Chun Doo-Hwan, tristemente noto come il ” Macellaio di Gwangju”. L’ex dittaore sudcoreano è arrivato ai 90 anni ma la non venerabile età a ben poco è servita a scalfire nel tempo il terrificante ricordo della sua scellerata crudeltà , disseminata in un Paese azzerato nel diritto fondamentale del dialogo e dell’opposizione.

Read more

Jack London e il tallone di ferro

Il 22 novembre del 1916 fu l’ultimo giorno di vita di Jack London e nel suo ranch in California forse giunse a scortare il viaggio verso l’ignoto l’uggiolio ripetuto e continuo di Zanna Bianca , tornato ad annusare il geniale creatore cui doveva la riconoscenza di pagine attraenti come un osso di dinosauro: lo scrittore e drammaturgo statunitense si accingeva a raggiungere “Il vagabondo delle stelle” , a soli quarant’anni corsi pancia a terra, da irrequieto pirata della vita affascinato dal richiamo degli eccessi e delle trasgressioni.

Read more

Il colpo fatale del toro

L’inossidabile passione che sovrasta le urlanti e concitate sagre della Spagna ha già prodotto una nuova vittima post pandemica: un uomo di 55 anni è morto dopo essere stato incornato da un toro aizzato – grazie alla sfrontata e sfidante gestualità di qualche centinaio di invasati che adorano l’adrenalina del rischio acuminato- nell’ambito del festival di Onda ,centro della provincia orientale di Castellon.

Read more

Titolo etico o tritolo etilico?

Il codice del buon giornalismo, da non confondersi con “l’obice del pressappochismo”, imporrebbe da un certo numero di secoli – principiando dall’Oxford Gazette del 1665 ( pare il più antico quotidiano britannico della storia) – di propinare notizie coerenti, veritiere e oneste, proprio per irrobustire la credibilità di chi scrive e per vitaminizzare la fiducia di coloro che leggono.

Read more