Il Cardiocentro e i 23 milioni di debiti

Eccoli qua, i veri giochi. La dura realtà, che non ha nulla a che fare con il cuore, le operazioni o salvare vite, che peraltro è il lavoro di ogni medico, è di fronte a tutti: il mantenimento di privilegi; il primo, di mettere chi si vuole dove si vuole, il secondo di gestire senza interferenze i soldi del Cardiocentro. I risultati si vedono, e sono lì sul tavolo: 23 milioni di buoni motivi.

Read more

La canzone di agonia dei palestinesi

Un’ambasciata spostata da Tel Aviv a Gerusalemme. Non ce n’era bisogno, non serve a nulla, se non a ribadire ai palestinesi che loro non valgono nemmeno le pallottole che li uccidono. Se non a suggellare un patto infame tra Israele e gli Stati Uniti. E gli altri, quelli che piangono, e ci sono sia dall’una che dall’altra parte, possono solo osservare impotenti una deriva sempre più mostruosa.

Read more

Amate davvero le vostre valli?

Qui si decide per un parco. E purtroppo, al saldo delle idee, si scontrano due concezioni del mondo, una collettiva, volta al futuro e al benessere della popolazione e dei propri discendenti, una visione che ha a cuore lo sviluppo gentile e rispettoso dell’ambiente nelle valli, dall’altra un’idea chiusa e oggettivamente legata, inutile nascondersi dietro a un dito, a tornaconti immediati.

Read more