C’è assistenza e assistenza

cara signora, chi le dà voce lagnandosi insieme a lei, sarebbe il primo a rifiutarle i soldi per quella splendida ristrutturazione che, nelle sue rosee ipotesi, le permetterebbe di uscire dal tunnel. Già che c’è, chieda alla Lega e al Mattino della Domenica chi ha approvato e proposto tagli nelle passata legislatura che hanno spoprattutto colpito le fasce medio-basse. O magari chieda alla Fondazione Bignasca, loro, dopo aver letto l’articolo di sicuro finanzieranno la ristrutturazione della sua stalla.

Read more

C’è chi rompe le scatole e chi è inutile

Caro Sacchi, il tuo pensiero è un po’ semplicistico e fuorviante, qui non è una discussione se aiutare i bambini palestinesi, yemeniti, o i malati affetti da mucoviscidosi. Qui siamo di fronte a soldi che potrebbero oggettivamente salvare decine di migliaia di persone. Da una parte abbiamo un monumento di pietre, dall’altra carne, sangue, sogni e dolore.

Read more

La rompiballe Gretina va dal Papa

Nella copertina di ieri, Libero supera se stesso. Il quotidiano, conosciuto per le sue prese di posizione politicamente scorrette, ciniche e aggressive al limite della decenza, se la prende con la sedicenne svedese Greta Thumberg, la ragazzina simbolo dei moti ecologisti che recentemente hanno riportato alla ribalta il disastro ambientale che mette in pericolo il pianeta.

Read more

Notre dame era quasi bella

Non bisogna avere fatto studi artistici per capire la tragedia immane che colpisce non solo un popolo, ma l’universalità delle genti, quando un monumento così viene colpito, sfregiato, distrutto. E io che sono profondamente ateo, soffro fisicamente, nel vedere le fiamme mordere un racconto di pietra che ha sfidato i secoli e che è sopravvissuto a due guerre mondiali, un libro di arenaria i cui tesori scolpiti ci lasciano a bocca aperta ancora oggi, che i suoi costruttori sono ormai cenere.

Read more