Vauro: Un violento può cambiare

Massimiliano Minocci, in arte “Brasile”, assomiglia molto a quelli che hanno ucciso Willy Monteiro Duarte. Grande e grosso, testa rasata, tatuaggi sul volto, uno dei leader degli ultrà romanisti con simpatie di estrema destra.

Al funerale del ragazzo, che si è tenuto sabato scorso, si è presentato con un mazzo di fiori da deporre sulla bara di Willy. Il servizio d’ordine lo ha però bloccato, impedendogli di accedere al cimitero.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

A pranzo con Benito Mussolini

Un ristorante di Artena, luogo di provenienza dei picchiatori del povero Willy, che la dice lunga sull’atmosfera che si respira da quelle parti. Il locale si chiama “Il federale”, che non ha nulla a che fare con questioni legate a comunioni di regioni o cantoni, come da noi, ma si riferisce alla figura gerarchica del federale fascista, ovvero i capi della federazione nei fasci da combattimento di Mussolini, ed è un tripudio e un inno al fascismo

Read more

Gobbi e permessi, il CdS è complice?

Molti cittadini ticinesi si sono posti delle domande sull’operato di Gobbi, ma anche del governo. Siccome il Consiglio di Stato solitamente è collegiale, si chiedono: c’è responsabilità anche degli altri ministri nell’agire poco etico del ministro Norman Gobbi in merito all’elargizione dei permessi agli stranieri?

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

Nacaroglu vs Quadri a “Matrioska”

Rupen Nacaroglu, consigliere comunale liberale, si scaglia contro Lorenzo Quadri in merito al video dell’UDC, di cui abbiamo parlato diffusamente nei giorni passati. La clip ha indisposto fortemente Nacaroglu, che affida ai social il suo disagio

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

Fascisti come Willy Coyote

A volte mi chiedo cosa glorifichino i fascisti. Mussolini, un uomo che verso la fine, con gli americani alle calcagna, fuggì nascosto e travestito da caporale. Uno che invece di affrontare la sua fine con la dignità che il ruolo richiedeva, morì ignominiosamente dopo la cattura mentre se la dava a gambe levate. A volte mi chiedo se sia fisiologico, se l’essere gradasso nei momenti di boria, col branco, ed essere codardi in solitaria è tipico di certi sbruffoncelli di destra. Non fa eccezione tale Manlio Germano, che in un commento su Facebook aveva regalato tutto il suo plauso e la dedizione ai quattro farabutti assassini del Giovane Willy Monteiro Duterte

Read more

Willy come Damiano, le morti inutili

Ucciso a pugni e calci, Willy aveva delle speranze: Voleva giocare nella Roma, (Paliano è in provincia di Frosinone, nel Lazio), Willy aveva un lavoro dopo aver fatto l’alberghiero, in un hotel. Willy era di Capo verde, ma poteva essere di Ladispoli o di Karachi.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

Ferrara: Gobbi, ma se accadesse a te?

Molta indignazione e perplessità hanno sollevato le dichiarazioni del ministro e capo del governo ticinese Norman Gobbi. D’altronde un ministro che ammette candidamente di farsi le leggi un po’ come vuole lui è un unicum in Ticino e probabilmente in Svizzera. A dare una bella lezione di cosa vuol dire considerare le leggi, ma anche cosa sia il principio di umanità sul quale devono basarsi, Natalia Ferrara, deputata PLR ed ex procuratrice

Read more