Sei piccole seviziate e uccise

Sei donne sono state sequestrate, seviziate o uccise questo week end solo in Italia, mentre noi eravamo magari a fare un meritato ponte da qualche parte, a goderci una vacanzina. In sei pativano il loro personale olocausto a mano di mariti o ex amanti.
Non le hanno ammazzate dei nigeriani, ma poco importa. Perché il dramma è nelle donne e nella morte, non nei carnefici.
Queste morti, queste torture, sono figlie di quelle due mentalità, mentalità solo apparentemente opposte ma unite in un solo pensiero, e cioè che la donna abbia uno statuto speciale, che consente alla società di imporle degli stilemi di vita.

Read more

Auschwitzland sta arrivando

Selene Ticchi non è di certo il lapis più appuntito della scatola. Nel variegato mondo fascista, spesso vivono questi personaggi border che sposano la causa come se non ci fosse un domani. Selene, è la donna che al raduno di Predappio, a cui si sono presentati in un paio di migliaia per commemorare il Duce Benito, aveva la maglietta con la scritta “Auschwitzland” che imitava il logo di Disneyland.

Read more